Espandi menu

    Trama

    Sul finire degli anni Quaranta, l'aspirante scrittore Sal Paradise (Sam Riley) conosce Dean (Garrett Hedlund), un giovane appena uscito dal riformatorio e poco tollerante con la morale borghese. Due anni dopo, i due si ritrovano casualmente a New York, dove in compagnia anche di Marylou (Kristen Stewart), la giovane moglie di Dean, decidono di affrontare un viaggio per il paese, vivendo in maniera selvaggia e rompendo ogni schema e tabù. Oltre a dare nuova ispirazione a Sal, le notti a base di sesso, musica jazz e alcool, permetteranno ai due di ritrovare vecchi amici ma anche di conoscerne di nuovi, come Old Bull Lee (Viggo Mortensen) e la moglie Jane (Amy Adams).

    Commento

    Per massacrare così Jack Kerouac ci voleva un talento speciale. E Walter Salles, uno che non ha saputo approfittare di un rigore a porta vuota come la storia del giovane Che Guevara per fare il suo capolavoro, figuriamoci se poteva cogliere l’ispirazione, l’anarchia, l’inquietudine del profeta della Beat Generation. E della sua bibbia, On the Road, appunto. E infatti non le sfiora neanche, tirando su un film noioso e piatto che disinnesca persino le attese scene sexy con Kristen Stewart che, poverina, con il suo pallido broncio non riesce minimamente a raggiungere il carisma e il fascino necessario a essere Marylou, motore inconsapevole e istintivo del libro.

    Recensioni

    La recensione più votata è negativa

    alan smithee di alan smithee
    4 stelle

    La trasposizione cinematografica del notissimo romanzo-diario di Kerouac era, tra i film del Concorso a Cannes 2012, forse quella piu' attesa, quella su cui si riponevano piu' speranze per il glamour che un cast forse non sfarzoso, ma che vede coinvolti astri nascenti e vecchie ed apprezzate conoscenze festivaliere, avrebbe potuto suscitare nell'atmosfera superficiale e mondana che ruota in... leggi tutto

    10 recensioni negative

    Recensioni

    La recensione più votata delle sufficienti

    GIMON 82 di GIMON 82
    6 stelle

    Dove e come nasce la famosa "beat generation",movimento vitale degli  hippy e di un intera generazione,liberta',droga e sesso,il richiamo incontrastato alla vita senza costrizioni sociali e schemi impostati.La generazione "beat" è di quelle battute o sconfitte dalla societa',dunque si ribella ad essa ricorrendo ad una sorta di "ascesi" ZEN, prolungata dall'uso di droghe,un voler raggiungere... leggi tutto

    4 recensioni sufficienti

    Recensioni

    La recensione più votata delle positive

    scapigliato di scapigliato
    8 stelle

    La beat generation spiegata alla iGeneration. Il risultato è ancora dubbio, ma ciò che conta è che il non-capolavoro di Walter Salles – un film come Central do Brasil non lo rivedremo più – sa colpire sui tre elementi cardine del testo kerouachiano, senza però centrare appieno il bersaglio. Innanzitutto il linguaggio. La celebre “prosa spontanea” di Jack Kerouac, figlia dello... leggi tutto

    2 recensioni positive

    Nel mese di luglio questo film ha ricevuto 3 voti

    vedi tutti

    Trasmesso il 13 maggio 2014 su Premium Emotion

    Disponibile dal 2 gennaio 2014 in Dvd a 9,49€

    Acquista

    Il meglio del 2013

    2013

    Recensione

    marcopolo30 di marcopolo30
    3 stelle

    Difficile commentare questo film senza prendere in considerazione quel che l'omonimo romanzo di Kerouac ha rappresentato e contina a rappresentare per i giovani. Sì perché se questo film fosse stato creato dal nulla, da un soggetto e sceneggiatura originale, allora staremmo parlando di un prodotto di intrattenimento più che dignitoso. Per sfortuna di Walter Salles (e di Francis Ford Coppola...

    leggi tutto
    Recensione
    Utile per 1 utenti

    Il meglio del 2012

    2012

    Uscito nelle sale italiane l'8 ottobre 2012

    Recensione

    alan smithee di alan smithee
    4 stelle

    La trasposizione cinematografica del notissimo romanzo-diario di Kerouac era, tra i film del Concorso a Cannes 2012, forse quella piu' attesa, quella su cui si riponevano piu' speranze per il glamour che un cast forse non sfarzoso, ma che vede coinvolti astri nascenti e vecchie ed apprezzate conoscenze festivaliere, avrebbe potuto suscitare nell'atmosfera superficiale e mondana che ruota in...

    leggi tutto

    Il meglio del 2011

    2011
    On the Road valutazione media: 5.1 16 recensioni del pubblico.

    Le nostre firme

    Scopri chi sono le firme

    Sono persone come te:
    appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

    Scopri chi sono le firme

    Come si diventa una firma

    Le firme sono scelte tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

    Scopri come contribuire

    Posso diventare una firma?

    Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

    Registrati e inizia subito