Questo sito contribuisce alla audience di
    Espandi menu

    Trama

    Robyn Davidson (Mia Wasikowska), intrepida viaggiatrice e scrittrice, nel 1977 decide di sfidare le sue forze partendo per un trekking solitario di 2700 chilometri, che da Alice Springs la condurrà verso l'oceano Indiano attraversando tutto il deserto australiano. Accompagnata solo dal suo cane e quattro imprevedibili cammelli, è seguita da vicino dal fotografo Rick Smolan (Adam Driver), che cattura le immagini per il National Geographic. Durante l'epico e straordinario viaggio in uno degli ultimi luoghi più selvaggi al mondo, Robyn imparerà a fare l'impensabile e ad apprezzare il piacere della vera solitudine.

    Approfondimento

    TRACKS: L'EPICA AVVENTURA NEL DESERTO DI ROBYN DAVIDSON

    Diretto da John Curran e finanziato dagli stessi produttori di Il discorso del Re, Tracks si basa sulla storia vera di Robyn Davidson, colei che, nel 1977 poco meno che trentenne, percorse oltre 2700 km dello spettacolare ma ostico deserto australiano in compagnia del suo fedele cane e di quattro imprevedibili cammelli. A documentare a intervalli regolari le tappe del viaggio fu il giovane e carismatico Rick Smolan, fotografo della rivista Time e del National Geographic, la cui presenza venne accettata a malincuore dalla Davidson in cambio dei finanziamenti di cui necessitava per portare a termine la sua impresa. Per la Davidson, infatti, le visite di Smolan rappresentarono in un primo momento solo un'intrusione poco gradita nella sua solitudine e compromettente per la sua avventura. Tuttavia, tra i due - così diversi tra loro - con il tempo si creò una strana e duratura amicizia. Il reportage della traversata venne pubblicato nel marzo nel 1978 dal National Geographic con un articolo scritto dalla stessa Davidson e le foto scattate da Smolac, catturando l'attenzione mondiale colpita dal fatto che un'impresa del genere fosse stata portata a termine da una donna. Lo stesso viaggio, inoltre, fu al centro del libro di memorie che la Davidson scrisse prima del 1980 e chiamò appunto Tracks, divenuto un best seller internazionale.
    Ambientato sullo sfondo di uno dei territori più selvaggi, pericolosi e mozzafiato della Terra, Tracks ripercorre il viaggio di Robyn, mostrando i limiti fisici ed emtivi che la giovane donna si ritrovò ad affrontare e testimoniando come portare a termine qualcosa ritenuto impossibile sia solo una questione di ferma volontà.

    I PERSONAGGI PRINCIPALI

    Prima che la sceneggiatura di Tracks - firmata da Marion Nelson - fosse pronta, i produttori hanno voluto trovare l'attrice a cui affidare il ruolo di Robyn Davidson in modo da coinvolgerla direttamente nello sviluppo del personaggio. La scelta è ricaduta sulla giovane attrice australiana Mia Wasikowska, in grado di portare sullo schermo l'alone di mistero che ha da sempre avvolto la Davidson. Una volta impegnatasi nella realizzazione del film, la Wasikowska ha voluto viaggiare nel sud dell'Australia per prendere dimestichezza con i cammelli, che sarebbero stati suoi compagni di set, ed incontrare la vera Robyn Davidson, che le ha dato consigli su come interagire e lavorare con gli animali. Il ruolo del fotografo dalla parlantina veloce Rick Smolan è invece affidato al giovane statunitense Adam Driver, conosciuto per la serie televsiva Girls.
    Durante la traversata del deserto, uno degli incontri più affascinanti che Robyn fa è quello con l'anziano e rispettato aborigeno Mr. Eddy. Nonostante questi parli solo il pitjantjatjara (un'antica lingua), da lui Robyn impara molto sul territorio che sta attraversando e sulle tradizioni del posto, dando vita a un legame con l'uomo che trascende di gran lunga ogni barriera linguistica. Per interpretare Mr.Eddy è stato scelto Rolley Minutma, originario della stessa zona del vero Mr. Eddy e appartenente alla stessa comunità aborigena.

    UN LOOK NATURALE

    Girato nel deserto australiano all'inizio della stagione calda (in particolare, tra gli stati di South Australia e Northern Territory), Tracks conta sul lavoro della direttrice della fotografia Mandy Walker, che ha scelto di girare in 35 millimetri - per restituire la luce naturale e la vasta gamma di colori offerti dal paesaggio circostante - e con due differenti videocamere, in grado di catturare sia le esperienze fisiche che quelle emotive del viaggio. A rendere ancora più naturali le immagini di Tracks sono poi gli accurati interventi della scenografa Melinda Doring e della costumista Mariot Kerr, che hanno tratto ispirazione dalle vere fotografie scattate da Rick Smolan e dai consigli (soprattutto sui costumi, sui parei e sul sarong, che riflettono le varie tappe del viaggio con il passare del tempo) della stessa Robyn Davidson.

    Leggi tuttoLeggi meno

    Note

    Il film di Curran funziona meglio quando assedia un’assenza di spiegazione, pedinando la sua protagonista nella difficoltosa organizzazione del viaggio, tra scetticismi collettivi e aperte ostilità. Poi si dimentica di assecondare la sua urgenza di silenzio e solitudine, soffocandola con una colonna sonora orchestrale, sprofondandola dentro abbacinanti paesaggi che conservano lo stesso spessore di una cartolina. Il sole batte forte sul capo determinato di Mia Wasikowsa, ma fallisce nel rivelare le zone d’ombra dietro le sue cicatrici.
    Scrivi un tuo commento breve su questo film

    Scrivi un commento breve (max 350 battute)

    Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

    Recensioni

    La recensione più votata è sufficiente

    bufera di bufera
    5 stelle

      TRACKS è un film in cui il regista John Curran ripropone, basandosi su un vecchio numero del National Geographic Magazine dove era pubblicato il servizio fotografico che Rick Smolan aveva realizzato sul viaggio di Robyn Davidson, la storia di questa impresa che ella aveva compiuto nel 1977, in solitario con un cane e quattro cammelli da lei addestrati, attraversando per 2700... leggi tutto

    6 recensioni sufficienti

    Recensioni

    La recensione più votata delle positive

    scapigliato di scapigliato
    8 stelle

    Il wilderness-drama si arricchisce di un nuovo film dal grande impatto visivo ed emotivo, due componenti di cui l’opera terrica non può fare a meno. L’avventuroso viaggio di Robyn Davidson nel 1977, da Alice Springs fino all’oceano indiano, attraversando uno dei deserti più ostili del pianeta, lei, matura ventisettenne, asociale, problematica, in cerca di se... leggi tutto

    6 recensioni positive

    Recensioni

    La recensione più votata delle negative

    ragiunatt di ragiunatt
    4 stelle

    Immaginate di voler girare un film che racconta di una ragazza che attraversa un deserto australiano in compagnia di quattro cammelli. E supponete pure di voler inserire nella sceneggiatura il più alto numero di banalità senza nessn pudore. Cosa fareste? - Una ragazza giovane e carina, - a cui tutti sconsigliano il viaggio, - con un trauma infantile che si rivela durante le... leggi tutto

    1 recensioni negative

    Trasmesso il 20 settembre 2016 su Rsi La1

    Il meglio del 2015

    2015

    Disponibile dal 17 dicembre 2015 in Dvd a 8,65€

    Acquista

    Solipsismi

    MarioC di MarioC

    Nessun Avanti popolo nè Quarto Stato, men che meno folle oceaniche o cavalcate di eroi alla ricerca/conquista/scoperta del West o terre similari. Protagonisti senza contorno, semi gettati sul mappamondo...

    leggi tutto

    Recensione

    zombi di zombi
    7 stelle

    la vita di ognuno di noi, penso in maniera arrogante, sia fatta e /o basata su canzoni, quindi traducendo tracks con piste penso di non sbagliare. si, ok, piste, sentieri, ma anche come le piste di un disco che gira e suona una canzone. le piste, il disco di robyn davidson è esemplare e bellissimo. uno come me che non ama l'avventura e gode nel definirsi un turista su e di questo mondo,...

    leggi tutto

    Il meglio del 2014

    2014

    Recensione

    bufera di bufera
    5 stelle

      TRACKS è un film in cui il regista John Curran ripropone, basandosi su un vecchio numero del National Geographic Magazine dove era pubblicato il servizio fotografico che Rick Smolan aveva realizzato sul viaggio di Robyn Davidson, la storia di questa impresa che ella aveva compiuto nel 1977, in solitario con un cane e quattro cammelli da lei addestrati, attraversando per 2700...

    leggi tutto

    Uscito nelle sale italiane il 28 aprile 2014

    Il meglio del 2013

    2013

    Recensione

    Spaggy di Spaggy
    6 stelle

    Ripercorrere la vera traversata di Robyn Davidson non era compito facile. Le difficoltà erano infatti molte: bisognava, innanzitutto, concentrarsi sulle difficoltà più emotive che fisiche affrontate dall’allora giovanissima “viaggiatrice solitaria”. Correva l’anno 1977, quando a dispetto del maschilismo imperante di allora e a un’infanzia non di certo facile segnata dalla...

    leggi tutto
    Recensione
    Utile per 6 utenti

    I nostri top user

    Scopri chi sono i top user

    Sono persone come te:
    appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

    Scopri chi sono i top user

    Come si diventa un top user

    I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

    Scopri come contribuire

    Posso diventare un top user?

    Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

    Registrati e inizia subito