Espandi menu

    Trama

    Dopo "L'apparato umano", l'unico romanzo che ha pubblicato da giovane e che gli ha regalato la notorietà, Jep Gambardella (Toni Servillo) non ha scritto più nulla. È diventato però un giornalista e frequenta spesso l'alta società romana. La sua vita è un susseguirsi di incontri, appuntamenti e celebrazioni eccentriche che lo rendono testimone della crisi della società. Il clima che si respira nella capitale non è infatti più quello di un tempo: potenti, presenzialisti, contesse e immobiliaristi hanno preso il sopravvento, dando il via a un lento ma continuo processo di degrado che trasforma gli uomini in mostri. Durante una calda estate a Jep, ormai cinico e insofferente sessantacinquenne, non resta che pescare nei ricordi e, deluso dal presente, rivivere la sua appassionata e perduta giovinezza, contraddistinta dal ricordo di un innocente amore. Forse per lui è arrivato il momento di cominciare a scrivere qualcosa di nuovo.

    Note

    Paolo Sorrentino accumula cose e persone, aneddoti e maschere, per offrirci una (sacra e profana) rappresentazione del nulla, di Roma, Anno Domini 2013. La macchina da presa di Sorrentino e Bigazzi non sembra avere pace, gira, avanza, vola, squadra, intrappola i suoi personaggi, non cerca di aggiungere o moltiplicare, ma di accompagnare, illuminare, la densità della scena, e poi scivola all’improvviso verso un qualche altrove, un mare sul soffitto, un giardino silenzioso, una statua, un pezzo di cielo. Sorrentino ha realizzato il suo film più ambizioso in cui il “tanto” e il “troppo” sono insieme lo strumento e il senso.

    Commenti (29) vedi tutti

    • Film che amerete o odierete; allora fate la cosa giusta, guardatelo e fatevi la vostra opinione.

      leggi la recensione completa di tobanis
    • Porcheria , indiscutibile porcheria. E questo dovrebbe essere il film da oscar come miglior film straniero ? SI e' proprio vero, rappresenta tutta l'ignoranza italiana nel fare film : penoso , pacchiano e come scritto da tanti altri , inutile , completamente inutile... non lascia nulla.

      leggi la recensione completa di marcoANDbetta
    • Ma non è per niente…una grande bellezza.Sono molto meglio io!!

      commento di Manuela Avakian
    • film con trama continuamente tagliata, a pezzi e troppo lungo x cio che vuole dire

      commento di raimea
    • S T U P E N D O

      commento di oliver79
    • Di film ne guardo tanti e di ogni genere.Questo è un film brutto…forse  il piu brutto che ho visto in assoluto.

      commento di Ramses72
    • anche se non  e' il genere di film che amo ,nella sua complessita' e' un capolavoro

      commento di danandre67
    • Remake di "Qualcuno volò sul nido del cuculo" con Roma trasformata in un enorme manicomio. Tony Servillo nella parte che fu di Jack Nicholson

      commento di simonz
    • il film è un capolavoro

      commento di Spettro
    • Due stelle… Una solo perché ha vinto l'oscar

      commento di mtjulj
    • Ho visto gli altri film in gara come miglior film straniero e sinceramente li ho trovati superiori a questo.

      commento di Talasso
    • Sono rimasta un po' delusa sinceramente,non lo trovo un film così superlativo come lo descrivono,anzi è un film più che normale e il regista non si è "inventato" niente di particolare.

      commento di Laura82
    • Visto ben 13 minuti…per ora per questo film da oscaro possono bastare.

      commento di Tex Murphy
    • William Shakespeare direbbe "Molto rumore per nulla", io invece sono più buono di lui e dico "Molto rumore per poco"

      commento di Picasso
    • A me sinceramente non mi è sembrato un gran film, poi i gusti son gusti.

      commento di lorisba
    • Invito gran parte della redazione di FilmTv dovrebbe andarsi a rivedere i voti bassi che ha assegnato a questo film. É un capolavoro e lo avete trattato come un film mediocre e pretenzioso. 

      commento di bustero
    • Film pretenzioso, personaggi caricaturali. La credibile prestazione di Toni Servillo non basta..

      commento di Maud
    • Questo non è cinema. È autoincensazione non richiesta del regista e materiale per pseudo intellettuali (auto nominati) al lumicino.

      commento di Alice07
    • Film interessante (ma non un capolavoro!)di Sorrentino.Molto bravi Servillo,Verdone e Buccirosso

      commento di antonio de curtis
    • Voto al Film :  8

      commento di ripley77
    • Non sono nemmeno riuscito a finire di vederlo…non ne potevo più.Che porcheria.

      commento di simfri76
    • A un certo punto il protagonista si spiega con l'amico: "Flaubert voleva scrivere un romanzo sul nulla e non c'è riuscito. Dovrei riuscirci io?" Tanto meno c'è riuscito il presuntuoso Sorrentino

      commento di contemalfido
    • eh…8 1/2 di Fellini ???? personalmente ho preferito altri lavori di Sorrentino!

      commento di Saraghina
    • La Roma di oggi, trash e poesia nel becero che regna. Mio Voto 7/10 

      commento di Marco M
    • Una grande fregatura, più o meno come per "il divo". Una bella fotografia e un buon montaggio al servizio del nulla.

      commento di iro
    • Barocco paesaggio dell'anima, tra Fellini e Bellocchio. Dove la nostalgia ha una luce, nell'illusione che il futuro sia bello…

      commento di stenlio
    • BELLO PER IMMAGINI ATTORI COME QUADRO DI QUESTA ROMA…MA NON E' LA DOLCE VITA

      commento di fralle
    • Non capisco le opinioni negative, il regista "sfoggia" abilità traducendola in un film assolutamente bello. Mi piace.

      commento di andreagrape
    • Pretenzioso, fasullo e sconclusionato.due ore e mezza di continue contrapposizioni tra immagini profane ed immagini sacre, senza mai arrivare a nulla.

      commento di daniel7
    Scrivi un tuo commento breve su questo film

    Scrivi un commento breve (max 350 battute)

    Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

    Recensioni

    La recensione più votata è positiva

    Database di Database
    9 stelle

    Alcune cose su La grande bellezza. Non so se questa sia propriamente una recensione, nella forma che si dà solitamente a una recensione. Una guida, forse, alla mia discutibile lettura. Mi è capitato di vederlo subito, alla prima, e mi piace per una volta mettermi in gioco.   Il voto, innanzitutto, lo vedete da voi: 4 stelle e mezzo. Che significa che il film ha... leggi tutto

    86 recensioni positive

    Recensioni

    La recensione più votata delle sufficienti

    giuvax di giuvax
    6 stelle

    Sorrentino. Io l'ho amato da subito, Sorrentino, da quando aveva fatto solo due film e lo incontrammo in una proiezione de L'uomo in più alla sala Alfieri a Firenze, che ora non so se funziona più. Timido, bruttino, in napoletano si dice 'sconcicato', ossia non curato e anche fisicamente malvestito e goffo. Per me, amore a prima vista. Ho amato da subito i due Pisapia. Era un modo di... leggi tutto

    34 recensioni sufficienti

    Recensioni

    La recensione più votata delle negative

    M Valdemar di M Valdemar
    4 stelle

    To Rome with(out) love. Centocinquanta lunghissimi minuti per teorizzare, descrivere, rappresentare l’umanità variamente avariata e le miserie che in essa vi albergano e gli abissi che ne inghiottono la spenta plumbea esistenza. Terra regina del risucchio bramoso Roma, la città eterna(mente insozzata deturpata dalle infestanti presenze addobbate a loro insaputa a simulacri della... leggi tutto

    45 recensioni negative

    Recensione

    marco l di marco l
    3 stelle

    Di fronte ad un film del genere, ad uno sforzo del genere, non ci sono mezze misure, bisogna schierarsi e non so quanto "anti-italiano" sia parlare di esagerazione. L'impressione è che il regista abbia giocato all'estremo il suo essere sorrentiniano. Non venga presa come una battuta, ma quale palese rischio di ridondanza artistica, che la si può comprendere nel semi-arco...

    leggi tutto

    Recensione

    aleagos di aleagos
    4 stelle

    Come tanti altri film di tutti gli osannati registi italici: una solenne bojata, una lagna pazzesca.  Se uno vuole fare un documentario va bene, lo faccia pure, ma abbia la compiacenza di avvertire il pubblico e dargli così la possibilità di scegliere se pagare il biglietto o meno.  Un film deve avere una trama che qui non esiste proprio.  Un film ha degli...

    leggi tutto
    Recensione
    Utile per 1 utenti

    Il cinema italiano è ancora vivo!

    LorismaL di LorismaL

    Si sente e si legge spesso che il cinema italiano è in una situazione di declino, forse inarrestabile. Per mancanza di risorse economiche? Di idee? Eccessiva burocrazia? Per tutto questo. Non bisogna...

    leggi tutto
    Playlist

    Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 12 voti

    vedi tutti

    Recensione

    tobanis di tobanis
    7 stelle

    Malgrado l’Oscar vinto, il film ha diviso come non mai. In Italia almeno, mentre all’estero pare sia stato apprezzato un sacco. Si parla delle giornate e delle nottate di questo Jep Gambardella (un grande – come sempre – Toni Servillo, sempre elegantissimo), nella vita mondana di Roma. In passato questo Jep scrisse pare un romanzo molto importante, ora fa il...

    leggi tutto
    Recensione
    Utile per 3 utenti

    Recensione

    marcoANDbetta di marcoANDbetta
    2 stelle

    Porcheria , indiscutibile porcheria. E questo dovrebbe essere il film da oscar  come miglior film straniero ? SI e' proprio vero, rappresenta tutta l'ignoranza italiana nel fare film : penoso , pacchiano e come scritto da tanti altri , inutile , completamente inutile... non lascia nulla.

    leggi tutto

    Il meglio del 2015

    2015

    Madre Padrona

    dollyfc di dollyfc

    Figli intesi come oggetti di proprietà di cui magari vantarsi e mostrare al mondo  ;  un prolungamento della propria vita ; l'occasione per portare a termine un proprio progetto irrealizzato o, al...

    leggi tutto

    Recensione

    jonas di jonas
    6 stelle

    Jep Gambardella fa l’arbiter elegantiarum nei fatui ambienti mondani della Roma contemporanea, e ne osserva con lucido cinismo la volgarità dal proprio attico con vista sul Colosseo. Sorrentino si sente ormai abbastanza cresciuto da tentare il colpo grosso: un remake di La dolce vita aggiornato allo sfascio morale dell’Italia postberlusconiana, dove lo squallore ha invaso...

    leggi tutto

    Disponibile dal 30 gennaio 2015 in Dvd a 7,59€

    Acquista

    Il meglio del 2014

    2014

    Recensione

    Database di Database
    9 stelle

    Alcune cose su La grande bellezza. Non so se questa sia propriamente una recensione, nella forma che si dà solitamente a una recensione. Una guida, forse, alla mia discutibile lettura. Mi è capitato di vederlo subito, alla prima, e mi piace per una volta mettermi in gioco.   Il voto, innanzitutto, lo vedete da voi: 4 stelle e mezzo. Che significa che il film ha...

    leggi tutto

    Il meglio del 2013

    2013

    Recensione

    M Valdemar di M Valdemar
    4 stelle

    To Rome with(out) love. Centocinquanta lunghissimi minuti per teorizzare, descrivere, rappresentare l’umanità variamente avariata e le miserie che in essa vi albergano e gli abissi che ne inghiottono la spenta plumbea esistenza. Terra regina del risucchio bramoso Roma, la città eterna(mente insozzata deturpata dalle infestanti presenze addobbate a loro insaputa a simulacri della...

    leggi tutto

    Uscito nelle sale italiane il 20 maggio 2013

    Il meglio del 2012

    2012

    Il meglio del 2009

    2009

    Roma

    Redazione di Redazione

    Difficile dire cosa sia stata Roma per il cinema - e non solo per quello italiano - senza cadere nella retorica e nei luoghi comuni. Solo poche città al mondo (Parigi, New York, forse Londra) hanno saputo occupare...

    leggi tutto
    Playlist

    Il meglio del 2002

    2002
    La grande bellezza valutazione media: 6.9 165 recensioni del pubblico.

    Le nostre firme

    Scopri chi sono le firme

    Sono persone come te:
    appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

    Scopri chi sono le firme

    Come si diventa una firma

    Le firme sono scelte tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

    Scopri come contribuire

    Posso diventare una firma?

    Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

    Registrati e inizia subito