Espandi menu

La morte del signor Lazarescu

Regia di Cristi Puiu vedi scheda film

Recensioni

L'autore

sasso67

sasso67

Iscritto dal 6 dicembre 2002 Vai al suo profilo
  • Seguaci 91
  • Post 63
  • Recensioni 4392
  • Playlist 42
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su La morte del signor Lazarescu

di sasso67
9 stelle

La via crucis del signor Lazarescu Dante Remus attraverso gli ospedali della capitale rumena è svolta dal regista Cristi Puiu secondo uno schema da racconto picaresco, che vede protagonisti non soltanto il personaggio del titolo, ma anche l'assistente Mioara, che lo accompagna sull'ambulanza e per la sale dei nosocomi di Bucarest. Al di là delle vicende sanitarie del signor Lazarescu (che potrebbe avere l'ulcera, un tumore al colon oppure un ematoma nel cervello oppure avere soltanto bevuto troppo, o magari tutte queste cose insieme), è importante questa odissea nello spazio ospedaliero rumeno, fatto della nostra realtà e delle persone che vi si incontrano, di variabile umanità ed ognuna concentrata sul proprio lavoro quanto sulla propria vita privata: in qualche momento della vicenda narrata, Lazarescu diventa quasi un dettaglio, una figura a margine delle beghe che sorgono nelle stanze degli ospedali, dove si vede, purtroppo, come nei grandi numeri (la trama si sviluppa in una notte in cui si è verificato un grave incidente stradale), il dramma umano di ciascuno tenda ad annullarsi.

Puiu mette a frutto le esperienze assimilate durante gli anni dell'apprendistato artistico e dimostra di avere assimilato assai bene le lezioni dei maestri del neorealismo, così come di Antonioni e Buñuel, senza disdegnare esperienze più recenti come quelle di certi fratelli Dardenne. Ma poi sa tradurre tutti questi elementi in uno stile personale che si fa narrazione di temi vecchi e nuovi, dentro a quello scenario ancora poco esplorato che è la Romania dei nostri giorni (dove il movimento cinematografico è piuttosto interessante). E tutto questo insieme fa di Puiu il capofila dei cineasti rumeni nonché uno dei registi più interessanti del panorama cinematografico contemporaneo.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati