Riff Raff

Trama

Stevie arriva a Londra da Glasgow dopo un "intermezzo" passato in galera. A Londra trova lavoro in un cantiere. Trova un po' di solidarietà, un alloggio abusivo in cui vivere e anche una mezza fidanzata, aspirante cantante e tossicodipendente. Poi, il giorno in cui un suo compagno cade dall'impalcatura per colpa delle insufficienti misure di sicurezza, trova anche il coraggio di dare fuoco al cantiere.

Note

Solo Ken Loach è capace di raccontare con tono leggero storie deprimenti, ma quasi senza averne l'aria.

Commenti (4) vedi tutti

  • Anche in questo film di Ken Loach la vita degli ultimi viene rappresentata esattamente così com'è, nella sua fragile poesia e nella sua irrimediabile disperazione. Voto 7/10.

    commento di alexio350
  • visto solo ieri, a distanza di quasi 20 anni riff raff resta commovente al punto da lasciare dentro qualcosa che continua a muoversi nei giorni successivi alla visione,qualcosa si è intrufolato ormai.

    commento di red grave
  • Il regista sembra interessarsi dei fatti in maniera indifferente, da semplice spettatore, scarrellando con la macchina da presa per focalizzarsi su tanti drammi diversi della vita.Uno schiaffo silenzioso

    commento di antimes
  • Intenso, vero e onesto, in puro stile Ken Loach, anche se lontano dal suo capolavoro "My name is Joe".

    commento di ultrapaz
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

barabbovich di barabbovich
10 stelle

La vendetta è un piatto che va consumato caldo, possibilmente alla temperatura di un incendio, per Stevie (Robert Carlyle), operaio della periferia londinese con poca fortuna nel lavoro. Dopo un'odissea a lui tangenziale che lo costringe ad assistere al licenziamento di un compagno che aveva chiesto maggiore sicurezza sul posto di lavoro, all'incarcerazione di un secondo per un gesto di... leggi tutto

7 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

mm40 di mm40
6 stelle

Non che Loach fosse l'ultimo arrivato o che non si conoscesse già piuttosto bene il suo potenziale distruttivo, iconoclasta e ferocemente critico della società inglese sua contemporanea: il regista proveniva da una carriera ormai venticinquennale e questo Riff raff, soprattutto alla luce dei film che lo seguiranno, non è esattamente una sorpresa in sè. Ma lo diventa se si guarda al momento... leggi tutto

1 recensioni sufficienti

Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Il meglio del 2016
2016

I migliori film degli anni '90

Isin89 di Isin89

Gli anni '90 sono stati un decennio proficuo per quanto riguarda il cinema, molti dei migliori registi di oggi hanno visto la luce proprio in quel periodo e molti altri, già all'attivo da parecchio tempo,...

leggi tutto
Il meglio del 2015
2015
Il meglio del 2014
2014

Recensione

michel di michel
9 stelle

Grazie a uno stile disadorno (il film è girato in 16 mm), a una storia, a dei personaggi, a dei dialoghi perfettamente aderenti al contesto che racconta (l'autore Bill Jesse si manteneva lavorando nei cantieri) e a degli splendidi interpreti, Loach ci dà l'illusione di vivere fianco a fianco con i suoi operai. Ricco di humor il film avanza a ritmo sostenuto attraverso drammi e...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2012
2012

Recensione

satura di satura
8 stelle

Le opere di Ken Loach nascono come classici, già in partenza. Questa pellicola ci presenta una situazione tremenda e realistica di un'Inghilterra thatcheriana e terribile, disumana, in cui amore e solidarietà faticano a trovare posto e vengono inesorabilmente cacciati dallo schermo. Cosa rimane? La voglia di lottare, seppure con mezzi improvvisati e violenti, di sconfiggere i "topi-padroni"...

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti
Il meglio del 2011
2011

Macelleria sociale

Winnie dei pooh di Winnie dei pooh

I(n)spirato da Yume e da Monti (Python, come si è detto. Copyright e sciocchezze simili a parte), ho deciso di fare una play dedicata alla nuova manovra che tanto somiglia a quelle vecchie in quanto colpisce sempre...

leggi tutto

Recensione

mm40 di mm40
6 stelle

Non che Loach fosse l'ultimo arrivato o che non si conoscesse già piuttosto bene il suo potenziale distruttivo, iconoclasta e ferocemente critico della società inglese sua contemporanea: il regista proveniva da una carriera ormai venticinquennale e questo Riff raff, soprattutto alla luce dei film che lo seguiranno, non è esattamente una sorpresa in sè. Ma lo diventa se si guarda al momento...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Il meglio del 2010
2010

Recensione

barabbovich di barabbovich
10 stelle

La vendetta è un piatto che va consumato caldo, possibilmente alla temperatura di un incendio, per Stevie (Robert Carlyle), operaio della periferia londinese con poca fortuna nel lavoro. Dopo un'odissea a lui tangenziale che lo costringe ad assistere al licenziamento di un compagno che aveva chiesto maggiore sicurezza sul posto di lavoro, all'incarcerazione di un secondo per un gesto di...

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti
Il meglio del 2009
2009

Recensione

Peppe Comune di Peppe Comune
8 stelle

Steve è appena uscito di galera  e da Glasgow si trasferisce a Londra in cerca di lavoro. Lo trova in un cantiere edile ma non ci impiega molto a capire che non basta lavorare per dare colore alla vita. Ritratto,amaro e ironico insieme(come sempre capita con Loach),dell'Inghilterra tacheriana dove ogni garanzia contrattuale a favore degli operai viene messa puntualmente in...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Il meglio del 2007
2007
Il meglio del 2006
2006

Recensione

bradipo68 di bradipo68
8 stelle

Loach con questo film firma forse la sua opera piu'politica,un durissimo pamphlet contro il thatcherismo,arrivando a snocciolare attraverso uno dei personaggi dati impressionanti sulla disoccupazione in Gran Bretagna.Attraverso gli occhi di Scotch,interpretato da un giovane ma gia'bravo Carlyle,narra la vita quotidiana di un cantiere edile tra soprusi,mancata sicurezza sul lavoro e vessazioni...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Ken Loach è un regista necessario.

Letizia di Letizia

Il suo descrivere la realtà non è mai retorico o ideologicamente di parte. Perché l'interesse primario di Loach è costituito dalla gente, non dall'ideologia. I suoi film raccontano le crude realtà sociali...

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2005
2005
Il meglio del 2004
2004

E' quì la festa?

vilias di vilias

-Oggi = 1° Maggio = Festa dei Lavoratori- A parte il fatto che io lavoro, nulla di personale, ma abbiamo ancora qualcosa per cui festeggiare?

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2003
2003

Visioni Personali!

vilias di vilias

Ci sono film che amo e che mi ritornano alla mente con il ricordo della prima visione che me li fece incontrare! Incontri spesso casuali o segnati da strane vicissitudini; comunque importanti e fondamentali nelle...

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2002
2002
Il meglio del 1991
1991
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito