Trama

Che fine ha fatto Antonio Patò (Neri Marcoré), impeccabile impiegato di banca? È questa la domanda che nel 1890 l’intero paese siciliano di Vigata si pone di fronte a un fatto insolito accaduto durante la rappresentazione della Passione di Cristo del Venerdì Santo: il ragionier Patò, che rivestiva i panni di Giuda, è stato visto l’ultima volta sul palcoscenico del teatro prima di sparire con gli abiti di scena. Nessuno sembra aver visto nulla ma una misteriosa scritta, apparsa su un muro, instilla un dubbio: l’uomo è morto o è scomparso volontariamente? Per far luce sulla storia, Elisabetta (Alessandra Mortelliti), la moglie di Patò, si rivolge alle autorità. Le indagini condotte dalla Pubblica Sicurezza, guidata dal delegato Bellavia (Maurizio Casagrande), e dai Reali Carabinieri, agli ordini del maresciallo Giummàro (Nino Frassica), sembrano non dare risposte a causa della rivalità tra le due forze mentre i concittadini cominciano a formulare ipotesi sempre più fantasiose sul destino dell’uomo. 

Note

Camilleri adatta (insieme al regista e a Maurizio Nichetti) il suo romanzo omonimo del 2000, ispirato alla figura allegorica di Patò, citato da Sciascia in A ciascuno il suo: un personaggio emblematico di tante storture siciliane che diviene pretesto per una trama gialla in cui nessuno, tra vittime, colpevoli e forze dell’ordine, ci fa bella figura. La messa in scena è piatta al limite del televisivo e la complessità di scrittura dell’originale si perde in favore di un approccio giocoso e, appunto, da fiction in costume, però il cast di attori “diversamente siciliani” asseconda a meraviglia l’ironia di Camilleri e conquista con leggerezza e goliardia (compreso il cameo del becchino Roberto Herlitzka).

Commenti (3) vedi tutti

  • Vivace giallo storico popolato da macchiette.

    commento di Leo Maltin
  • Un gradevole giallo casalingo condito con il tocco di ilarità dato dai due bravissimi attori protagonisti. Un fondo morale e filosofico che scaturisce dal finale. Trama molto semplice, stile Camilleri, e grande umanità.

    commento di Zarco
  • Quando all'inizio del Film ho letto "Tratto dal Romanzo di Camilleri") ho esclamato : "Ah beh,allora sto' fresco,altra lagna in stile "Montalbano" …" ed infatti non ci sono andato tanto lontano.voto.1.

    commento di chribio1
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

bufera di bufera
8 stelle

Ho visto il film da pura spettatrice,non lettrice abituale di Camilleri, e posso dire che l'ho trovato più che corrispondente alle aspettative. In una Sicilia fine 800, ricostruita con cura sapiente nell'atmosfera del paese, nei costumi e usanze, fotografata magnificamente soprattutto nel caratteristico paesaggio, si svolge una storia misteriosa che riguarda la sparizione del ragionier Patò... leggi tutto

3 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

sasso67 di sasso67
5 stelle

La fatica cinematografica di Rocco Mortelliti, tratta dal romanzo di Andrea Camilleri (suocero del regista) La scomparsa di Patò (2000), è una buona operina, anche divertente in alcune sue componenti, purché confinata all'ambito che le dovrebbe essere proprio, cioè quello televisivo. Dal punto di vista comico, la coppia formata da Nino Frassica e Maurizio Casagrande... leggi tutto

4 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

Stuntman Miglio di Stuntman Miglio
4 stelle

RAPIDE IMPRESSIONI PER REGISTRAZIONE Brutta televisione passata per cinema con l'alibi del soggetto blasonato (Camilleri). Non ci siamo. La noia regna sovrana dall'inizio alla fine, fra stereotipi di genere e caratterizzazioni trascurabili. Non ci sono costumi ed ambientazione siciliana che tengano; tutto abusato, tutto forzato. Hai voglia poi a venderti riferimenti letterari altisonanti ma... leggi tutto

1 recensioni negative

Trasmesso il 21 maggio 2017 su Rai Movie
Trasmesso il 2 maggio 2017 su Rai Movie
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti
Trasmesso il 21 aprile 2017 su Rai Movie
Il meglio del 2015
2015

Recensione

sasso67 di sasso67
5 stelle

La fatica cinematografica di Rocco Mortelliti, tratta dal romanzo di Andrea Camilleri (suocero del regista) La scomparsa di Patò (2000), è una buona operina, anche divertente in alcune sue componenti, purché confinata all'ambito che le dovrebbe essere proprio, cioè quello televisivo. Dal punto di vista comico, la coppia formata da Nino Frassica e Maurizio Casagrande...

leggi tutto
Il meglio del 2013
2013

Recensione

OGM di OGM
8 stelle

Andrea Camilleri è un giallista. O forse no, non nel significato usuale del termine. Peculiare è infatti il senso che  attribuisce al mistero: non un intricato problema da risolvere con il ragionamento, bensì il fantasma di una Sicilia in cui tacere e confondere le acque è il modo per mantenere intatta la magia di una terra che seduce con i suoi silenzi,  mantenendo sempre a debita...

leggi tutto
Recensione
Utile per 7 utenti
Disponibile dal 23 aprile 2013 in Dvd a 12,99€
Acquista
Il meglio del 2012
2012

Recensione

bufera di bufera
8 stelle

Ho visto il film da pura spettatrice,non lettrice abituale di Camilleri, e posso dire che l'ho trovato più che corrispondente alle aspettative. In una Sicilia fine 800, ricostruita con cura sapiente nell'atmosfera del paese, nei costumi e usanze, fotografata magnificamente soprattutto nel caratteristico paesaggio, si svolge una storia misteriosa che riguarda la sparizione del ragionier Patò...

leggi tutto
Uscito nelle sale italiane il 20 febbraio 2012
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito