Espandi menu

Elena

Regia di Andrej Zvyagintsev vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Mulligan71

Mulligan71

Iscritto dal 6 aprile 2007 Vai al suo profilo
  • Seguaci 32
  • Post -
  • Recensioni 829
  • Playlist 2
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Elena

di Mulligan71
6 stelle

Autore russo uscito negli anni zero, con l'esordio meraviglioso de "Il Ritorno", Leone d'Oro a Venezia nel 2003, Zvyagintsev non è uno prolifico, con soli quattro film in saccoccia. Quattro film, ma tutti pluripremiati e considerati fra le migliori opere del cinema russo contemporaneo. "Elena", 2011, precede il suo ultimo lavoro, l'ottimo "Leviathan", 2014, e si conquistò la sezione Un Certain Regard a Cannes. Mi aspettavo molto da questo film, avendo apprezzato assai il suo Cinema, rigoroso e poetico. Purtroppo "Elena" mi ha parzialmente deluso, non certo sotto l'aspetto cinematografico, ma per lo sviluppo della storia, per la sceneggiatura. Il modo di fare cinema di Zvyagintsev rimane eccellente, con quel taglio netto delle immagini, che dà loro una dimensione quasi surreale e forse un po' fredda, ma permette di far risaltare il lavoro degli attori, anche in "Elena" straordinari, specialmente la protagonista. Il regista racconta la Russia di oggi, quella ricca e opulenta che va a incrociarsi sentimentalmente con quella più disperata, delle periferie. Il tramite è questa Elena, che sposa in seconde nozze un ricco rappresentante dell'esercito, in pensione, facendogli più da badante che da moglie. Nella necessità di reperire i soldi per un figlio disastroso e disastrato, Elena non si farà nessuno scrupolo. Questa, senza svelare troppo, è la trama di un film lento, molto lento, troppo lento, in cui la quotidianità dei gesti prende il sopravvento sulle emozioni, troppo trattenute. Non succede praticamente nulla per quasi tutta la durata del film, se non cercando piccole spigolature qua e là, mentre l'algidità del tutto finisce per congelare l'esperienza cinematografica. Per fortuna, dicevo, c'è la bravura degli attori, ma siamo ben lontani dalla bellezza delle altre due opere di Zvyagintsev che ho visto. Cinema di qualità, senza dubbio, ma troppo rivolto al proprio ombelico.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati