Espandi menu

The Limits of Control

Regia di Jim Jarmusch vedi scheda film

Recensioni

L'autore

chinaski

chinaski

Iscritto dal 24 agosto 2002 Vai al suo profilo
  • Seguaci 16
  • Post 5
  • Recensioni 490
  • Playlist 3
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su The Limits of Control

di chinaski
7 stelle

paesaggi acidi/aridi in movimento, fuori dai finestrini di un treno, le immense pale eoliche che girano lentamente, le piccole scatole di cerini, i messaggi al loro interno, numeri e formule alchemiche di sconosciuti allucinogeni, i cambi improvvisi di percezione, nei colori, nei riflessi degli oggetti e dei volti su superfici di vetro e metallo, plastiche o cromate, nelle architetture metropolitane, edifici che esplorano conquiste spaziali e modificano l’interno delle inquadrature in composizioni astratte, i quadri nelle gallerie di un museo, un killer africano che li guarda, il volto imperscrutabile di una maschera, i suoi grotteschi incontri con personaggi creati dalla mente di qualche tossico scrittore bohémienne, le due tazzine di caffè, i brevi dialoghi esistenzialisti, gli esercizi mattutini, la disciplina interiore, il vagare attraverso i luoghi, gli spazi sempre più desolati, le attività clandestine e i traffici illeciti, i diamanti nelle mani di una ragazza, il suo corpo nudo esposto a uno sguardo senza desiderio, il silenzio che mantiene intatta un’identità sconosciuta, le ipnotiche melodie sonore, i gesti stilizzati di una danzatrice di flamenco, i limiti del controllo mentale, la realtà che si disintegra e i frammenti da cui il regista crea nuove dimensioni di finzione, i flashback lisergici travestiti da ripetizioni, rimangono solo i sogni, i film e le droghe a farci svanire oltre le illusioni di questo mondo.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati