Trama

JC è una guardia carceraria. Uomo single e rispettoso delle regole, ha una sola grande fantasia: ballare il tango. Una sera a un corso di danza incontra Alice e balla insieme a lei, rimanendone affascinato. Il giorno dopo la incontra nuovamente ma è cambiato il posto: Alice è in carcere per far visita a qualcuno. JC la vede a colloquio prima con un uomo e, subito dopo, con un altro. Scopre così che è la donna di due diversi detenuti, Fernand e Dominic, e che per seguirli di carcere in carcere si sposta in continuazione con suo figlio. Poiché le norme carcerarie vietano alle guardie di familiarizzare con i familiari degli arrestati, JC per la prima volta in vita sua sarà pronto a infrangerle.

Note

Tragicommedia a rotta di collo, "pastiche" di generi e colori che si susseguono precipitevolissimevolmente, "Tango libre" mette in abisso uno spettatore, un uomo abituato a guardare gli altri vivere. E lo fa invitandolo al ballo sfrenato di un cinema leggiadro, che sa tracciare tensioni complesse e comunque negarsi allo psicologismo, definendo i suoi personaggi nel febbrile fluire dei fatti. Tra Leconte e un Blier ammorbidito, un film medio d’autore che si disimpegna nei generi, lasciando un fugace post-it rivolto al cinema d’oggi.
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

bufera di bufera
6 stelle

Il regista belga Frédéric Fonteyne con TANGO  LIBRE  osa di più che nei suoi due film più noti “Una relazione privata”(1999)  e “ La Donna di Gilles”( 2004),mettendo su un’opera, di cui è cosceneggiatore insieme  all’interprete femminile Anne Paulicevich, dove il tema sulle donne e sull’amore è trattato in un modo più originale e complesso e  con una narrazione più... leggi tutto

7 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

PompiereFI di PompiereFI
8 stelle

Girato con la leggerezza del cinema che va alla scoperta del mondo, "Tango Libre" è una perfetta metafora del concetto più moderno (quasi avanguardista) di famiglia allargata. E non solo per il senso primo che è possibile attribuire a questo status, ma anche perchè il coinvolgimento abbraccia (è proprio il caso di dirlo) qualsiasi livello sociale e/o... leggi tutto

2 recensioni positive

Il meglio del 2015
2015
Disponibile dal 25 novembre 2015 in Dvd a 17,59€
Acquista

Recensione

ezio di ezio
6 stelle

Una donna che lavora in ospedale e frequenta un corso di tango si divide tra due avanzi di galera,che devono scontare una lunga pena e viene corteggiata da una guardia carceraria che si insinua nella vita gia' complicata della donna (solo alla fine ci viene chiarito chi sia il padre del figlio che vive con lei).C'e' molto tango nel film sia fuori che dentro il carcere e il finale alquanto...

leggi tutto
Il meglio del 2014
2014

Recensione

bufera di bufera
6 stelle

Il regista belga Frédéric Fonteyne con TANGO  LIBRE  osa di più che nei suoi due film più noti “Una relazione privata”(1999)  e “ La Donna di Gilles”( 2004),mettendo su un’opera, di cui è cosceneggiatore insieme  all’interprete femminile Anne Paulicevich, dove il tema sulle donne e sull’amore è trattato in un modo più originale e complesso e  con una narrazione più...

leggi tutto
Uscito nelle sale italiane il 10 febbraio 2014
Il meglio del 2013
2013

Recensione

OGM di OGM
6 stelle

Il tango è libertà. È l’amore che si prepara, quando un uomo è solo e la sua donna è lontana. È l’amore che si sperimenta, tra due sconosciuti che iniziano a toccarsi. È un linguaggio universale, che disciplina il corpo mentre lo rapisce dentro un’ignota dimensione di sensualità. Dopo un giro di quella danza, è possibile che tutti, per quanto diversi e distanti, si scoprano...

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Il meglio del 2012
2012

Recensione

nickoftime di nickoftime
6 stelle

Prima di “Tango libre” il contributo cinematografico di Frederic Fonteyne almeno in Italia era fermo a due opere come “Una relazione privata”(1999) e “La donna di Giles”(2004) che da soli erano comunque in grado di delineare le preferenze di un regista particolarmente interessato a storie di amori impossibili declinati da uno sguardo tendenzialmente pessimista. Se infatti nelle...

leggi tutto
Il meglio del 2011
2011

Danza

Redazione di Redazione

Ciak, si balla. Una taglist facile, molto movimentata e dal grande ritmo. Sarà facile mettere in fila tutte le opere che vi vengono in mente dove la danza, il ballo, il balletto - in tutte le sue svariate forme e...

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2009
2009

Film sul carcere

Redazione di Redazione

Un altro luogo che identifica un "sottogenere" ma che ha animato, e non certo solo come location, anche tanto cinema non necessariamente di "guardie e ladri": cinema sociale, soprattutto, ma anche qualche commedia e...

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2000
2000
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito