Questo sito contribuisce alla audience di
    Espandi menu

    Trama

    Dopo una misteriosa notte durante la loro luna di miele, Zach (Zach Gilford) e Samantha (Allison Miller) si ritrovano a fare i conti con una gravidanza arrivata prima del previsto. Registrando come ricordo per il futuro tutte le fasi dell'attesa, Zach comincia a notare in Samantha uno strano comportamento. Mentre in un primo momento crede che si tratta solo di una questione di nervi, con il passare dei mesi diventa evidente che i cambiamenti di corpo e di umore della donna hanno un'origine molto più sinistra.

    Approfondimento

    LA STIRPE DEL MALE: IL PRIMO FILM DI RADIO SILENCE

    Diretto da Matt Bettinelli-Olpin e Tyler Gillett e scritto da Lindsay Devlin, La stirpe del male racconta la storia di una giovane coppia che, dopo la loro luna di miele, si ritrova alle prese con una gravidanza non ancora pianificata. Nel registrare ogni cosa come ricordo, il marito però comincia a notare avvisaglie di strani comportamenti nella moglie, i cui corpo e mente subiscono cambiamenti connessi a una causa più che sinistra.Primo lungometraggio realizzato dai due registi, La stirpe del male è figlio del successo che Bettinelli-Olpin e Gillett hanno riscontrato con la regia del segmento 10/31/98 contenuto all'interno dell'antologia horror V/H/S e firmato con lo pseudonimo di Radio Silence. Quello di Radio Silence è un nome collettivo dietro cui si celano anche Chad Villella e Justin Martinez, registi anch'essi del segmento 10/31/98 e produttori esecutivi di La stirpe del male.

    TRA POLANSKI E CULTI SATANICI

    Thriller horror, La stirpe del male si concentra soprattutto sull'evoluzione del rapporto tra i due neosposi, chiamati a confrontarsi con gli elementi soprannaturali che entrano nella loro vita. Zach McCall e Samantha dopo il loro emozionante matrimonio si aspettano un futuro luminoso e partono in viaggio di nozze nella Repubblica Domincana, dove un sensitivo li avvisa della minaccia a cui presto andranno incontro. Sorpresi dalla rivelazione, i due si ritrovano persi in alcune strade buie e deserte prima di trovare un tassista, che offre loro una inquietante ed "autentica" esperienza dominicana. Poco dopo il ritorno a casa, Sam scopre di essere incinta e da allora poco rassicuranti indizi cominciano a far la loro comparsa, mettendo in evidenza come la gravidanza sia qualcosa di diabolico e catastrofico, sulla falsariga di Rosemary's Baby di Roman Polanski (curiosamente, uno dei crocefissi in mostra nella scena dell'ospedale, acquistato da un diregente della Twentieth Century Fox ad un'asta, proviene direttamente dal set del film di Polanski).
    Interpretato dai giovanissimi Zach Gilford e Allison Miller, La stirpe del male si fonda inoltre sulle ricerche fatte in fase di scrittura sulle sette sataniche e sui culti da esse messi in atto senza consapevolezza del male che possono generare.

    UN SET "MOVIMENTATO"

    Realizzato con piccole videocamere Sony EX3, La stirpe del male è stato girato tra New Orleans e la Repubblica Dominicana, dove tra le varielocation si è scelta anche una discoteca in una catacomba in rovina (dove Zach e Sam trascorrono la loro fatidica ultima notte di luna di miele). Come spesso accade quando si gira un film sull'Anticristo, anche la produzione di La stirpe del male ha dovuto affrontare alcuni spiacevoli episodi: un tornado prima e un incendio dopo hanno infatti accompagnato le riprese all'interno del set che ospitava la chiesa.

    Leggi tuttoLeggi meno

    Note

    Basta avere visto il video promozionale (stile Baby Killer di Larry Cohen a spasso per New York), o avere solo letto l’epigrafe iniziale dall’Apocalisse di Giovanni, per capire il campo da gioco. È il limite del film, che non può essere considerato «il Rosemary’s Baby delle nuove generazioni». Alta la qualità delle riprese: anche i “filmini” hanno ormai una definizione hollywoodiana.

    Commenti (1) vedi tutti

    • Basta! Sono stufo di film in cui gli attori si portano loro la telecamera ed ovunque con delle riprese che neanche un neofita riesce a farle cosi' brutte

      commento di ludovik
    Scrivi un tuo commento breve su questo film

    Scrivi un commento breve (max 350 battute)

    Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

    Recensioni

    La recensione più votata è negativa

    EightAndHalf di EightAndHalf
    2 stelle

    W i POV, W i mockumentary! Sono la moda del momento, e se lo meriterebbero, soprattutto per certi presupposti. Ma chi è quel manigoldo che tiene i grandi POV stranieri privi di distribuzione in Italia (per dirne qualcuno, non hanno mai visto la sala cinematografica italiana Exhibit A, Home Movie, The Poughkeepsie Tapes, o The Den, tra i più... leggi tutto

    6 recensioni negative

    Recensioni

    La recensione più votata delle sufficienti

    Texano98 di Texano98
    6 stelle

    Io non l'ho trovato così atroce... una trama semplice, banale ma non troppo, un paio di buone idee lungo il film. La telecamera a mano è poco credibile essendo le inquadrature girate fin troppo bene, ma superando questo limite il film si rivela d'intrattenimento, c'è un po' di splatter che non fa mai male e la routine giornaliera viene ben costruita, altrettanto bene viene... leggi tutto

    1 recensioni sufficienti

    Il meglio del 2015

    2015

    Recensione

    Ciabattiere di Ciabattiere
    1 stelle

    Orribile,film horror che scopiazza la trama da Rosemary's Baby e girato in stile mokumentary(anche malaccio). Non funziona perchè è girato male,sempre mosso anche le scene che dovrebbero essere intense ed inoltre spesso l'inquadratura è dall'alto(ma dove cavolo la tenevano le cinepresa? dato che dovrebbero girare tutto a mano). Personaggi stupidi,perchè hanno i...

    leggi tutto
    Recensione
    Utile per 2 utenti

    Il meglio del 2014

    2014

    Recensione

    EightAndHalf di EightAndHalf
    2 stelle

    W i POV, W i mockumentary! Sono la moda del momento, e se lo meriterebbero, soprattutto per certi presupposti. Ma chi è quel manigoldo che tiene i grandi POV stranieri privi di distribuzione in Italia (per dirne qualcuno, non hanno mai visto la sala cinematografica italiana Exhibit A, Home Movie, The Poughkeepsie Tapes, o The Den, tra i più...

    leggi tutto

    Uscito nelle sale italiane il 5 maggio 2014

    Il meglio del 2013

    2013
    La stirpe del male valutazione media: 3.4 7 recensioni del pubblico.

    Le nostre firme

    Scopri chi sono le firme

    Sono persone come te:
    appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

    Scopri chi sono le firme

    Come si diventa una firma

    Le firme sono scelte tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

    Scopri come contribuire

    Posso diventare una firma?

    Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

    Registrati e inizia subito