Trama

Una maestra bella ed emancipata si trasferisce in un paesino del delta del Po, suscitando l'attenzione degli abitanti: quella appiccicosa del tabaccaio arricchito come quella discreta di un meccanico tunisino, con cui stringe amicizia. Ma quando è prossima a ripartire, la giovane viene trovata uccisa e la criminalizzazione del diverso è inevitabile: a un ragazzo, giornalista in erba, spetterà il compito di ristabilire la verità.

Note

Tornando alle atmosfere di _Notte italiana_, Mazzacurati descrive con cura ed efficacia il suo Nord-Est e una provincia "esistenziale": imperfetto ma punteggiato da squarci lirici che interrompono il puntiglioso realismo dell'azione.

Commenti (11) vedi tutti

  • Mazzacurati lo riconosci per gli ambienti , quelle facce li tra lo stralunato e il saggio che impari ad amare. È un film che condanna la discriminazione razziale e cerca di spingerci oltre le apparenze. Forse il lato debole è proprio il giornalista giovane ma tanto c è Bentivoglio che è eccellente.

    commento di penelope68
  • molto molto bellodescrive alcune cose reali del nord estmi ha emozionato sia il thriller chei rapporti umanie lei la Lodovini qui é davvero bellissima…

    commento di maslop
  • interessante, un film italiano che funziona, purtroppo manca quel qualcosa in più che poteva farlo diventare un film importante ma con mazzacurati è sempre cosi

    commento di sutter c
  • La storia è interessante e anche di attualità ma è priva di mordente e suspance.voto 4

    commento di wang yu
  • uno dei migliori film di mazzacurati nonche' della stagione 2007. la lodovini e' una rivelazione, bellissima l'ambientazione sul delta del po. il film esprime tutta l'inquietudine di un piccolo paese di provincia. esilarante balasso .

    commento di heybulldog
  • secondo me è uno dei film italiani più belli degli ultimi dieci anni,bravo mazzacurati che nel nord est ci sguazza,è suo territorio,molto brava la lodovini.lo consiglio vivamente

    commento di Marco M
  • Girato molto bene e con una buona recitazione,assistiamo ad un giallo semplice(dove si può raggiungere facilmente la soluzione)che però ci fa notare con efficacia il pregiudizio della gente sugli extra-comunitari.

    commento di BusterK92
  • un film corale,intenso e drammatico splendidamente interpretato da tre protagonisti sconosciuti al grande pubblico

    commento di FERROFUT
  • Un noir veramente ben riuscito. Complimenti a Mazzacurati, il suo cinema riesce sempre ad essere realista, ben recitato ed emozionante.

    commento di robcon71
  • Un film medio, anche abbastanza pregevole, anche se in generale un po' prevedibile. In pratica allo spettatore si racconta un storia, e non è questa in fondo lo scopo del cinema? Viene fuori comunque abbastanza bene la solitudine dei personaggi.

    commento di Stepan
  • Che gran bel film, pieno di poesia e di rabbia allo stesso tempo. Io sono un fan di Bentivoglio e anche se la sua è stata solo una piccola partecipazione, quanta intensità nel ruolo del vecchio cronista all'apparenza un po' cinico.

    commento di henry jones
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

GIANNISV66 di GIANNISV66
8 stelle

  “Una volta qui era tutta campagna.....” “Guarda che è campagna ancora adesso!””Ah.....te ne sei accorto anche tu? Qui non cambia mai niente” Non cambia nulla nella sonnacchiosa provincia italiana, descritta ancora una volta in maniera eccelsa da Carlo Mazzacurati. Tornato sui luoghi del suo esordio, Notte Italiana, il regista veneto... leggi tutto

38 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

OGM di OGM
6 stelle

Se è vero che la vita di provincia spesso è scialba, non è detto che lo debba essere anche un film che la ritrae. In questa pellicola risuona la stessa sorda eco da giallo all’italiana de La ragazza del lago, in cui l’orrore è solo un’ombra proiettata in una muta pozza di tristezza. La macchina da presa sembra condividere, con gli abitanti del... leggi tutto

13 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

Paul Hackett di Paul Hackett
4 stelle

A volte ho l'impressione che tra le crime stories americane e quelle italiane (al di là della ovvia maggiore disponibilità di mezzi delle prime) ci sia una semplice ma sostanziosa differenza: le storie ambientate negli USA, per noi italiani, sono in qualche modo "esotiche" e lontane, appartengono ad un mondo "altro" che conosciamo solo superficialmente e, soprattutto, attraverso... leggi tutto

10 recensioni negative

Il meglio del 2016
2016

Anche i cinefili piangono

MarioC di MarioC

Si ha sempre paura delle lacrime. E non si dovrebbe. Sarà che gli anni passano, le certezze diminuiscono, i ricordi urlano (anche quelli belli): negli ultimi tempi mi scopro a commuovermi diverse volte...

leggi tutto
Il meglio del 2015
2015
Il meglio del 2014
2014

Recensione

GIANNISV66 di GIANNISV66
8 stelle

  “Una volta qui era tutta campagna.....” “Guarda che è campagna ancora adesso!””Ah.....te ne sei accorto anche tu? Qui non cambia mai niente” Non cambia nulla nella sonnacchiosa provincia italiana, descritta ancora una volta in maniera eccelsa da Carlo Mazzacurati. Tornato sui luoghi del suo esordio, Notte Italiana, il regista veneto...

leggi tutto
Il meglio del 2012
2012

Recensione

Baliverna di Baliverna
8 stelle

Mazzacurati è uno dei pochi registi italiani di oggi con i quali si va quasi sul sicuro. Neanche questo film mi ha deluso. Il tema principale non direi che è il razzismo o la non accettazione del diverso, ma piuttosto quanto ingannevole può essere la realtà e a che tremende cantonate possono portare la leggerezza e l'eccesso di sicurezza di chi deve, ad es. giudicare una persona in...

leggi tutto
Recensione
Utile per 7 utenti
Il meglio del 2011
2011

Recensione

uccio di uccio
8 stelle

Siamo per tematiche e atmosfere dalle parti di La ragazza del lago di Andrea Molaioli. Il film di Mazzacurati esce lo stesso anno di quello di Molaioli, entrambi ambientati lontano dalle grandi città nei territori del Nordest italiano. La differenza maggiore sta nella presenza di un attore di peso come Toni Servillo ne La ragazza del lago e la sua assenza in questo La giusta distanza. Assenza...

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Il meglio del 2010
2010

Cose dell'altro mondo

bradipo68 di bradipo68

Mai titolo fu più appropriato.E'(sarebbe) il titolo del nuovo film di Francesco Patierno(Pater Familias,Il mattino ha l'oro in bocca) che avrebbe dovuto essere girato in quel di Treviso:ma il sindaco...

leggi tutto

Recensione

21thcentury schizoid man di 21thcentury schizoid man
8 stelle

La giusta distanza è quella che ogni buon giornalista deve mantenere nei confronti delle notizie di cui scrive. Né troppo lontano né troppo vicino da ciò che si racconta: questo è l'atteggiamento che dovrebbe assumere un bravo cronista, perché nel primo caso egli rischierebbe di sembrare freddo e distante, mentre nel secondo correrebbe il pericolo...

leggi tutto
Recensione
Utile per 15 utenti
Il meglio del 2009
2009

La giusta distanza

momo blues di momo blues

Pensare di fare parte di un forum di cinema può piacere e allettare la curiosità di conoscere, confrontarsi, imparare. E’ dall’anno scorso che pongo l’attenzione a questo sito, un po’ per passione...

leggi tutto
Disponibile dal 19 gennaio 2009 in Dvd a 6,99€
Acquista

Recensione

marlucche di marlucche
6 stelle

Essendo nata e cresciuta in città io tutti sti film sulla provincia non è che li apprezzi poi tanto... Provincia del nord poi... Un mistero per me come gli esseri umani si possano essere adattati in un tale ambiente... e oltre il danno anche la beffa... Nascere in uno dei paesi più belli del mondo per risiedere, che so, nella pianura padana... Con la nebbia... Un inverno simile a quello...

leggi tutto
Il meglio del 2008
2008

Recensione

Estonia di Estonia
8 stelle

L’ampio respiro dei titoli di testa dà all’incipit del film un sapore quasi country. Con quelle vertiginose riprese aeree del delta del Po, accompagnate dal suono distorto di una magnifica chitarra folk. L’atmosfera della provincia del nordest viene resa bene, tra il senso di monotonia e di chiusura un po' bigotta, la solitudine e certi tocchi surreali (come il passaggio notturno sul...

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti

A CIASCUNO IL SUO FILM

walterb di walterb

SETTE FILM DELLA STAGIONE CINEMATOGRAFICA APPENA TERMINATA . FILM CHE HO VISTO E PERTANTO MI PERMETTO DI DARE UN GIUDIZIO CHE PUO' ESSERE CONDIVISO O NO. PERSONALMENTE , RISPETTO I GUSTI DI TUTTI . OGNUNO DOVREBBE...

leggi tutto
Il meglio del 2007
2007

Recensione

spopola di spopola
8 stelle

Ottimo quadro d’insieme quello offerto da Carlo Mazzacurati con il suo “La giusta distanza” che salutiamo come una felicissima rinascita dopo i risultati un po’ appannati degli ultimi anni. Un ritratto sfaccettatamente poliedrico di un’altra delle tante desolate province di questo anonimo “profondo” nord pieno di incongruenze e di storture (anche ideologiche) che “evidenzia”,...

leggi tutto
Uscito nelle sale italiane il 15 ottobre 2007
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito