M, il mostro di Düsseldorf

Trama

Un maniaco infanticida (Lorre) si aggira imprendibile per Düsseldorf. L'allarme generale e la mobilitazione della polizia disturbano le attività dei ladri e dei barboni della città che decidono di fare giustizia a modo loro. Capolavoro dove tutto concorre a un'intensa progressione drammatica, fino al vibrante, quasi insostenibile finale. Lorre è straordinario, la sperimentazione col sonoro (allora una novità) già arditissima, con l'assassino che fischietta "Peer Gynt".

Commenti (14) vedi tutti

  • Dico solo una cosa...EPICO

    commento di Fiesta
  • Capolavoro

    commento di Stelvio69
  • Fritz Lang con uno dei suoi capolavori. Un film ancora oggi estremamente potente e per certi versi scioccante. Un finale memorabile con una interpretazione a dir poco magistrale.

    leggi la recensione completa di Vinny87
  • Questo si che è uin film!

    commento di Blue Velvete
  • Voto 8. [03.12.2009]

    commento di PP
  • Il punto di incontro tra il muto e il sonoro. CAPOLAVORO

    commento di Carlitos32
  • Film molto bello. Una caccia all'uomo che esplode nel finale, che visto oggi sembra esagerato e quasi ridicolo ma nel '31 deve aver scosso non pochi animi. Perfetta la scelta dell'attore per il 'mostro': un killer con la faccia da bambino.

    commento di Ewan
  • Capolavoro che si colloca nel passagio dal cinema muto a quello sonoro.

    commento di scream
  • DECISAMENTE UN FILM CHE NON PUO' MANCARE IN UNA QUALSIASI COLLEZIONE.AVANTI DI 20 ANNI,TRASMETTE ANSIA CON LA SOLA FORZA DELLE IMMAGINI E LA SOLIDITA' DELLE INTERPRETAZIONI;LA REGIA POI… Voto 10

    commento di GREENY
  • uno dei migliori film di Fritz Lang, quasi una dimostrazione della "banalità del male" ante litteram

    commento di bocchan
  • Uno dei piu' importanti film della storia del cinema, girato da uno dei piu' grandi registi di tutti i tempi, e interpretato dall'attore piu' bravo del periodo. C'e' da aggiungere altro?

    commento di CERAUNAVOLTA
  • Sublime capolavoro per qualità ed arte cinematografica.Non ha eguali.Emozionante.

    commento di Stern
  • estremamente drammatico, critico, teso. un classico del cinema tedesco anni 30.

    commento di carpa
  • non che mi sia piaciuto un gran che…

    commento di Dr.Lynch
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

munnyedwards di munnyedwards
10 stelle

    Il primo film sonoro di Fritz Lang è un ibrido perfetto tra sperimentazione e arte, un opera indispensabile per capire il Cinema e la sua storia, per meglio comprendere l’evoluzione del mezzo cinematografico e il suo percorso innovativo. M è un film imprescindibile perché fotografa il momento del passaggio dal vecchio al nuovo, perché fonde in... leggi tutto

33 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

Mulligan71 di Mulligan71
6 stelle

E' da molto tempo che, da bravo cinefilo, giravo attorno a questo film, considerato dalla moltitudine come un capolavoro, (eccetera eccetera eccetera), senza decidermi a vederlo. Sesto senso. Purtroppo la visione, per quel che mi riguarda, è stata molto deludente. La versione da me vista, di qualità eccezionale, rimasterizzata in HD e completa in ogni sua parte, voto altissimo,... leggi tutto

1 recensioni sufficienti

Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 6 voti
vedi tutti
Il meglio del 2016
2016

Recensione

munnyedwards di munnyedwards
10 stelle

    Il primo film sonoro di Fritz Lang è un ibrido perfetto tra sperimentazione e arte, un opera indispensabile per capire il Cinema e la sua storia, per meglio comprendere l’evoluzione del mezzo cinematografico e il suo percorso innovativo. M è un film imprescindibile perché fotografa il momento del passaggio dal vecchio al nuovo, perché fonde in...

leggi tutto
Il meglio del 2015
2015

Recensione

francis92 di francis92
8 stelle

Film tardo espressionista (si avvale già del sonoro) che presenta pressochè tutti i canoni del genere. Montaggio non classico, frammentato, tipico dei registi sovietici degli anni Venti. Caratterizzazione enfatica dei personaggi che ha il suo culmine nel monologo finale di Peter Lorre, proprio di un dramma teatrale. Il concept della trama verrà ampiamente sfruttato nei...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Il meglio del 2014
2014

Recensione

Mulligan71 di Mulligan71
6 stelle

E' da molto tempo che, da bravo cinefilo, giravo attorno a questo film, considerato dalla moltitudine come un capolavoro, (eccetera eccetera eccetera), senza decidermi a vederlo. Sesto senso. Purtroppo la visione, per quel che mi riguarda, è stata molto deludente. La versione da me vista, di qualità eccezionale, rimasterizzata in HD e completa in ogni sua parte, voto altissimo,...

leggi tutto
Il meglio del 2013
2013

Recensione

Raffaele92 di Raffaele92
10 stelle

Il capolavoro di Fritz Lang comincia con un’ombra (la prima “apparizione” di Peter Lorre), quindi prosegue con un’assenza, la rappresentazione della quale è una magistrale lezione di cinema: l’inquadratura sulla spirale della scala vuota, sull’orologio (il tempo che scorre inesorabile), sullo sguardo della madre (preoccupazione prima, angoscia poi,...

leggi tutto

I migliori thriller

totinos di totinos

Innanzitutto è giusto riportare la definizione de wikipedia da del film Thriller : "Il film thriller è un genere cinematografico caratterizzato dalla presenza di ritmi veloci, dalla suspense, dallo scarso...

leggi tutto
Il meglio del 2012
2012

Sguardi allo specchio

silvia25 di silvia25

Secondo recenti teorie  sembra che il film agisca direttamente  sul nostro corpo e sulla nostra mente . Nel 1990 alcuni scienziati hanno scoperto l’esistenza  di neuroni specchio che giustificherebbero i...

leggi tutto

Recensione

will kane di will kane
10 stelle

Titolo storico,esempio di espressionismo che si amalgama all'avvento del sonoro,"M" è anche una pellicola assai avanti a livello di psicologia criminale,mostrando insieme la" banalità del Male",nell'identità del killer che uccide bambine nella Germania che si prepara al totalitarismo nazista,ed il lato umano,insopprimibile,di una psiche spezzata e un istinto omicida...

leggi tutto
Recensione
Utile per 8 utenti
Il meglio del 2011
2011

Recensione

luisasalvi di luisasalvi
10 stelle

“M è soprattutto una satira, affilata e feroce: contro l’ordine mentale del cittadino tedesco” (Di Giammatteo); direi che è una satira amara contro ogni società, e la troveremo simile in film americani come Furia: folla pronta alla violenza fai-da-te, burocrazia lenta, ottusa e formalista. Qualcuno ha visto nel serial killer un’immagine del nazismo...

leggi tutto
Il meglio del 2010
2010

Recensione

steno79 di steno79
10 stelle

VOTO 10/10 Splendido esemplare di "thriller psicologico" diretto da Lang agli albori del sonoro. Il tema è quello della reazione violenta e della tentazione di farsi giustizia da sè da parte della popolazione di una cittadina sconvolta dai crimini efferati di un assassino di bambine: Lang lo tratta con estremo rigore morale, mostrando apertamente l'assurdità del...

leggi tutto
Recensione
Utile per 9 utenti
Il meglio del 2009
2009

Recensione

FABIO1971 di FABIO1971
10 stelle

Primo film sonoro di Fritz Lang (ed il suo prediletto), uno dei suoi capolavori più intensi e affascinanti, in bilico tra fiammeggiante sperimentalismo e lucido apologo sulla natura del Male, stilisticamente raffinatissimo, ammantato da un'atmosfera di malsana decadenza morale e percorso da una tensione emotiva di insostenibile resa espressiva. Ispirato da un...

leggi tutto
Recensione
Utile per 9 utenti
Il meglio del 2008
2008

Recensione

OGM di OGM
10 stelle

In questo film Fritz Lang sfoggia con misurata eleganza uno spiccato gusto per le simmetrie e le scenografie ampie e sobrie, che sottolineano il rigore scientifico dell'indagine e della caccia condotte contro un mostro micidiale ed anonimo, che uccide a tradimento e senza movente. Le scene ingombre di oggetti e di fumo ed i concitati e convulsi movimenti corali rappresentano, invece, le...

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti
Il meglio del 2007
2007

Recensione

Dalton di Dalton
10 stelle

Capolavoro visionario; determinò il passaggio definitivo dal muto al sonoro. La tematica langhiana è sempre quella: l'uomo combattuto tra le ambizioni proprie (non sempre legittime) e quelle di una società inquisitoria quanto paranoica, con conseguente impossibilità di espiare le proprie colpe. Fu una continua battaglia interiore nella vita privata dello stesso regista, combattuto...

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti

7 FILM CHE ADORO ep.II

carlos brigante di carlos brigante

Tra altre associazioni di idee e orgasmi filmico-mentali ho voluto rendere omaggio a film che hanno segnato e continuano a far parte della mia vita nello schermo cinematografo/televisivo.... Ora basta parole però....

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2006
2006
Il meglio del 2005
2005

Recensione

full metal ale di full metal ale
8 stelle

Oltre che essere il primo film sonoro di Lang, è anche il suo indiscutibile capolavoro. Regia lucidissima, moderna, molto espressionistica e virtuosa in alcuni movimenti di macchina. Sceneggiatura perfetta scritta dallo stesso regista con la moglie. Ciò che più colpisce del film è il fatto che sia stato diretto nel 1931 in un Paese, la Germania, che si stava avviando verso l’ascesa...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Capolavori del brivido

luthien80 di luthien80

Una volta l’horror, puro o ibridato con la fantascienza, era davvero “l’arte dello spavento”. Ciò che vediamo oggi, tranne qualche eccezione, non è che un pallido riflesso di quei vecchi, grandi film del...

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2004
2004

i più belli

il_laureato di il_laureato

sono tra i pochi film ke mi hanno emozionato,e soprattutto il primo andrebbe rivalutato a discapito di film più famosi ma di registi penosi e sponsorizzati!

leggi tutto
Playlist

Recensione

ed wood di ed wood
9 stelle

film influentissimo su decenni e decenni di cinema del crimine, rivisto oggi ha essenzialmente due difetti: 1) la progressione narrativa risulta un po' macchinosa e i dialoghi verbosi; 2) in certi punti, il film pare soffrire il fatto di essere in una "terra di mezzo" nella storia del cinema (a cavallo tra l'era del muto e quella del sonoro). Tuttavia, si tratta di un capitolo imprescindibile...

leggi tutto
Il meglio del 2003
2003
Il meglio del 2002
2002
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito