Espandi menu

Star Trek - Il futuro ha inizio

Regia di J.J. Abrams vedi scheda film

Recensioni

L'autore

bradipo68

bradipo68

Iscritto dal 1 settembre 2005 Vai al suo profilo
  • Seguaci 261
  • Post 30
  • Recensioni 4749
  • Playlist 174
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Star Trek - Il futuro ha inizio

di bradipo68
6 stelle

Se dovessi scegliere tra il primo Star Trek mai comparso al cinema(era del 1979 e lo dirigeva la vecchia volpe Robert Wise) e questo reboot targato Mr Lost JJ Abrams senza dubbio sceglierei questo.Il film di Wise l'ho ritenuto sempre farraginoso e non al passo con il telefilm ,questo ha invece il passo svelto di una serie televisiva del nuovo millennio.E'evidentemente un film che vuole catturare nuovi fans della saga e allo stesso tempo renderli curiosi di quello che è successo prima e quindi fare loro riscoprire quello che è stato fatto nel passato.Allo stesso tempo si cerca di tenersi ben stretti i trekkies di lunga data,quelli pronti a fare le pulci a ogni sequenza,a ogni personaggio,a ogni dialogo.Il nuovo Star Trek è un film nuovo nella forma,moderno,ammiccante verso i giovani,non troppo complicato ma nel contenuto è rispettoso di quanto è stato fatto prima.E'uno sguardo d'insieme su una saga un po'vecchiotta che ha bisogno di essere modernizzata,è una flebo rivitalizzante.Anche se la narrazione procede all'interno di una storia di universi paralleli su diversi piani temporali,la sensazione netta è che sia un espediente per raccontare di nuovo il passato,riformularlo,vedere la genesi professionale di Kirk e Spock(e i loro litigi che sembrerebbero adolescenziali se non ci fosse un astronave di mezzo) e allo stesso tempo raccontare un frammento di futuro,così solo per incuriosire e dare uno spunto per un sequel.Un po'come una puntata di Lost,si lascia tutto in sospeso in attesa della nuova puntata.Solamente che qui quel pezzetto di futuro ha il volto invecchiato e spento di Leonard Nimoy,il Dr Spock originale della saga che si aggira solitario senza il fido Kirk al suo fianco.E'qui che si chiude il cerchio:il futuro si ricongiunge col passato nella sublimazione della curvatura spaziotemporale.Star Trek più che un film è una gigantesca operazione di marketing volta a rivitalizzare una saga in declino di pubblico.E a giudicare dagli incassi stratosferici bisogna riconoesce che l'operazione è perfettamente riuscita,l'investimento (cospicuo) è stato ripagato.Ora non ci resta che aspettare i successivi capitoli...

Su J.J. Abrams

regia di gran ritmo

Su Chris Pine

non irresistibile

Su Zachary Quinto

meglio dell'altro

Su Eric Bana

irriconoscibile

Su Winona Ryder

parte di pochi minuti ma importante

Su Zoë Saldana

ah però....

Su Karl Urban

ok

Su Bruce Greenwood

 non male

Su John Cho

ok

Su Leonard Nimoy

malinconico cameo

Su Simon Pegg

ci sta bene la sua faccia strana...

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati