Trama

L'intricata vicenda di un gruppo familiare composto da due fratelli e una sorella, nel cui passato cova la morte prematura di un quarto fratello e nel cui presente vi sono incomprensioni e silenzi, trova un'improvvisa accelerazione quando la madre scopre di avere un tumore che rende necessario un trapianto di midollo, obbligando tutti a reincontrarsi in occasione delle feste natalizie.

Note

Dopo l’ottimo I re e la regina, il regista francese realizza un altro irregolare e intenso ritratto corale, che per certi aspetti riattraversa atmosfere e temi dell’opera precedente come quelli della malattia e dei destini paralleli dei personaggi. Inoltre è presente una squadra di attori istintivi che sembrano ormai far parte del suo mondo e vengono diretti con grande maestria. Il cineasta pare sempre sul punto di perdere il controllo perché troppo coinvolto, quasi annegasse dentro la sua storia. Forse proprio per questo Racconto di Natale è un film di impressionante generosità, praticamente in prima persona, denso di “soggettivi” riferimenti letterari e cinematografici.

Commenti (1) vedi tutti

  • Indiscutibilmente bello. Grande regista, due ore e mezza spese bene.

    commento di anonimo (27615)
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

ed wood di ed wood
8 stelle

Diamo atto a Desplechin di avere personalità, grinta, coraggio. Un film generoso, eccessivo, estremo. Un affresco (più che ritratto) di famiglia in un interno, che francesizza senza controllo le impietose analisi bergmaniane. Stile libero, stravagante, che recupera addirittura espedienti del cinema muto e mescola in modo del tutto asimmetrico monologhi, avvolgenti... leggi tutto

16 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

mm40 di mm40
6 stelle

Natale a Roubaix: alla faccia dei Vanzina (e sulla falsariga della Vita meravigliosa di Capra), a Natale possono succedere anche cose spiacevoli, se non addirittura irrimediabili tragedie. E' il caso di questo Racconto di Natale che il regista francese Arnaud Desplechin imbastisce con la sua consueta fine psicologia attorno a un gruppo di famiglia lacerato al suo interno: il cordone ombelicale... leggi tutto

2 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

fefy di fefy
4 stelle

Film di classica e insopportabile impronta intellettuale francese votata alle masturbazioni mentali. Ormai è un genere. Il film è di confezione stilistica perfetta, per non parlare delle prove attoriali...ma il cattivo gusto lo sottolinea proprio un critico, l'unico che ha il coraggio di scrivere che Catherine Deneuve fa la malata spensierata con vezzi che i malati veri troveranno... leggi tutto

4 recensioni negative

Il meglio del 2016
2016

Recensione

galaverna di galaverna
8 stelle

Una famiglia più o meno unita si ritrova per le feste natalizie, rese più tristi dalla malattia della madre e dalla spasmodica ricerca di un donatore di midollo tra figli e nipoti. Tra incomprensioni, vecchi rancori, nuovi amori che a lungo erano rimasti celati o repressi, scorre un ottimo affresco di una famiglia alle prese con le mille difficoltà che il tempo, nel suo...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Il meglio del 2014
2014

Recensione

uccio di uccio
7 stelle

Se le famiglie di Wes Anderson vengono spesso definite disfunzionali, quella messa in scena da Arnaud Desplechin, pur con i dovuti distinguo, non è certo da meno. Una famiglia meno grottesca e divertente di quelle raccontate dall'illustre collega ma al contempo più vera, dolorosa e coinvolgente, un nucleo familiare toccato da anni dalla tragedia della malattia. ...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Il meglio del 2013
2013
Il meglio del 2012
2012

Recensione

barabbovich di barabbovich
6 stelle

Esistenze parallele, ferite profonde che il tempo non ha mai rimarginato, disfunzioni, amori inespressi, follia e un padre anziano e dolcissimo (Roussillon) che non riesce a rincollare i pezzi. È questo lo scenario che fa da sfondo ai giorni che una famiglia francese passa di nuovo insieme nella casa avita dopo tanto tempo. L'occasione è data dalla scoperta che mamma Junon (nomen omen:...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Il meglio del 2011
2011

Malattia

Redazione di Redazione

Per Gautama l'incontro con la malattia - al pari di quello con la vecchiaia e la morte - fu decisivo per la comprensione dell'esistenza della sofferenza dell'umanità. Anche per il cinema, spesso, le cose van così e...

leggi tutto
Playlist

Recensione

mm40 di mm40
6 stelle

Natale a Roubaix: alla faccia dei Vanzina (e sulla falsariga della Vita meravigliosa di Capra), a Natale possono succedere anche cose spiacevoli, se non addirittura irrimediabili tragedie. E' il caso di questo Racconto di Natale che il regista francese Arnaud Desplechin imbastisce con la sua consueta fine psicologia attorno a un gruppo di famiglia lacerato al suo interno: il cordone ombelicale...

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Il meglio del 2010
2010

Recensione

ed wood di ed wood
8 stelle

Diamo atto a Desplechin di avere personalità, grinta, coraggio. Un film generoso, eccessivo, estremo. Un affresco (più che ritratto) di famiglia in un interno, che francesizza senza controllo le impietose analisi bergmaniane. Stile libero, stravagante, che recupera addirittura espedienti del cinema muto e mescola in modo del tutto asimmetrico monologhi, avvolgenti...

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti
Il meglio del 2009
2009

Segreti di famiglia

Redazione di Redazione

Vite apparentemente normali, persone ordinarie, tutto scorre all'insegna della tranquillità. Ma la macchina da presa indaga, la storia fa il suo corso e appaiono le prime ombre: è il passato che chiama. Scomode...

leggi tutto
Il meglio del 2008
2008

Recensione

LorCio di LorCio
8 stelle

Sì, d’accordo. È una storia che, all’apparenza, può risultare tutt’altro che natalizia. C’è al centro della scena, dopotutto, una famiglia intellettuale martoriata da sé stessa, in cui le relazioni sono ora intrecciate e ora ingarbugliate, ora liete e ora burrascose, che si riunisce in occasione delle feste natalizie dopo molti anni di...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Uscito nelle sale italiane il 1 dicembre 2008
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito