Trama

La storia vera di Aron Ralston (James Franco), uno scalatore che, durante un'escursione nello Utah, cade in un canyon isolato e si ritrova con un braccio incastrato sotto una roccia. Nei cinque giorni successivi l'uomo è combattuto tra la disperazione e l'istinto di sopravvivenza.

Note

Boyle gioca la carta del surreale, con bambine pianiste tra le rocce, ma senza avvicinarsi, per esempio, al talento visionario di Gondry. In compenso, firma il più spudorato product placement di sempre, con una spasmodica corsa che raggiunge una bibita energetica, la cui marca ci viene sbattuta in faccia. E così ogni onestà narrativa finisce svenduta al miglior offerente.

Commenti (10) vedi tutti

  • Danny Boyle racconta una drammatica storia di sopravvivenza e di rinascita, trovando in James Franco un vibrante protagonista, capace di passare dalla sbruffona esuberanza alla lucida disperazione, tra rimpianti e ricordi, rinunce e ripensamenti.

    leggi la recensione completa di Fanny Sally
  • Regia irritante che a tratti ridicolizza e rende incredibilmente noiosa una vicenda drammatica che meritava un taglio ben diverso. Il bravo James Franco solo in parte riesce a "ribellarsi" a una direzione che inevitabilmente non ha potuto non penalizzare purtroppo anche lui, con scelte di Boyle davvero discutibili e infelici.

    leggi la recensione completa di ScrignoMagico
  • per alcuni forse "troppo" virtuosistico, ma tiene incollati alla poltrona nonostante la fissità della situazione. ma cosa vogliamo di più dal cinema di intrattenimento?

    commento di giovenosta
  • Boyle conferma qui il solido mestiere che contraddistingue sempre il suo lavoro ma pone troppo in evidenza anche quel suo eccesso di bravura un po’ virtuosistica, il suo essere più furbo che artista, perché davvero, in questa pellicola c’è tanta (troppa) intelligenza, condita però da una corrispondente quantità di calcolo che nuoce al risultato

    leggi la recensione completa di spopola
  • Manieristico ed autoreferenziale all'ennesima potenza, il film di fatto è un lungo videoclip, che non sa nè stupire nè spaventare, ma soltanto annoiare. 

    commento di emil
  • A cosa saresti disposto a rinunciare pur di disintossicarti dal   cellulare?

    commento di michel
  • Allucinante storia di sopravvivenza e prova di forza non da poco per James Franco.

    commento di movieman
  • Film d'autore che coglie nel segno.La tensione è infinita e gli ultimi 20 minuti valgono un "Oscar" . Paesaggi (UTAH) strepitosi!!voto 9

    commento di VAJONT
  • Voto al Film : 7

    commento di ripley77
  • Il film in generale non ho voluto vederlo perché non ha titolo e dura troppo.

    commento di seminarista
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

spopola di spopola
6 stelle

Siamo poi veramente sicuri che ci si trovi davvero davanti a un risultato di assoluta eccellenza? A me qualche perplessità sorge legittima, pur riconoscendo l’ottima fattura della confezione di un’opera che trovo certamente interessante, ma più costruita con la testa che con il cuore. Qui Boyle sembra infatti  (e non è certo la prima volta che accade col... leggi tutto

14 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

Spaggy di Spaggy
8 stelle

127 ore, 5 giorni e 7 ore, 7620 minuti, 457.200 secondi: una bazzecola di fronte alla vita di un uomo e all’eternità della Natura, tanti e tutti vitali di fronte ad un uomo aggrappato alla vita nel tentativo di rendere immortale la sua esistenza. Questa è la durata cronologica della vera odissea del giovane ingegnere meccanico Aron Ralston, raccontata da lui stesso nel... leggi tutto

22 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle negative

BobtheHeat di BobtheHeat
2 stelle

“127 Ore” è uno dei film più sopravvalutati del 2010. Danny Boyle non è Sean “Into The Wild” Penn : non ne ha la misura, il rigore, l’onestà, la capacità di raccontare una storia e tanto meno di creare un personaggio. Ma deve risultare assai simpatico all’Academy, visto il numero di nominations accumulate anche con questo... leggi tutto

10 recensioni negative

Fuggi Resisti Combatti

Barkilphedro di Barkilphedro

Una selezione di film nei quali il filo conduttore sia la fuga o la resistenza o la lotta contro avversità causate dalla natura o dall'ambiente dove i protagonisti sono inseriti....

leggi tutto
Playlist
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 11 voti
vedi tutti
Trasmesso il 29 marzo 2017 su Rai Movie
Trasmesso il 28 marzo 2017 su Rai Movie
Trasmesso il 12 marzo 2017 su Rai Movie
Trasmesso l'11 marzo 2017 su Rai Movie
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti

Recensione

Fanny Sally di Fanny Sally
7 stelle

Il giovane escursionista Aron Ralston durante una gita in solitaria presso l’impervio Blue John Canyon dello Utah finisce per scivolare in un angusto crepaccio, restando incastrato con il braccio destro tra due rocce. Lontano da qualunque centro abitato, gravemente ferito, esposto al caldo diurno e al gelo notturno, a corto di acqua e cibo, impossibilitato a muoversi, tenta di ingegnarsi...

leggi tutto
Recensione
Utile per 7 utenti

Recensione

ScrignoMagico di ScrignoMagico
2 stelle

Alla prima visione questo film proprio non mi era piaciuto, così a mesi di distanza ho voluto provare a rivederlo, e l'impressione è stata persino peggiore.  Grande occasione persa da Boyle. La vicenda aveva tutti i crismi perché vi si costruisse sopra un film pieno di tensione, angoscia, ansia, empatia col dramma del protagonista, e invece il regista ha sprecato,...

leggi tutto
Recensione
Il meglio del 2016
2016

Fiat Lux

Immorale di Immorale

La luce è vita.   La luce intesa come opposto del buio, come elemento primario, biblico e vitale che ha favorito lo sviluppo umano, fin dall’invenzione del fuoco, fino ad arrivare allo spreco...

leggi tutto
Il meglio del 2015
2015
Disponibile dal 3 novembre 2015 in Dvd a 7,99€
Acquista
Il meglio del 2014
2014

Solitudini

Ferro 3 di Ferro 3

L’essere soli è una condizione brutale, una ferita struggente nell’animo che si annida nel cuore di ogni uomo lasciato al proprio destino. L’uomo è un animale sociale e, come tale,...

leggi tutto
Il meglio del 2013
2013

Uomini soli

amandagriss di amandagriss

Il cinema da sempre ama raccontare storie di umana solitudine, di persone che si ritrovano a percorrere da soli un pezzo, più o meno lungo, del loro cammino di vita. Perché costretti, per necessità, per scelta,...

leggi tutto

Recensione

maurizio73 di maurizio73
8 stelle

Storia vera di Aron Ralston, ingegnere ventenne e appassionato di trekking, che rimane intrappolato per 5 giorni (127 ore) in un profondo crepaccio di un canyon dello Utah. Con il braccio destro incastrato tra la parete di roccia ed un grosso masso ed a corto di acqua, sopravviverà bevendo le sue urine e riuscendo ad amputarsi il braccio con un coltellino d'acciaio. Spesso tacciato,a torto,...

leggi tutto
Il meglio del 2012
2012

Recensione

Stuntman Miglio di Stuntman Miglio
8 stelle

Ebbene sì, annoveratemi tranquillamente nella schiera dei sostenitori di questa controversa pellicola. "127 ore" mi è piaciuto e parecchio. Un film coraggioso e di grande impatto che difficilmente lascia indifferenti, nel bene o nel male. La storia di Aron Ralston, qui messa in scena dal mai banale Danny Boyle, è piuttosto celebre: giovane ed intraprendente scalatore fugge dal caos della...

leggi tutto
Recensione
Utile per 15 utenti
Il meglio del 2011
2011

Recensione

spopola di spopola
6 stelle

Siamo poi veramente sicuri che ci si trovi davvero davanti a un risultato di assoluta eccellenza? A me qualche perplessità sorge legittima, pur riconoscendo l’ottima fattura della confezione di un’opera che trovo certamente interessante, ma più costruita con la testa che con il cuore. Qui Boyle sembra infatti  (e non è certo la prima volta che accade col...

leggi tutto
Recensione
Utile per 29 utenti
Uscito nelle sale italiane il 21 febbraio 2011
Il meglio del 2010
2010

Recensione

ligeya di ligeya
8 stelle

il cinema è movimento, immagine del tempo che scorre. se gli si nega il movimento, e lo si leva nel più brutale dei modi, con un masso enorme a rendere impossibile anche la più piccola azione, che rimane? come far scorrere il film, come far evolvere la storia? la risposta di Denny Boyle con 127 hours sembra essere che nulla è fermo, mai, e che anzi, negando...

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti

Storia vera

Redazione di Redazione

Ancora una taglist che prende spunto da una playlist (in questo caso questa di Maghella). Proviamo a mettere in fila i film tratti da storie vere, quelli che prendono spunto dalla quotidianità. Non è un lavoro...

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2009
2009

Luoghi chiusi

Redazione di Redazione

Cinema immobile (che a ben guardare è quasi una contraddizione). Per molti l'esercizio di girare all'interno di un unico luogo è stata una sfida, una dimostrazione di abilità, di tecnica (di uso del mezzo e di...

leggi tutto
Playlist
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito