Questo sito contribuisce alla audience di
    Espandi menu

    Trama

    In una Roma notturna e inedita, le indagini del commissario Silvestri (Claudio Gioè) si incrociano con la giovane coppia Nina (Carolina Crescentini) e Gianni (Michele Riondino), rimasta coinvolta in due omicidi. Sullo sfondo, una banda di malavitosi meridionali e una gang di africani che si combattono il dominio sulla droga.

    Approfondimento

    CHI È HENRY?

    Henry è il motore di tre giorni di fughe, terrore, inseguimenti e amore, senza essere una persona. Nonostante a prima vista possa sembrare il nome di uno dei protagonisti in carne e ossa, "Henry" è in realtà il termine con cui si fa riferimento all'eroina nel sottobosco romano dello spaccio di sostanze stupefacenti. Usato per lo più dai ghanesi, sembra che il termine sia nato nelle comunità afro-americane di New York e che da lì sia stato esportato in tutto il mondo arrivando anche in Italia.

    ROMA VIOLENTA E PULP

    Tratto dall'omonimo romanzo di Giovanni Mastrangelo (lo stesso autore di Piccolo Buddha (1993), da cui aveva tratto ispirazione Bernardo Bertolucci), Henry si prefigura come una stralunata storia di gangster, poliziotti e giovani borghesi alla deriva sullo sfondo di una periferia romana violenta e nera, lontana dagli stereotipi delle cartoline. Né dark né poliziottesco, Henry è uno dei possibili punti di vista su una Roma inedita, condito da una spruzzata di Quentin Tarantino: umorismo nero e monologhi dei protagonisti che rompono l'azione contribuiscono a renderlo un film surreale a causa del doppio registro a cui è chiamato.

    "Incosciente e piratesco", è la definizione che il regista dà del suo film. Girato in digitale, prodotto e montato dallo stesso Piva, Henry è un pericoloso giro sulle montagne russe, dove le fila del racconto sono tenute in sospeso senza appartenere a nessun genere cinematografico di riferimento e, in maniera spartana (solo un milione e mezzo di euro il budget a disposizione), si escogitano nuove soluzioni visive e angolazioni per cogliere lo smarrimento dei personaggi o per attribuire loro alleanze inaspettate. Osservando e documentando l'interazione tra gangster e agenti di polizia, Piva sceglie di non dare giudizi (im)morali lasciando allo spettatore il compito di individuare cosa sia legale e cosa no in un "qui e ora" che non permette ai personaggi di andare indietro o avanti nel tempo.

     

     

     

     

    Leggi tuttoLeggi meno

    Note

    Più che un omaggio al passato, Henry pare il corrispettivo italico del Pusher di Winding Refn e - nonostante dissemini come specchietti per allodole tarantinate quali l’inquadratura dal bagagliaio - come il fratellastro danese contamina la materia narrativa “pulp mainstream” con un registro visivo a costo ridotto. L’immagine sporca e in movimento incessante riflette la natura bassa e frenetica di formiche operaie in rotta di collisione: tutto torna, secondo le regole del purgatorio urbano.

    Commenti (1) vedi tutti

    • Buon film, bella colonna sonora, intrigante questa Roma notturna e metropolitana.

      commento di surfcasting
    Scrivi un tuo commento breve su questo film

    Scrivi un commento breve (max 350 battute)

    Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

    Recensioni

    La recensione più votata è positiva

    OGM di OGM
    8 stelle

    L’umanità non si rottama. Anche quella che sembra più perduta è pur sempre buona per farci delle storie. Alessandro Piva lo sa bene. È dai tempi del suo esordio, con La Capagira, che cerca la poesia nei vagabondaggi senza meta di gente rozza e spietata, o magari ancora sana ed innocente, però vistosamente contaminata da quella brutta cosa che è la vita. Il percorso di Henry è un... leggi tutto

    7 recensioni positive

    Recensioni

    La recensione più votata delle sufficienti

    ico di ico
    6 stelle

    Non sono convinto che HENRY possa percorrere le strade del noir, piuttosto quelle nostrane del poliziottesco. Certo, forse non è neppure accostabile ai capisaldi imprescindibili del genere, ma neppure alle derive povere e inconsistenti degli ultimi anni tipo LA BANDA DEL BRASILIANO. Film medio, questo di Piva, con difetti gravi perché tipici del cinema italiano di oggi, laddove non si riesce... leggi tutto

    2 recensioni sufficienti

    Recensioni

    La recensione più votata delle negative

    PompiereFI di PompiereFI
    4 stelle

    La polizia di Roma, dopo aver indagato peracottaramente su un duplice delitto avvenuto nell’ambito della droga, arresta Giovanni (Michele Riondino, conosciuto per il ruolo del giovane Montalbano), un fannullone innamorato trovato in possesso di 10 grammi di eroina e subito imputato di omicidio. Il tutto senza preoccuparsi di confrontare le impronte del ragazzo con quelle lasciate sull’arma... leggi tutto

    3 recensioni negative

    Il meglio del 2015

    2015

    Recensione

    chribio1 di chribio1
    1 stelle

    La "Roma notturna e inedita" come da Filmtv,non fa un Film "Noir" come da qualcuno scritto e questa pellicola pare piu' virare verso il Drammatico-Poliziesco all'Italiana con poco da ricordare tranne una "squilibrata" ma anche sexy Crescentini (che gia' non mi va di suo ...) !!! voto.1.

    leggi tutto
    Recensione
    Utile per 1 utenti

    Il meglio del 2014

    2014

    Introvabili cercasi

    FilmTv Rivista di FilmTv Rivista

    "Mi piacerebbe tanto rivederlo, ma non esiste più in commercio..." "Ce l'avevo registrato, ma sarebbe bello se lo pubblicassero finalmente in dvd..." "L'ho visto una volta in televisione quando ero piccolo e...

    leggi tutto

    Recensione

    zombi di zombi
    8 stelle

    storie di vita e di malavita nella capitale, in cui un gruppo di africani cercano di sbaragliare i fratelli de vito consolidati nel traffico della droga. cercano di immettere della cocaina bianchissima(chiamata per l'appunto henry)in un giro in cui a farla da padrona è la brown dei fratelli napoletani. solo che qualcosa gira storto. gianni e rocco vanno da spillo, il pusher dei fratelli de...

    leggi tutto
    Recensione
    Utile per 7 utenti

    Il meglio del 2013

    2013

    Recensione

    OGM di OGM
    8 stelle

    L’umanità non si rottama. Anche quella che sembra più perduta è pur sempre buona per farci delle storie. Alessandro Piva lo sa bene. È dai tempi del suo esordio, con La Capagira, che cerca la poesia nei vagabondaggi senza meta di gente rozza e spietata, o magari ancora sana ed innocente, però vistosamente contaminata da quella brutta cosa che è la vita. Il percorso di Henry è un...

    leggi tutto

    Il meglio del 2012

    2012

    Recensione

    PompiereFI di PompiereFI
    4 stelle

    La polizia di Roma, dopo aver indagato peracottaramente su un duplice delitto avvenuto nell’ambito della droga, arresta Giovanni (Michele Riondino, conosciuto per il ruolo del giovane Montalbano), un fannullone innamorato trovato in possesso di 10 grammi di eroina e subito imputato di omicidio. Il tutto senza preoccuparsi di confrontare le impronte del ragazzo con quelle lasciate sull’arma...

    leggi tutto
    Recensione
    Utile per 8 utenti

    Uscito nelle sale italiane il 27 febbraio 2012

    Il meglio del 2010

    2010

    I nostri top user

    Scopri chi sono i top user

    Sono persone come te:
    appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

    Scopri chi sono i top user

    Come si diventa un top user

    I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

    Scopri come contribuire

    Posso diventare un top user?

    Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

    Registrati e inizia subito