Espandi menu

Viy - La maschera del demonio

Regia di Oleg Stepchenko vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Fanny Sally

Fanny Sally

Iscritto dall'11 luglio 2010 Vai al suo profilo
  • Seguaci 45
  • Post 1
  • Recensioni 1015
  • Playlist 3
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Viy - La maschera del demonio

di Fanny Sally
6 stelle

Un ambizioso cartografo inglese in fuga da una relazione proibita con la figlia di un ricco e burbero nobile, si spinge fino alle steppe dell’Europa dell’Est, con lo scopo di riuscire a riportare sulle mappe quelle terre recondite ancora per lo più ignote e ottenere la fama che desidera. Ma quando giunge in uno sperduto paesino arroccato sulle montagne ucraine, si imbatte in una serie di eventi misteriosi e sovrannaturali che lo portano a mettere in discussione la sua cieca fede nella scienza e nella ragione.

 

Singolare prodotto di importazione russa, questo bizzarro fantasy dal sapore gotico, infarcito di invenzioni  visive e rutilanti effetti speciali, si è rivelato tutto sommato una piacevole sorpresa. Sicuramente a farla da padrone sono le ambientazioni nebbiose e selvagge, ma anche i tanti trucchi creati con la grafica digitale, a tratti davvero pantagruelici, ma comunque abbastanza originali, così come accattivanti sono i tanti strumenti fantascientifici impiegati dal cartografo per le sue misurazioni e indagini, tra cui una futuristica carrozza dotata di pilota automatico, attraverso una serie di marchingegni motrici.

 

Se l’aspetto visivo e tecnico dunque è più che curato, tanto da poter competere con un qualsiasi prodotto della ben più avanzata scuola americana, i costumi sono buoni e il cast vanta attori più o meno noti e capaci, ciò che manca davvero è un forte mordente alla narrazione, che pure offre diversi spunti, sia ironici, sia paurosi, e si ispira vagamente nientemeno che ad un racconto di Gogol. L’amalgama tra i diversi toni infatti risulta poco omogenea, nonostante qualche colpo di scena e delle discrete scene d’azione riescono a tenere desta l’attenzione.

 

Esperimento senza dubbio curioso e temerario, ma parzialmente riuscito.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati