Espandi menu

    Trama

    All'interno del carcere di Rebibbia, i detenuti in regime di massima sicurezza hanno la possibilità di occupare le loro lunghe giornate partecipando a un laboratorio teatrale che mette in scena, per lo più, le opere di William Shakespeare. Durante le prove e l'allestimento del "Giulio Cesare", le vite degli improvvisati attori si intrecciano inevitabilmente con quelle dei personaggi interpretati, costretti a confrontarsi con temi come il potere, la mancanza di libertà, la colpa e il rimorso.

    Commento

    Dal bardo di Stratford-upon-Avon, i Taviani prendono anche il trucco dell’Amleto (the play in the play: la recita della recita); dal loro stile, la romanzesca intensità dei volti (Bruto e Cesare, Salvatore Striano e Giovanni Arcuri, più di tutti) e la coreografia dei corpi (che si addensano e si sparpagliano come volatili). La bella musica di Giuliano Taviani (figlio di Vittorio) annega un sax dolente in fiati profondi e tellurici da sfilata imperiale. «Ora questa cella» dice uno dei detenuti dopo la recita «diventa una prigione». Il film, in realtà, è riuscito a trasformarla in qualcos’altro. Il ring dove combattere per dimostrare che nessun reato può privare nessuno di un riscatto.

    Recensioni

    La recensione più votata è positiva

    maghella di maghella
    8 stelle

    E' molto difficile per me scrivere un'opinione su “Cesare deve morire”, un film che mi ha molto emozionato, mi ha lasciata commossa per molto tempo dopo la visione, e mi ha trasmesso un senso di desolazione profonda. Non è la prima volta che teatro e cinema si fondono insieme, ma è la prima volta che sul grande schermo viene raccontato un progetto di laboratorio teatrale... leggi tutto

    Recensioni

    La recensione più votata delle negative

    scandoniano di scandoniano
    4 stelle

    Prodotto, sceneggiato e diretto da Paolo e Vittorio Taviani, “Cesare non deve morire” è il trionfatore della Berlinale 2012; si tratta di un cine-documentario che racconta in flashback i sei mesi necessari ad alcuni detenuti del carcere di Rebibbia per inscenare il “Giulio Cesare” di Shakespeare nel teatro del penitenziario. Sospeso tra la finzione scenica e la realtà carceraria, i... leggi tutto

    Trasmesso il 27 febbraio 2014 su Sky Cinema Cult

    Il meglio del 2013

    2013

    Disponibile dal 23 aprile 2013 in Dvd a 12,34€

    Acquista

    Recensione

    OGM di OGM
    8 stelle

    Fare teatro è essere un altro sé, in un luogo appartato ed improbabile. È fuggire dentro un’identità sospesa, che approfitta dell’alienazione di quella prigione per esprimersi, al riparo dagli occhi del mondo. I detenuti attori di Rebibbia godono di quella inattesa libertà. Isolati dalla civiltà dei ruoli, si tolgono la maschera della normalità per abbandonarsi alla follia di...

    leggi tutto
    Recensione
    Utile per 9 utenti

    Il meglio del 2012

    2012

    Recensione

    maghella di maghella
    8 stelle

    E' molto difficile per me scrivere un'opinione su “Cesare deve morire”, un film che mi ha molto emozionato, mi ha lasciata commossa per molto tempo dopo la visione, e mi ha trasmesso un senso di desolazione profonda. Non è la prima volta che teatro e cinema si fondono insieme, ma è la prima volta che sul grande schermo viene raccontato un progetto di laboratorio teatrale...

    leggi tutto

    Uscito nelle sale italiane il 27 febbraio 2012

    Il meglio del 2009

    2009

    Film sul carcere

    Redazione di Redazione

    Un altro luogo che identifica un "sottogenere" ma che ha animato, e non certo solo come location, anche tanto cinema non necessariamente di "guardie e ladri": cinema sociale, soprattutto, ma anche qualche commedia e...

    leggi tutto
    Playlist

    Le nostre firme

    Scopri chi sono le firme

    Sono persone come te:
    appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

    Scopri chi sono le firme

    Come si diventa una firma

    Le firme sono scelte tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

    Scopri come contribuire

    Posso diventare una firma?

    Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

    Registrati e inizia subito