Trama

Fiume Basso è un quartiere della città di Bender in Transnistria, dove è stata deportata una comunità di "onesti criminali", piccoli mafiosi che sono lì a causa del loro disprezzo nei confronti dei soldi, dei potenti, dei poliziotti e dei comunisti. Amanti dei tatuaggi che raccontano le loro storie e delle icone religiose per cui spendono tutti i loro soldi, i delinquenti lasciano che l'educazione dei loro figli più piccoli sia riservata agli anziani, che vengono chiamati nonni o zii nonostante non sempre vi siano legami di sangue. Qui, sul finire degli anni Ottanta, crescono Kolima (Arnas Fedaravicius) e Gagarin (Vilius Tumalavicius), amici sin da bambini, che imparano presto cosa vuol dire il carcere quando Gagarin è costretto da una lunga condanna a rimanervi per molti anni. Ritornato in libertà, trova però un mondo diverso da quello che ricordava, sconvolto dagli effetti della globalizzazione e a cui cerca di adattarsi a modo suo, comportandosi esattamente all'opposto di Kolima, rimasto fedelmente attaccato ai valori trasmessi da nonno Kuzja (John Malkovich).

Note

L'adattamento dell'omonimo romanzo di Nicolai Lilin di Salvatores è un'opera capace di infiammarsi non poche volte. Belle musiche di Mauro Pagani e i volti (scelti sul luogo delle riprese, in Lituania) scolpiti in una piccola grande epica quasi leoniana.

Commenti (8) vedi tutti

  • Buon incrocio tra racconto di formazione e gangster-movie il cui difetto principale è forse quello di aver liquidato la seconda parte, quella da adulti, in due sole, rapide scene.

    leggi la recensione completa di marcopolo30
  • Un'ora e mezza di film, mi è cresciuto un chilometro e mezzo di palle!!

    commento di perunavolta
  • Salvatores rimane in bilico tra racconto di formazione ed epica criminale, dipinge un quadretto (quasi) rassicurante dei valori del mondo "Siberia", ma rimane in superfice, senza graffiare più di tanto. 

    commento di emil
  • Non era facile trasferire le emozioni che si provano leggendo il libro. Quindi a mio parere il film è veramente ben riuscito. Bravissimi gli attori, ottima la scenografia. Anche la colonna sonora veramente in tema.

    commento di mitrix
  • Bel film, intenso originale e molto crudo, con attori magnifici, dialoghi profondi,  fotografia e ambientazioni affascinanti.C'è dietro molto lavoro e profonda conoscenza di quel popolo e quei luoghi, e si vede.

    commento di NCC1701
  • Voto: 9 Film rigoroso, molto duro, però anche struggente: quasi perfetto. Un Salvatores ampiamente internazionale, bravissimo. E un John Malkovich potente come poche volte si è visto.

    commento di mc 5
  • Personalmente l'ho trovato piuttosto deludente. La storia è ricca di potenzialità inespresse. Sarebbe stato un gran film se fosse stato un po' meno superficiale.

    commento di ferdinando menconi
  • TERRIBILMENTE INTERESSANTE E BEN FATTO.SPECIE LA FOTOGRAFIA.

    commento di fralle
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

GIMON 82 di GIMON 82
6 stelle

Un occasione mancata..... Ecco come si presenta il Salvatores "da espatrio","Educazione siberiana" di Lilin si presenta come l'ennesimo romanzo di formazione criminale.Salvatores ne trae il succo principale,trasponendolo sullo schermo in forme pretenziose,da epicismo "Leoniano".Effettivamente vengono subito in mente i nomi di Leone o Coppola(blasfemamente). Qui si rimane pero' al margine,manca... leggi tutto

16 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

Stuntman Miglio di Stuntman Miglio
7 stelle

Be', non era poi così male. Ho letto peste e corna di questo adattamento firmato Gabriele Salvatores per cui, prima di affrontare il film, ho voluto leggere l'omonimo romanzo di Nicolai Lilin. Interessante ed incisivo esordio autobiografico incentrato su un certo tipo di educazione criminale impartita all'interno dei clan siberiani in esilio. Un fiume in piena di ricordi ed esperienze... leggi tutto

10 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle negative

nickoftime di nickoftime
4 stelle

Se lo spazio della visione cinematografica è quello che si trova all'interno dello schermo, diventa sempre più importante nella valutazione di un film ciò che ne sta fuori. E qui non parliamo di speculazioni e di concetti troppo astratti - legati al metalinguaggio - ma piuttosto di tutti quegli aspetti che si innescano e fanno parte di un processo produttivo diventato, con la crisi del... leggi tutto

9 recensioni negative

Trasmesso il 10 dicembre 2017 su Iris
Nel mese di novembre questo film ha ricevuto 8 voti
vedi tutti

Recensione

Oss di Oss
6 stelle

Guardabile, ma niente di più. Un film che disegna un ambiente criminale, magari anche attaccato alle più pure tradizioni del passato, in maniera pulita e romantica quanto nessun ambiente criminale può esserlo. La spietatezza, il cinismo, la crudeltà sono bandite (scusate il gioco di parole) oppure mostrate con un occhio paterno e buonista. Insomma, una favoletta di...

leggi tutto
Recensione
Trasmesso il 12 novembre 2017 su Iris
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti
Il meglio del 2016
2016
Il meglio del 2015
2015

I magnifici di JessieF

JessieF di JessieF

Non è una classifica ordinata, ma in generale questi sono i titoli dei film che ho visto e di cui, per qualche motivo, ancora mi ricordo. "Un bel film, è un film che ci dispiace aver finito".

leggi tutto
Playlist
Disponibile dal 1 aprile 2015 in Dvd a 8,99€
Acquista

Recensione

supadany di supadany
6 stelle

Pochi registi italiani negli ultimi vent’anni hanno saputo/potuto osare; per Gabriele Salvatores non è nemmeno la prima volta, ma così come per l’ormai dimenticato “Nirvana” (1997) anche in questa circostanza il voler uscire dal seminato non ha portato i frutti sperati. Non è comunque tutto da buttare, ma c’è qualche rammarico di...

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Il meglio del 2014
2014

Recensione

Stuntman Miglio di Stuntman Miglio
7 stelle

Be', non era poi così male. Ho letto peste e corna di questo adattamento firmato Gabriele Salvatores per cui, prima di affrontare il film, ho voluto leggere l'omonimo romanzo di Nicolai Lilin. Interessante ed incisivo esordio autobiografico incentrato su un certo tipo di educazione criminale impartita all'interno dei clan siberiani in esilio. Un fiume in piena di ricordi ed esperienze...

leggi tutto
Il meglio del 2013
2013

STAGIONE 2012-13.

scapigliato di scapigliato

Ormai s'è chiusa la stagione cinematografica ed è già partita la nuova. Ogni anno mi segno i film che vedo al cinema, e poi decido quale mi è piaciuto di più, quale è stato il peggiore, e poi il miglior attore,...

leggi tutto

Recensione

GIMON 82 di GIMON 82
6 stelle

Un occasione mancata..... Ecco come si presenta il Salvatores "da espatrio","Educazione siberiana" di Lilin si presenta come l'ennesimo romanzo di formazione criminale.Salvatores ne trae il succo principale,trasponendolo sullo schermo in forme pretenziose,da epicismo "Leoniano".Effettivamente vengono subito in mente i nomi di Leone o Coppola(blasfemamente). Qui si rimane pero' al margine,manca...

leggi tutto
Uscito nelle sale italiane il 25 febbraio 2013
Il meglio del 2012
2012
Il meglio del 2000
2000
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito