Espandi menu

Arrivederci ragazzi

  • Au revoir les enfants

  • Francia
  • Genere: Drammatico
  • durata 103'

Regia di Louis Malle

Con Gaspard Manesse, Raphaël Fejto, Philippe Morier-Genoud Vedi cast completo

Questo film non è disponibile. Prenotalo o aggiungilo alla tua Watchlist.

Trama

In un collegio di frati carmelitani il convittore Julien fa amicizia con un ragazzo ebreo, Bonnet, iscritto sotto falso nome. È il 1944 e la Francia è occupata dai nazisti. Il legame creato dai ragazzi verrà troncato dalla denuncia di un compagno, che, punito per aver praticato il mercato nero, decide di vendicarsi in questo modo del rettore, pur sapendo di coinvolgere così anche gli altri collegiali. La Gestapo arresta il direttore della scuola e tutti i ragazzi ebrei che vi sono nascosti.

Note

Louis Malle coltivava il sogno di realizzare questo film sul periodo dell'occupazione nazista, dalla forte componente autobiografica, tra i suoi progetti più cari fin dall'inizio della carriera. Leone d'oro a Venezia.

Commenti (9) vedi tutti

  • Bellissimo squarcio di vita sul regime nazista in Francia vissuto da dei poveri bambini innocenti, i cui occhi ed emozioni inneggiano alla fratellanza ed all'unione.

    commento di MrPostman
  • Struggente e bello. Un film molto intenso, molto vero.

    commento di Utente rimosso (Luke Vacant)
  • Com'è stato possibile in seno ad una società che si dice cristiana?

    commento di kubritch
  • Voto 7. [18.05.2010]

    commento di PP
  • Ottima ricostruzione della vita in un collegio durante l'occupazione nazista in Francia.

    commento di sonicyouth
  • Emozionante e semplice, rappresenta la parte migliore del cinema francese. Un film figlio di Bresson e fratello del Truffaut dei "Quattrocento colpi". I colpi di Malle sono meno di 400, ma colpiscono direttamente al cuore.

    commento di sasso67
  • è una storia bellissima e tristissima… che non si può commentare perchè è una storia realmente accaduta come tante altre…

    commento di jovagirl
  • Tiepido, non convince del tutto in una narrazione che affidata ad attori minorenni, talvolta viene esaltata, talvolta scricchiola

    commento di Ramito
  • Un solo aggettivo Magnifico… chi può lo veda in VO…

    commento di blues
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Recensioni

La recensione più votata è positiva

Peppe Comune di Peppe Comune
8 stelle

Nella Francia di Petain occupata dai nazisti, Julien Quentin (Gaspard Manesse) frequenta un collegio cattolico. Qui conosce Jean Bonnet (Raphael Fejto), un ragazzo taciturno che se ne sta sempre sulle sue, non si aggrega mai al resto della classe ed ha una particolare attitudine per la matematica. Dopo i primi momenti di reciproca diffidenza e di aperti contrasti, i due stringono amicizia nel... leggi tutto

19 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

mm40 di mm40
6 stelle

Premiato ai Cèsar (7 volte), ai David (3) e soprattutto con il Leone d'oro a Venezia, Arrivederci ragazzi è uno dei progetti più intimi di Malle, legato a un personale ricordo d'infanzia che il regista aveva peraltro appena pubblicato sotto forma di (omonimo) romanzo. Con un cast per la maggior parte composto da ragazzini sconosciuti, ma ben assortiti e altrettanto bene diretti, questo film... leggi tutto

3 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

kahlzer di kahlzer
4 stelle

Sfilacciato, evanescente e insipido film, mai tradotto in emozione. Null'altro che sontuosa confezione di un banale a volte perfino ridicolo (il finale del film è veramente inguardabile!). Triste riconferma di un quasi sillogismo: che i premi cinematografici spesso funzionano come involontari contrassegni del demerito... leggi tutto

3 recensioni negative

Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Trasmesso il 27 gennaio 2017 su Rai Movie
Il meglio del 2016
2016

Recensione

penelope68 di penelope68
8 stelle

E' l'inverno 1944 : Julien e' in un collegio di frati nascosto dai suoi genitori, perche' venga protetto e tenuto lontano dalla guerra che imperversa a Parigi.E li' arriva Bonnet un nuovo ragazzo introverso e intelligente,che non lega con nessuno e che forse nasconde un segreto.Infatti da vari indizi Julien scopre che il ragazzo bravissimo a matematica,e non solo e' pauroso e distaccato...

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Il meglio del 2015
2015

Recensione

bellahenry di bellahenry
8 stelle

L’argomento è di quelli difficili, siamo in Francia durante l’occupazione tedesca, in particolare in un collegio cattolico maschile per famiglie probabilmente agiate, sicuro lo erano prima della guerra. in questo collegio seguiamo la vita dei ragazzi ed in particolare che di due tra i più giovani che fanno amicizia. Li seguiamo nella vita di gruppo, nelle classi e nei...

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Il meglio del 2014
2014

Introvabili cercasi

FilmTv Rivista di FilmTv Rivista

"Mi piacerebbe tanto rivederlo, ma non esiste più in commercio..." "Ce l'avevo registrato, ma sarebbe bello se lo pubblicassero finalmente in dvd..." "L'ho visto una volta in televisione quando ero piccolo e...

leggi tutto
Il meglio del 2013
2013

Recensione

solerosso82 di solerosso82
10 stelle

Nella Francia occupata dai nazisti del terribile inverno del '44, assisitiamo alla profonda storia di amicizia tra due ragazzini nata nel collegio carmelitano di Fontainebleu: Julien (Manesse), figlio di ricca famiglia parigina e il misterioso Jean (Fejtò), ebreo, ospitato di nascosto con l'avvallo di Père Michel (Bérleand). I protagonisti sono i bambini, i loro giochi, le paure, le...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti

I miei primi dieci anni

billykwan di billykwan

L’estate del 2003 è una delle più torride che abbia mai vissuto. In ufficio a regalare un po’ di sollievo è l’aria condizionata e poco altro. A gennaio la filiale in cui opero è stata spostata ai margini...

leggi tutto
Il meglio del 2012
2012

Recensione

mmciak di mmciak
8 stelle

"Au revoir les enfants-Arrivederci ragazzi" diretto nel 1987 da Louis Malle,devo dire che mi è piaciuto. La storia si svolge nella Francia occupata dai Nazisti nel Gennaio del 1944 nel Collegio dei Carmelitani Scalzi di Fontainebleau, e racconta di un ragazzo di nome Julien Quentin che viene mandato, con il fratello maggiore François in un collegio di religiosi. Arrivato in quel collegio...

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti
Il meglio del 2011
2011

Recensione

angelina di angelina
10 stelle

"Sapevo che un giorno o l'altro avrei raccontato questa storia,ma non subito:avevo ancora bisogno di tempo.Durante le riprese di Alamo Bay,incominciai ad annotare delle idee e capii che il momento era giunto.Ero spaventato,perchè era talmente importante per me...era il mio punto di riferimento fondamentale,l'evento più siginificativo della mia infanzia e forse di tutta la mia vita." Philip...

leggi tutto
Il meglio del 2010
2010

Recensione

Peppe Comune di Peppe Comune
8 stelle

Nella Francia di Petain occupata dai nazisti, Julien Quentin (Gaspard Manesse) frequenta un collegio cattolico. Qui conosce Jean Bonnet (Raphael Fejto), un ragazzo taciturno che se ne sta sempre sulle sue, non si aggrega mai al resto della classe ed ha una particolare attitudine per la matematica. Dopo i primi momenti di reciproca diffidenza e di aperti contrasti, i due stringono amicizia nel...

leggi tutto
Recensione
Utile per 20 utenti
Il meglio del 2009
2009

Recensione

bradipo68 di bradipo68
10 stelle

Una bellissima amicizia stroncata troppo presto dall'idiozia ideologica.Sono di parte nel giudicare questo film perchè è la classica opera che ti afferra il cuore dal petto e te lo porta via.Ogi volta che l'ho visto ho sempre trattenuto a stento le lacrime,soprattutto quell'ultimo sguardo di Jean Bonnet rivolto all'amico,quel gesto di Julien accennato con la mano e la cupa...

leggi tutto

Somebody To Love

LorCio di LorCio

Qualcuno da amare, perché non c'è niente di più sublime che amare un amico. Ci sono momenti nella vita in cui ti rendi conto che avere al proprio fianco l'amico più sincero è meglio che patire per gli sguardi...

leggi tutto
Il meglio del 2008
2008

Messaggio ecumenico

Dalton di Dalton

Per motivazioni acquisite da una fetta del mio albero genealogico, di questi tempi sono portato a festeggiare il Rosh haShana: un'evenienza alla quale sono abituato da innumerevoli anni e, malgrado i miei percorsi...

leggi tutto
Il meglio del 2007
2007

Arrivederci ragazzi

LorCio di LorCio

In poco più di 24 ore ci hanno lasciato due dei registi, due degli autori che più hanno reso grande la Settima Arte: in ordine di scomparsa, Ingmar Bergman e Michelangelo Antonioni. Due maestri dell'anima....

leggi tutto
Il meglio del 2006
2006

Recensione

Spielbergman di Spielbergman
8 stelle

Uno dei più lucidamente malinconici film sull’olocausto mai prodotti in Europa, Malle racconta una storia emozionante e storicamente importante (pur nel suo piccolo) giocando tutto sulla mancanza di retorica (la gioventù è lo specchio dell’innocenza umana? E chi lo ha mai detto?!). I ragazzi del liceo cattolico del ’44 sono simili a quelli dei licei del 2000, giocarelloni, maleducati...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2005
2005
Il meglio del 2004
2004

LEONI PIAGNONI

laura di laura

E' mai possibile che (tranne pochissime eccezioni) per vincere alla Mostra del Cinema di Venezia bisogna presentare opere cariche di pathos, di situazioni estreme dalla tragica conclusione? Basta con la...

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2003
2003
Il meglio del 2002
2002
Il meglio del 1987
1987
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito