Trama

Branko, un ex professore di Rijeka, da qualche mese è diventato camionista per un’azienda italiana. La sua è una scelta più che comprensibile dal momento che guadagna tre volte tanto rispetto al suo vecchio stipendio d'insegnante. Eppure tutto ha un prezzo, anche se non sempre quantificabile in denaro: il suo infatti è uno dei lavori più alienanti, assurdi e schiavizzanti, che esistano.

Approfondimento

TIR: UN DOCUMENTARIO SUI CAMIONISTI

Dopo Rumore Bianco (documentario sul fiume Tagliamento), il regista Alberto Fasulo in TIR ritrae non più un luogo stanziale ma un luogo di passaggio, un "non luogo" dell'anima: strada, autostrade e arterie che compongono il traffico internazionale d'Europa. Frutto di cinque anni di ricerche a contatto con sconosciuti e a bordo di diversi mezzi, TIR si concentra sulla figura del camionista Branko, un ex insegnante croato di Rijeka (Fiume) divenuto camionista per motivi economici. A spiegare la genesi del film è lo stesso Alberto Fasulo in occasione della presentazione del film documentario in concorso al Festival di Roma 2013: «Ancor prima che un film su un camionista, TIR è un film su un paradosso: quello di un lavoro che ti porta a vivere lontano dalle persone care per cui, in fondo, stai lavorando.Durante le mie ricerche ho alternato osservazioni sul campo a momenti in cui ci fermavamo a riflettere sul materiale raccolto, in una continua tensione creativa fra elementi di finzione e di documentario. Tutto questo mentre attorno a noi esplodeva una crisi senza precedenti, che definire solamente economica ormai suona riduttivo se non addirittura sbagliato. Ma più che fare un racconto sociologico mi interessava entrare sotto la pelle del mio personaggio e riprenderlo in un momento di crisi personale, in cui si vedesse obbligato a compiere una scelta non solo pratica, ma anche etica ed esistenziale. In questo senso, la mia ambizione è che il film possa essere letto come una metafora della vita contemporanea e lo considererò “riuscito” solo nella misura in cui saprà parlare a tutti coloro che vivono sulla propria pelle questo paradosso.
M’interessava raccontare questa solitudine e esplorare i limiti di resistenza di una persona che ha compiuto una scelta lavorativa più o meno consapevole e adesso ne paga le conseguenze, vivendola fino in fondo. Nei miei cinque anni di ricerca per le strade, dentro le cabine dei camion, nelle aziende di trasporto, ho visto e incrociato molte storie e molte esperienze diverse. E questa storia, che è una storia reale, mi è apparsa archetipica di tutte in assoluto.
Per quanto riguarda il metodo, andavo sul campo e tornavo a scrivere con Enrico Vecchi e Carlo Arciero, usando immagini, racconti, sensazioni che avevo provato e trovato sulla strada. Sorgevano più domande che risposte, ma lentamente abbiamo cominciato a percepire l’esistenza di una relazione profonda fra ciò che volevamo raccontare e le nostre stesse vite. Fino a che non ci siamo imbattuti in questa storia e abbiamo sentito immediatamente che era quella giusta per riproporre allo spettatore le questioni che ci interessavano.
Branko è ovviamente un Ulisse, un uomo che ritiene che il dovere sia più importante del piacere».

 

Leggi tuttoLeggi meno

Note

Cinque anni di lavorazione, tra riprese e montaggio, da cui è nato un film di viaggi sfiancanti, di soste senza fine, conversazioni telefoniche, pasti alla guida, docce a bordo strada. L’occhio è sempre rivolto verso ciò che sta dentro il camion, mai verso ciò che sta fuori. Per Fasulo il TIR diventa un palcoscenico, un banco di prova dove sperimentare lo scontro fra performance e casualità, fra recitazione e reazione istintiva all’imprevisto. Da questa tensione tra finzione e documentario, forzata ma efficace, nasce così il sofferto ritratto di un uomo, un traghettatore condannato a una vita in cui ogni approdo è l’inizio di un nuovo viaggio senza meta.

Commenti (2) vedi tutti

Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

alan smithee di alan smithee
6 stelle

FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL FILM DI ROMA - CONCORSO Miglior film neanche tanto a sorpresa, in verita'. Assistendo alla proiezione ufficiale l'altra sera, in presenza del regista e dell'interprete, del direttore Muller, del fresco vincitore di Venezia Gianfranco Rosi e di Giuseppe Tornatore, si percepiva palpabile che il film, piu' efficace che bello, ma comunque in ogni caso, piaccia o meno,... leggi tutto

3 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

OGM di OGM
7 stelle

Andare non dove vuoi tu, né dove ti porta il caso. Dirigerti, invece, verso mete che ti sono imposte da altri, di volta in volta, sempre diverse, sempre insensate. Anche questo è un modo di vivere on the road. Nettamente separati dalla leggenda, distanti mille miglia da ogni sospetto di poesia. La vita di Branko, autotrasportatore croato, ex insegnante, è fatta di... leggi tutto

3 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle negative

gaiart di gaiart
4 stelle

TIR di Alberto Fasulo     Nomen Omen! di Gaia Serena Simionati Uno che si chiama Fasulo, in dialetto "fagiolo" può mai produrre qualcosa di stimolante o ecletticamente originale? Uno che, alla conferenza stampa di TIR ha fatto sbadigliare tutti o addormentare alcuni,  e che alla proiezione, come risultato di reazione più scomposta, ha provocato un’agghiacciante silenzio in... leggi tutto

2 recensioni negative

Il meglio del 2016
2016

Recensione

tafo di tafo
6 stelle

Nella vita di Branko, autista croato di autotreni, tutto è transitorio, ogni luogo è di passaggio niente è tangibile tutto è astratto. Il tempo di sosta lo si deve impiegare per le funzioni vitali primarie e per l’igiene personale senza la possibilità di guardarsi attorno. Il viaggio non è quello wendersiano avventuroso che ti trasforma, ma...

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Il meglio del 2015
2015

Recensione

OGM di OGM
7 stelle

Andare non dove vuoi tu, né dove ti porta il caso. Dirigerti, invece, verso mete che ti sono imposte da altri, di volta in volta, sempre diverse, sempre insensate. Anche questo è un modo di vivere on the road. Nettamente separati dalla leggenda, distanti mille miglia da ogni sospetto di poesia. La vita di Branko, autotrasportatore croato, ex insegnante, è fatta di...

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti
Disponibile dal 23 giugno 2015 in Dvd a 12,99€
Acquista
Il meglio del 2014
2014

Recensione

FilmTv Rivista di FilmTv Rivista
8 stelle

Il vincitore del Festival di Roma 2013 è un film sulla solitudine: la solitudine di un uomo di fronte alla fragilità delle proprie decisioni. È la storia di Branko, camionista sloveno che per mantenere la famiglia ha mollato l’insegnamento e che, separato dagli affetti e fiaccato dalla fatica, sembra scontare il peso della sua scelta. Quest’uomo il regista Alberto Fasulo l’ha...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Uscito nelle sale italiane il 24 febbraio 2014
Il meglio del 2013
2013

Recensione

alan smithee di alan smithee
6 stelle

FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL FILM DI ROMA - CONCORSO Miglior film neanche tanto a sorpresa, in verita'. Assistendo alla proiezione ufficiale l'altra sera, in presenza del regista e dell'interprete, del direttore Muller, del fresco vincitore di Venezia Gianfranco Rosi e di Giuseppe Tornatore, si percepiva palpabile che il film, piu' efficace che bello, ma comunque in ogni caso, piaccia o meno,...

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito