Espandi menu

    Trama

    Dopo "L'apparato umano", l'unico romanzo che ha pubblicato da giovane e che gli ha regalato la notorietà, Jep Gambardella (Toni Servillo) non ha scritto più nulla. È diventato però un giornalista e frequenta spesso l'alta società romana. La sua vita è un susseguirsi di incontri, appuntamenti e celebrazioni eccentriche che lo rendono testimone della crisi della società. Il clima che si respira nella capitale non è infatti più quello di un tempo: potenti, presenzialisti, contesse e immobiliaristi hanno preso il sopravvento, dando il via a un lento ma continuo processo di degrado che trasforma gli uomini in mostri. Durante una calda estate a Jep, ormai cinico e insofferente sessantacinquenne, non resta che pescare nei ricordi e, deluso dal presente, rivivere la sua appassionata e perduta giovinezza, contraddistinta dal ricordo di un innocente amore. Forse per lui è arrivato il momento di cominciare a scrivere qualcosa di nuovo.

    Commento

    Paolo Sorrentino accumula cose e persone, aneddoti e maschere, per offrirci una (sacra e profana) rappresentazione del nulla, di Roma, Anno Domini 2013. La macchina da presa di Sorrentino e Bigazzi non sembra avere pace, gira, avanza, vola, squadra, intrappola i suoi personaggi, non cerca di aggiungere o moltiplicare, ma di accompagnare, illuminare, la densità della scena, e poi scivola all’improvviso verso un qualche altrove, un mare sul soffitto, un giardino silenzioso, una statua, un pezzo di cielo. Sorrentino ha realizzato il suo film più ambizioso in cui il “tanto” e il “troppo” sono insieme lo strumento e il senso.

    Recensioni

    La recensione più votata è positiva

    Database di Database
    9 stelle

    Alcune cose su La grande bellezza. Non so se questa sia propriamente una recensione, nella forma che si dà solitamente a una recensione. Una guida, forse, alla mia discutibile lettura. Mi è capitato di vederlo subito, alla prima, e mi piace per una volta mettermi in gioco.   Il voto, innanzitutto, lo vedete da voi: 4 stelle e mezzo. Che significa che il film ha... leggi tutto

    93 recensioni positive

    Recensioni

    La recensione più votata delle sufficienti

    giuvax di giuvax
    6 stelle

    Sorrentino. Io l'ho amato da subito, Sorrentino, da quando aveva fatto solo due film e lo incontrammo in una proiezione de L'uomo in più alla sala Alfieri a Firenze, che ora non so se funziona più. Timido, bruttino, in napoletano si dice 'sconcicato', ossia non curato e anche fisicamente malvestito e goffo. Per me, amore a prima vista. Ho amato da subito i due Pisapia. Era un modo di... leggi tutto

    37 recensioni sufficienti

    Recensioni

    La recensione più votata delle negative

    M Valdemar di M Valdemar
    4 stelle

    To Rome with(out) love. Centocinquanta lunghissimi minuti per teorizzare, descrivere, rappresentare l’umanità variamente avariata e le miserie che in essa vi albergano e gli abissi che ne inghiottono la spenta plumbea esistenza. Terra regina del risucchio bramoso Roma, la città eterna(mente insozzata deturpata dalle infestanti presenze addobbate a loro insaputa a simulacri della... leggi tutto

    58 recensioni negative

    Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 8 voti

    vedi tutti

    Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 33 voti

    vedi tutti

    Recensione

    Pandacattivo di Pandacattivo
    2 stelle

    La grande bellezza?! 8-/    Adesso senz'altro mi renderò ridicolo e forse in modo indelebile agli occhi degli esperti della materia, ossia i cinefili, sceneggiatori, attori, e tutti colori che alla luce di u proiettore inarcano la testa ed ululano esprimendosi con dialettiche ricercate, sontuose ed arzigogolate come equazioni di fisica quantistica, ma tant'è che la...

    leggi tutto
    Recensione

    Recensione

    Eric Draven di Eric Draven
    7 stelle

    Svegliarsi dopo una festa altisonante, o meglio frequentata da ricchi (ba)lordi in pausa eccitata/nte del logo della Martini. Spadroneggiar di oratoria e sopraffina dialettica scaltra da Jep Gambardella/Servillo, servito e riverito da un ipercinetico Sorrentino mai domo con la macchina da presa, fra zoom avanti-indietro, dilatazioni di dolly e giraffe riprese, diciamo, a squarciagola dello...

    leggi tutto
    Recensione
    Utile per 1 utenti

    Trasmesso il 21 maggio 2015 su Canale 5

    Recensione

    lamettrie di lamettrie
    9 stelle

    Esteticamente, per me un capolavoro assoluto. La fotografia è davvero sublime, sfruttando quello che solo pochissime città al mondo, come appunto Roma, possono dare. Montaggio, luci, colonna sonora, interpretazioni: tutti questi aspetti accreditano una regia di livello assoluto. Compresa una sceneggiatura che si concentra in modo perfetto sul tema che vuole lasciar emergere. Dal...

    leggi tutto
    Recensione
    Utile per 2 utenti

    Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 9 voti

    vedi tutti

    Visti

    Nixon di Nixon

    Scrivi un testo introduttivo (potrai sempre editarlo in seguito)

    leggi tutto
    Playlist

    Recensione

    maxbaroni76 di maxbaroni76
    6 stelle

    Partiamo dalle cose che mi sono piaciute. Innanzitutto la sceneggiatura, perchè se il personaggio del protagonista resta impresso per il cinismo ed il disincanto che trasuda da ogni sua parola è proprio merito della sceneggiatura (oltre che di Servillo ). Molto bella e toccante per quanto mi riguarda anche la scena del funerale del ragazzo suicida ed in particolare il...

    leggi tutto

    Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 11 voti

    vedi tutti

    Recensione

    jonas di jonas
    6 stelle

    Jep Gambardella fa l’arbiter elegantiarum nei fatui ambienti mondani della Roma contemporanea, e ne osserva con lucido cinismo la volgarità dal proprio attico con vista sul Colosseo. Sorrentino si sente ormai abbastanza cresciuto da tentare il colpo grosso: un remake di La dolce vita aggiornato allo sfascio morale dell’Italia postberlusconiana, dove lo squallore ha invaso...

    leggi tutto

    Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 11 voti

    vedi tutti

    Recensione

    ezio di ezio
    6 stelle

    Dame dell'alta societa',parvenu,politici,criminali,attori,nobili decaduti,intellettuali tessono le trame di rapporti incosistenti,fagocitati da una disperata babilonia che si agita nei palazzi antichi e sulle terrazze piu' belle di Roma con Jep Gambardella (Servillo) scrittore dolente e disincantato che assiste alla sfilata di un'umanita' vacua e disfatta.Crederemi ,mi trovo in difficolta'...

    leggi tutto

    Recensione

    bellahenry di bellahenry
    7 stelle

    La grande bellezza è anche la ricerca di Sorrentino per il piacere visivo. è un film di rara qualità cinematrografica, con immagini stupende, varie, un arcobaleno di idee e inquadrature. A servizio di una Roma forse più nascosta e degna di tale bellezza. Ma quando le immagini raggiungono questo livello forse iniziano ad esigere anche un messaggio all'altezza. e qui...

    leggi tutto
    Recensione
    Utile per 1 utenti

    Recensione

    UgoCatone di UgoCatone
    3 stelle

    Non riesco a capire tutto questo incensamento e di grande bellezza non vi è proprio nulla. Solo perchè vi è Servillo deve per forza essere considerato un capolavoro? E' un film che non dice niente e 142 minuti di niente non sono una "bella bellezza".

    leggi tutto
    Recensione

    Il meglio del 2014

    2014

    Recensione

    Database di Database
    9 stelle

    Alcune cose su La grande bellezza. Non so se questa sia propriamente una recensione, nella forma che si dà solitamente a una recensione. Una guida, forse, alla mia discutibile lettura. Mi è capitato di vederlo subito, alla prima, e mi piace per una volta mettermi in gioco.   Il voto, innanzitutto, lo vedete da voi: 4 stelle e mezzo. Che significa che il film ha...

    leggi tutto

    Il meglio del 2013

    2013

    Recensione

    M Valdemar di M Valdemar
    4 stelle

    To Rome with(out) love. Centocinquanta lunghissimi minuti per teorizzare, descrivere, rappresentare l’umanità variamente avariata e le miserie che in essa vi albergano e gli abissi che ne inghiottono la spenta plumbea esistenza. Terra regina del risucchio bramoso Roma, la città eterna(mente insozzata deturpata dalle infestanti presenze addobbate a loro insaputa a simulacri della...

    leggi tutto

    Uscito nelle sale italiane il 20 maggio 2013

    Il meglio del 2012

    2012

    Il meglio del 2009

    2009

    Roma

    Redazione di Redazione

    Difficile dire cosa sia stata Roma per il cinema - e non solo per quello italiano - senza cadere nella retorica e nei luoghi comuni. Solo poche città al mondo (Parigi, New York, forse Londra) hanno saputo occupare...

    leggi tutto
    Playlist

    Il meglio del 2002

    2002
    La grande bellezza valutazione media: 6.8 188 recensioni del pubblico.

    Le nostre firme

    Scopri chi sono le firme

    Sono persone come te:
    appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

    Scopri chi sono le firme

    Come si diventa una firma

    Le firme sono scelte tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

    Scopri come contribuire

    Posso diventare una firma?

    Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

    Registrati e inizia subito