Il ladro di bambini

Trama

Rosetta, (Scalici), una bimba di dieci anni di origine siciliana residente a Milano, deve essere scortata con il fratellino Luciano (Ieracitano) in un istituto per minori a rischio, a Civitavecchia, perché la loro mamma è stata arrestata. Motivo: istigazione e sfruttamento della prostituzione. L'accompagnamento viene affidato a una coppia di giovani carabinieri. Data la facilità dell'incombenza, uno si eclissa con la complicità dell'altro, Antonio (Lo Verso), che si mette in viaggio. A Civitavecchia però il direttore dell'istituto si rifiuta di accogliere i bambini appellandosi a una serie di cavilli burocratici e il viaggio deve così prolungarsi fino alla Sicilia, dove vivono i parenti dei piccoli. Durante questo secondo tragitto il militare decide di compiere alcune divagazioni, tra cui una visita ai propri parenti in Calabria e una breve sosta al mare.

Note

La pellicola acclamata da pubblico e critica, è tutta centrata sul delicato equilibrio dei rapporti tra i bambini e il carabiniere che li scorta (veramente bravissimo Enrico Lo Verso) e sulla psicologia della piccola "pretty baby". Vincitore del Gran Premio della Giuria a Cannes, il film è un esempio di cinema italiano sincero, serio, commovente, civile. La narrazione è fluida, l'interpretazione emozionante, la fotografia suggestiva.

Commenti (4) vedi tutti

  • Lungo lento e palloso.

    commento di wang yu
  • Quando l'ho visto al cinema anni fa mi era piaciuto ed invece nel rivederlo l'ho trovato lento e noioso tanto che non ce l'ho fatta a finirlo.

    commento di Artemisia1593
  • 8,5

    commento di incallito
  • Il realismo è la caratteristica qualificante di questo film. Prendere o lasciare.

    commento di zio_ulcera
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

steno79 di steno79
9 stelle

Gianni Amelio è un regista che si è inserito con grande talento sulla scia di un cinema umanista che ha avuto in passato i suoi maestri in figure come Roberto Rossellini, Akira Kurosawa, Satyajit Ray. “Il ladro di bambini” è forse il suo film più famoso, e anche uno di quelli che hanno circolato maggiormente all’estero grazie alla vittoria del... leggi tutto

16 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

barabbovich di barabbovich
6 stelle

Rosetta (Scalici) ha appena 11 anni. La madre la prostituisce per arrivare alla fine del mese. Intervengono i servizi sociali e le forze dell'ordine, che la consegnano, insieme al fratellino più piccolo (Iercitano), a un carabiniere (Lo Verso) che dovrà destinarle a un orfanotrofio. Ma il viaggio per l'Italia intera, da Milano a Palermo, è più lungo del previsto e i... leggi tutto

4 recensioni sufficienti

Il meglio del 2016
2016

Recensione

steno79 di steno79
9 stelle

Gianni Amelio è un regista che si è inserito con grande talento sulla scia di un cinema umanista che ha avuto in passato i suoi maestri in figure come Roberto Rossellini, Akira Kurosawa, Satyajit Ray. “Il ladro di bambini” è forse il suo film più famoso, e anche uno di quelli che hanno circolato maggiormente all’estero grazie alla vittoria del...

leggi tutto

Anche i cinefili piangono

MarioC di MarioC

Si ha sempre paura delle lacrime. E non si dovrebbe. Sarà che gli anni passano, le certezze diminuiscono, i ricordi urlano (anche quelli belli): negli ultimi tempi mi scopro a commuovermi diverse volte...

leggi tutto
Il meglio del 2015
2015

Recensione

MarioC di MarioC
9 stelle

La prima cosa che colpisce ne Il ladro di bambini è la lucidità dello sguardo di Amelio. Non è da tutti rappresentare un rapporto che cresce poco a poco, e soffermarsi con levità sugli scarti, le differenze, le disillusioni e le diffidenze, senza indulgere ad una prosopopea di cui il cinema italiano  fa ampio uso ed abuso. Così come non è da tutti...

leggi tutto
Il meglio del 2014
2014

SPIAGGE

scapigliato di scapigliato

Cos’è una spiaggia? La Treccani dice: “Settore costiero in parte emerso e in parte sommerso, costituito da materiali sciolti come sabbie e ghiaie […] la spiaggia rappresenta un’area...

leggi tutto

Recensione

Baliverna di Baliverna
9 stelle

Bellissimo questo film di Amelio, e umanissimo. E' una di quelle opere che riesce a cogliere l'essenza dei personaggi e delle situazioni tramite pochissimi ma indovinati cenni. Il regista mostra prima la condizione di tremendo disagio in cui vivono i due bambini, dalla quale vengono traumatizzati e segnati con sintomi come il mutismo e la chiusura in se stessi. Poi, gradualmente, il rapporto...

leggi tutto
Recensione
Utile per 7 utenti
Il meglio del 2012
2012

Recensione

marcopolo30 di marcopolo30
9 stelle

A cavallo fra gli '80 e i '90 il cinema Italiano diede praticamente il suo colpo di coda con un trittico di film di gran successo internazionale (“Nuovo cinema paradiso”, “Mediterraneo” e questo “Il ladro di bambini”) molto diversi fra essi ma che possedevano il gran merito -ciascuno a suo modo- di comunicare in maniera 'poetica' un'idea, di proiettare su un grande schermo una...

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti
Il meglio del 2011
2011

IL PIANTO DI UN BAMBINO

LAMPUR di LAMPUR

“Poche cose possono essere più insondabili e disperate del pianto di un bambino. Come se nel suo pianto si raccogliesse tutto l'indicibile dolore dell'essere soli e vivi. Ne ho un'esperienza personale....

leggi tutto

Recensione

ed wood di ed wood
8 stelle

Probabilmente il miglior film di Amelio, forse l'unico pienamente riuscito nella controversa carriera del regista italiano. Forse perchè si tratta di un'opera certamente meno ambiziosa di "Lamerica" o di "Così ridevano" (quest'ultimo decisamente irrisolto per via della sua impervia struttura ellittica), per non parlare del recente "La stella che non c'è", pretenzioso film...

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti
Il meglio del 2010
2010

Recensione

nickoftime di nickoftime
10 stelle

Rosetta e Luciano sono due fratellini che il destino mette nelle mani di Antonio, il carabiniere calabrese che li deve accompagnare all’istituto per minori, dopo l’arresto della madre, colpevole di far prostituire la figlia con avventori occasionali. Antonio è inizialmente distaccato, risentito (“ma non li potevano affidare all’assistente sociale” dice...

leggi tutto
Il meglio del 2009
2009

Cip & Ciop...

Dying Theatre di Dying Theatre

http://www.youtube.com/watch?v=YWB5KlcO0pU&feature=popular http://firenze.repubblica.it/dettaglio/botte-allasilo-la-furia-dei-genitori/1796147 Stato di diritto... Un genitore, nell'intervista sopra...

leggi tutto
Il meglio del 2008
2008

Recensione

LorCio di LorCio
8 stelle

Tempo fa lessi un’intervista a Silvio Orlando in cui diceva che Il ladro di bambini è il film simbolo della sua generazione. Se ne potrebbe appoggiare la tesi. Cerco di spiegarne il motivo. Questa dolce e triste storia di amore e di amicizia avvolge con intenso calore ogni aspetto della civiltà italiana più povera. È un film di umili, girato con umiltà....

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2007
2007

HO UNA “COTTA” PER AMELIO

spopola di spopola

Mi piace il suo modo non solo di fare, ma anche “di parlare” di cinema. Mi piace il suo impegno civile, la poesia che riesce a infondere alle immagini, elemento essenziale visto che il cinema è anche e...

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2006
2006
Il meglio del 2005
2005

E la soluzione ?

The Iron Man di The Iron Man

ABBIAMO CAPITO LA TUA POSIZIONE........................ ciao povera bacheca. Helena Schiantasalotti di Helena Oggi, 11:30 Gimmi Ilpedofilo uscì di casa ma quel mattino faceva brutto. [coro]...

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2004
2004

PRESE PER IL CULT

RAGIONTRAVOLTA di RAGIONTRAVOLTA

Cult movies o baracconi 'sdoganati' dalla critica egemone..? capolavori da me incompresi o ciofeche travestite da film d'autore..? roba tipo 'titanic' o il Cristo sado-maso di Gibson neanche li nomino.. la lista si...

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2003
2003

Recensione

will kane di will kane
8 stelle

Coadiuvato da un cast spontaneo,Amelio compie un viaggio attraverso un'Italia che ha i suoi punti piu'deboli nelle istituzioni,vetusti baluardi di un'ipocrisia e una mancanza di rispetto per i valori che dovrebbero invece far valere.E'da riconoscere al regista calabrese,oltre alla prova d'autore,un certo acume nel presentare l'ottusita'della gente che prende coem esempio le squallide vicende...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Forme d'amore

SirioStoccard di SirioStoccard

Sono film che ti offroni di pensare ad un mondo dove l'amore c'è, si può toccare, ti nutre, e anche se alle volte ti uccidono un poco, capisci che ne è valsa la pena

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2002
2002

film italiani 1992-2001

stanley di stanley

e' stata dura escludere tornatore,salvatores,tano da morire,ma anche aldogiovanniegiacomo.e tirando le somme penso sino questi gli italiani piu' belli dell'ultimo decennio

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 1992
1992
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito