Trama

Un vecchio pastore vive i suoi ultimi giorni in un pacifico borgo medievale arroccato tra le montagne della Calabria. Ha portato le sue capre molto in alto, in una zona abbandonata dagli abitanti del villaggio. È malato e crede di avere trovato una cura nella polvere che si accumula sul pavimento della chiesa e che beve ogni giorno insieme all'acqua. Un capretto è appena nato. Seguiamo i suoi primi passi e i suoi primi giochi, fino a quando è abbastanza forte per andare al pascolo. Altrove, un maestoso albero si muove con la brezza di montagna e cambia lentamente colori con le stagioni. 

Note

Frammartino, milanese ma calabrese d’adozione e vocazione, già autore di Il dono, sa parlare il cinema in una lingua inaudita e sconosciuta, la lingua presocratica che esisteva prima di Platone, con la sua invenzione metafisica di un altro mondo da quello che c’è, eterno e incorruttibile (idea fotocopiata poi dal pensiero cristiano). Per 86 minuti, fatti di suoni e immagini perfettamente scanditi, possiamo vedere uomini, animali, piante e cose come se facessero parte di un tutto interminabile e sereno, come erano prima del paradiso.

Commenti (1) vedi tutti

  • Detesto i cinefili e i film fatti per loro. Ma questo è da vedere e da capire. Se non vi piace non siete fatti per la decima musa. Fra tanti abatini minimalisti impegnati e sovvenzionati finalmente un vero irregolare.

    commento di contemalfido
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

Peppe Comune di Peppe Comune
8 stelle

Il film inizia con dei battitori di carbone intenti nel proprio lavoro di carbonizzazione della legna. Poi si segue un vecchio pastore (Giuseppe Fuda) che vive con le sue capre in un piccolo paese dell’Aspromonte (Caulonia per l'esattezza). Sta male e la sua cura consiste nel bere un bicchiere d’acqua mischiato con della polvere raccolta nella chiesa del paese. La sua morte... leggi tutto

11 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

ethan di ethan
6 stelle

'Le quattro volte' di Michelangelo Frammartino per me costituisce un'occasione mancata di fare un buon film. L'autore denota una grande mano nella costruzione delle singole sequenze, molto elaborate per i movimenti di macchina - ampio ricorso a panoramiche e campi lunghi - e ispirate per l'uso del paesaggio - una Calabria che, contrariamente a Mario Sesti non mi ha per nulla ricordato il... leggi tutto

3 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

Death By Water di Death By Water
2 stelle

Quattro volte, tre rinascite: l'uomo nell'animale; l'animale nell'albero; l'albero in cenere. Cenere eri (la prima scena, il battitore di carbone) e cenere ritornerai (il fumo dal camino di una casa - ogni volta la stessa, sempre, perentoriamente la stessa - di un paesino sulle montagne calabresi). In un film muto il racconto deve snodarsi, per forza di cosa, attraverso la forza delle... leggi tutto

2 recensioni negative

Il meglio del 2016
2016
Il meglio del 2014
2014
Materia Oscura
mck di mck

Materia Oscura

Canto del Servo Pastore.   Wall•E a Perdas de Fogu, ovvero : il Vitello di Torino (Ogliastra). Dal Mockumentary della Realtà alla... segue

Recensione

sasso67 di sasso67
8 stelle

Un film che sposa una filosofia panteista, quella di un deus sive natura, dove l'uomo, l'animale, l'albero ed anche il fenomeno naturale non sono che la manifestazione esteriore della medesima anima mundi. Certo, per essere un film, in qualche momento non è semplice entrare in sintonia con un regista che ci mostra lunghi minuti di transumanza, ma con il passare del tempo e della pellicola si...

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Il meglio del 2013
2013

Recensione

ethan di ethan
6 stelle

'Le quattro volte' di Michelangelo Frammartino per me costituisce un'occasione mancata di fare un buon film. L'autore denota una grande mano nella costruzione delle singole sequenze, molto elaborate per i movimenti di macchina - ampio ricorso a panoramiche e campi lunghi - e ispirate per l'uso del paesaggio - una Calabria che, contrariamente a Mario Sesti non mi ha per nulla ricordato il...

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Disponibile dal 5 marzo 2013 in Dvd a 14,38€
Acquista
Il meglio del 2012
2012

Recensione

alfatocoferolo di alfatocoferolo
6 stelle

Chiariamo subito che il mio giudizio di sufficienza non è legato all'estetica del film nè ai suoi intenti poetici e introspettivi. Questo è uno di quei film che entusiasmano gli amanti del genere ma uccidono di noia tutti gli altri ed io, banalmente, appartengo ai secondi. Dopo i primi quindici minuti di totale silenzio, qualche colpo di tosse e belato, ho capito che combattere col sonno...

leggi tutto
Il meglio del 2011
2011

Ripensare al domani.

Peppe Comune di Peppe Comune

La morte di Vittorio De Seta mi ha portato alla mente quel cinema italiano dal forte respiro antropologico, quello che si è concentrato sulla rappresentazione di mestieri antichi come il mondo, tecniche di lavoro,...

leggi tutto

Recensione

Peppe Comune di Peppe Comune
8 stelle

Il film inizia con dei battitori di carbone intenti nel proprio lavoro di carbonizzazione della legna. Poi si segue un vecchio pastore (Giuseppe Fuda) che vive con le sue capre in un piccolo paese dell’Aspromonte (Caulonia per l'esattezza). Sta male e la sua cura consiste nel bere un bicchiere d’acqua mischiato con della polvere raccolta nella chiesa del paese. La sua morte...

leggi tutto
Il meglio del 2010
2010

Recensione

leporello di leporello
10 stelle

Difficile trovare le parole per un film che delle parole sa farne così bene a meno. Il film di Frammartino è cinema allo stato puro, alleggerito da tutti gli orpelli (necessari inclusi), un racconto per immagini dove all’occhio, da solo, è dato di poter comprendere e svelare ogni recondito significato. I quattro episodi, circolarmente collegati, passano dal mondo...

leggi tutto
Uscito nelle sale italiane il 24 maggio 2010
Il meglio del 2009
2009
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito