Guida per riconoscere i tuoi santi

Regia di Dito Montiel

Con Robert Downey jr., Shia LaBeouf, Rosario Dawson, Chazz Palminteri, Dianne Wiest, Channing Tatum Vedi cast completo

Questo film non è disponibile. Prenotalo o aggiungilo alla tua Watchlist.

Trama

Dito Montiel, di professione scrittore, riceve una telefonata della madre che lo richiama improvvisamente a casa. Qui dovrà affrontare il rapporto conflittuale con il padre malato, la sofferta storia d'amore con Laurie e soprattutto i fantasmi dell'estate dell'86, quando scorrazzava per le vie del quartiere con gli amici Antonio, Giuseppe e Nerf.

Note

Montiel narra con sincero pudore una storia che gli appartiene e lo fa con una forza inusuale, lontana dal "canone" narrativo dilagante anche nel cinema indipendente americano. Il linguaggio è diretto - condito da un'interminabile sequela di "fuck" - e la sincerità appare, per una volta, mai artefatta.

Commenti (5) vedi tutti

  • Ho visto il film per una mezzora poi sfinito dai beceri dialoghi zeppi di parolacce gratuite usate come punteggiatura ho deciso di cambiare programma. Pertanto il mio voto si riferisce alla prima mezzora.

    commento di UgoCatone
  • Voto 7!

    commento di Mr Blonde
  • 7/10

    commento di alex77
  • decisamente soppravvalutato. non aggiunge nulla di nuovo a vecchi film del genere fatti molto meglio. la regia è artificiosa, la camera a mano abusata.

    commento di nica
  • Non è fatto male ma la storia,anche se stavolta è vera,è troppo già sentita e non mi ha mai coinvolto veramente

    commento di vis
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

arkin di arkin
8 stelle

Quando il tuo paese, la tua casa, la tua famiglia e i tuoi amici sono la trappola che ti strozza e ti strappa la possibilità di un futuro migliore, l'unica cosa che puoi fare è lasciarti tutto alle spalle. Scappare. Consapevole che probabilmente la fuga ti costerà una parte del te e della tua vita. Dito-interpretato dall'ottimo LaBeouf e da Robert D. in età... leggi tutto

28 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

jonas di jonas
6 stelle

Dito è riuscito a scappare dal malfamato quartiere newyorkese dove ha trascorso la sua adolescenza e si è trasferito in California, mentre gli amici di un tempo non si sono mossi da lì o hanno fatto una brutta fine: una telefonata di sua madre, che gli chiede di occuparsi del padre malato, lo riporta a casa e innesca il meccanismo proustiano della memoria. Sembra un C’era una volta in... leggi tutto

10 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

ceo_85 di ceo_85
4 stelle

Dito Montiel dirige la sua opera prima dall'omonimo libro scritto da lui Guida per riconoscere i tuoi santi. Megalomania? Forse... La storia, autobiografica, è ambientata nel 1986 nel Queens, quartiere povero e ghettizzato di Manhattan. La storia di un ragazzo, della sua adolescenza, gli amici, la famiglia, i primi emori e le prime lotte, in un contesto visto già tante e tante e tante... leggi tutto

2 recensioni negative

Trasmesso il 6 marzo 2017 su Iris
Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Trasmesso il 27 febbraio 2017 su Iris

Recensione

germarco di germarco
7 stelle

Il film si capisce pienamente quando arrivi al primo titolo di coda e leggi che nome e cognome del regista coincidono con quelli del protagonista. Un film 100% autobiografico, quindi; la storia della vita di questo signore - di cui non saprei dirvi altro se non quanto visto nel film - limitatamente alle sue esperienze in questo quartieraccio di New York, in cui è cresciuto ragazzo e...

leggi tutto
Recensione
Trasmesso il 5 febbraio 2017 su Rete 4
Trasmesso il 15 gennaio 2017 su Iris
Il meglio del 2015
2015
Il meglio del 2014
2014

Recensione

tobanis di tobanis
8 stelle

Questo tale, Dito Montiel, cresce nel Queens, a New York, un quartiere ai suoi tempi parecchio malmesso. Cresce in strada, cogli amici, le amiche, la gente del posto, i nemici del posto. Tutta storia vera. Poi scappa, va in California, scrive il libro della sua vita, forse per qualche rimorso, ma, non contento, scrive anche la sceneggiatura di questo film e lo dirige pure. E pure bene! Si...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2013
2013

Recensione

jonas di jonas
6 stelle

Dito è riuscito a scappare dal malfamato quartiere newyorkese dove ha trascorso la sua adolescenza e si è trasferito in California, mentre gli amici di un tempo non si sono mossi da lì o hanno fatto una brutta fine: una telefonata di sua madre, che gli chiede di occuparsi del padre malato, lo riporta a casa e innesca il meccanismo proustiano della memoria. Sembra un C’era una volta in...

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti
Il meglio del 2012
2012

Recensione

luca826 di luca826
8 stelle

VOTO 7,5 REDENTO (Tv 29 Dicembre 2011) Shia LeBeouf, Astoria Queens, Luglio 1986, crepuscolo, sguardo in camera: - Mi chiamo Ditto: lascerò tutti in questo film. Si inizia con questo senso di colpa e si finisce con i Kiss di New York Groove e la dedica per Antonio. Dito Montiel scandaglia la memoria per dare un senso alla sua vita. Il legame che lo lega al suo sciagurato/odiato/amato...

leggi tutto
Il meglio del 2011
2011

Recensione

arkin di arkin
8 stelle

Quando il tuo paese, la tua casa, la tua famiglia e i tuoi amici sono la trappola che ti strozza e ti strappa la possibilità di un futuro migliore, l'unica cosa che puoi fare è lasciarti tutto alle spalle. Scappare. Consapevole che probabilmente la fuga ti costerà una parte del te e della tua vita. Dito-interpretato dall'ottimo LaBeouf e da Robert D. in età...

leggi tutto
Il meglio del 2010
2010

Recensione

PP di PP
4 stelle

Voto 5. Delusione completa, questo lacerante ritratto di una periferia di perdenti, dove la fuga è l’unico modo per sopravvivere finisce per sacrificare tutte le sue potenzialità allo stile. Peccato, c’era una ottima truppa di attori in palla, giovanissimi e non. [25.01.2010]

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2009
2009

Guida per riconoscere tua sorella

Johnny Depp di Johnny Depp

Menomale che non ne ho una, partorirei una gelosia morbosa, estenuante e adornerei di vanità ogni sua azione. Le sorelle sono come la peste, non puoi affezionarti che ti ammalano. Delle mie notti insonni...

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2008
2008

Recensione

ceo_85 di ceo_85
4 stelle

Dito Montiel dirige la sua opera prima dall'omonimo libro scritto da lui Guida per riconoscere i tuoi santi. Megalomania? Forse... La storia, autobiografica, è ambientata nel 1986 nel Queens, quartiere povero e ghettizzato di Manhattan. La storia di un ragazzo, della sua adolescenza, gli amici, la famiglia, i primi emori e le prime lotte, in un contesto visto già tante e tante e tante...

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Il meglio del 2007
2007

Recensione

mc 5 di mc 5
8 stelle

Dopo la visione del film, ne ero letteralmente conquistato. E' un film che coinvolge e non capisci bene neanche il perche', dato che la trama e i personaggi hai la percezione di averli visti al cinema altre volte; vi si parla infatti di contrasti fra genitori e figli, di contrasti fra gang di ragazzini, di passaggio dalla adolescenza inconsapevole alla rabbia giovanile, della voglia di...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Uscito nelle sale italiane il 5 marzo 2007
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito