La ricerca della felicità

Trama

Chris Gardner, rappresentante di apparecchiature mediche, perde il lavoro, viene abbandonato dalla moglie e diventa un barbone. L'unica ragione che lo spinge ad andare avanti è suo figlio Christopher, di cinque anni, che vive con lui. Chris cerca disperatamente un lavoro, fino a quando inizia un lungo tirocinio non pagato in una prestigiosa società di consulenze borsistiche...

Note

Gabriele Muccino sbarca a Hollywood e azzera il suo tratto. Affidandosi alla narrazione classica e al tema del Sogno Americano. Nei confronti dell'ideologia che pervade la pellicola, Gabriele ha un atteggiamento intelligente: mostra, senza commentarlo, lo sfrenato individualismo di cui si nutre la società statunitense.

Commenti (37) vedi tutti

  • Toccante e coinvolgente, ma con troppe scene mal dirette (si vede la mano italiana, purtroppo). Il ritmo non esiste e situazioni ingestibili vengono prontamente dimenticate con un montaggio truffaldino.

    commento di bebabi34
  • La famiglia, la mancanza di lavoro, i soldi che non bastano mai e la volontà di arrivare del protagonista, rendono il film profondamente attuale. Ritengo sia il miglior film di Muccino. Will Smith è senz'altro uno dei migliori attori del momento.   

    commento di enandre
  • Inutilmente pomposo e inconcludente, stracolmo di facili sentimenti e buonismi gratuiti.

    commento di Sengu Muramasa
  • sara' che anche io sono aente di commercio..e' durissima..a parte gli scherzi econdo me un bellissimo film

    commento di zooooomk3
  • meraviglioso! Will Smith è fantastico e la storia appassiona anche perchè vera

    commento di piccolaste
  • C'era bisogno di Muccino per dirigere un film tanto scontato, melenso e noioso? Sconsigliato caldamente.

    commento di alfatocoferolo
  • Da vedere. Film sentimentale.

    commento di ferni
  • Tre stelle risicate per un film che non è nè carne nè pesce.

    commento di peaceandlove
  • E' un bel film, che allo stesso tempo deprime e dà la carica.Emoziona il rapporto padre-figlio e il legame che si instaura.Da vedere per apprezzare quello che si ha nella vita.

    commento di maus
  • Un film sugli States,con lo sguardo di un italiano di oggi(era di Berlusconi),ambientato negli anni di Reagan,girato ai tempi di Bush Jr presidente? Poteva andare peggio!!!

    commento di kikisan
  • Voto 6,5. Finalmente Muccino smette di far urlare gli attori per creare tensione e confeziona un apologo del sogno americano, un “I can”, nonostante tutto e tutti, lontano anni luce dal “we can” di Obama. Will Smith è proprio bravo. [01.06.2009]

    commento di PP
  • film appassionante …W.Smith bravo …8/10

    commento di GAPRO
  • Poteva essere una commedia dolce-amara passabile ma Muccino ha trasformato questo film in un calvario per lo spettatore, che per più di un'ora è costretto a vedere Willy Smith correre come un ossesso per le strade con una scatola in mano…mah.

    commento di Tex Murphy
  • Ottimo. Sa far riflettere sull'America e sul coraggio di chi non ha più speranze.

    commento di Depp95
  • Un bel film! Godibile dall'inizio alla fine. C'è la firma italiana nella regia e si vede: tutto è calibrato e ben dosato, senza eccessi o immagini spettacolari. Bravissimi gli interpreti. Belli i dialoghi.

    commento di fernando271251
  • Voto 7!

    commento di Mr Blonde
  • 9

    commento di danandre67
  • il miglior film di mucino, si distacca da quelle post adoscenziali commedie forzaitaliote, da vedere. mostra il sogno americano me pure i suoi limiti. tratto da una storia vera.

    commento di sir
  • 6,5/10

    commento di alex77
  • Tutto sommato una pellicola abbastanza convincente e coinvolgente. Su tutti il più bravo è il bimbo…un amore!

    commento di columbiatristar
  • Trama troppo noiosa, il regista ha voluto giocare con la nostalgia degli anni 80 ma alla fine è stato un film lento e prevedibile. Tony

    commento di lirigrad
  • Molto coinvolgente. Forse scontato nel finale ma per niente banale nello sviluppo della storia. E con ottimi risvolti sui temi affrontati, dalla povertà agli ostacoli della vita di cui forse il cubo di rubick è un po' la metafora.

    commento di cris1970
  • Will smith realmente convincente e "maturo", gran prova la sua..per quanto riguarda il film, bah che vi devo dire io l'ho trovato ridondante e scontatatino..sopratutto nel finale da sogno americano realizzatosi al 100%..comunque piacevole

    commento di sephiroth
  • Prevedibile fin nel più minuto dettaglio, e con i soliti Muccinismi irritanti, conta però su un Will Smith davvero da Oscar quest'anno. Il che fa sorgere l'unico dubbio che il film è in grado di suscitare: tifare per lui o per Di Caprio?

    commento di grizabel
  • VOTO 7. Bel film, buona regia, ottimamente interpretato. Will smith sta diventando veramente un grande attore

    commento di superbatto
  • Muccino americanizza il suo modo di fare cinema trovando una dimensione nuova, più piacevole e, forse, finalmente matura.

    commento di CristianBodei
  • Ansiogeno e frenetico,ma dolcissimo e piacevole.Will Smith rende il personaggio un eroe irresistibile

    commento di brucebo
  • voto 6 buona la recitazione di smith

    commento di mazingo72
  • Che palle! Un film alla Fantozzi senza le risate! Personaggio fastidiosissimo. Finale scontato, scontatissimo. Un film inutile e sopravalutato.

    commento di paulkersey
  • Una trama che non offre molto di originale trasformata dalla mano di un regista che non mi era mai piaciuto così tanto

    commento di CristianBodei
  • Film ben fatto, furbo, accattivante, da una storia vera e questo garantisce una certa verosimilità. Comunque più da cassetta che d'essè.

    commento di fabiano
  • Non c'è nulla di più commovente di un amore paterno così travagliato…

    commento di fugadimezzanotte
  • Un film gradevole, ben confenzionato (anche se Muccino non esprime tutte le sue potenzialità di bravo regista). Ottima soprattutto la prova drammatica e commovente di Will Smith e il suo Christopher

    commento di battista82
  • Non un brutto film… sicuramente si distingue dai precedenti lavori di Muccino…

    commento di tarkus86
  • patetico, scontato, diseducativo, lento… proprio un brutto film

    commento di taxy driver
  • Will Smith e Thandie Newton Sono veri, raccontano una storia vera.La ricerca della felicità passa anche attraverso i soldi che sono solo un mezzo e non il fine.

    commento di robinhood1
  • Patetico, retorico connubio italia/Holliwood. Piacerà ai sostenitori USA e verrà odiato da quelli di sinistra. A me ne' piace ma neppure provoca rabbia. Mi fa solo cagare!soprattutto Will Smith…

    commento di emme73
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

pippus di pippus
6 stelle

Che dire a chi mi dovesse chiedere un parere su quest’opera di Muccino ( dal titolo un po’ pomposo ma, a quanto pare, ripreso niente meno che dal testo della dichiarazione di indipendenza degli Stati Uniti) in trasferta nel Nuovo Mondo? Miglior risposta: “ dipende “! Ovvero, se ci si aspetta una ricostruzione fedele e verosimile della  curiosa quanto inconsueta... leggi tutto

34 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

Viola96 di Viola96
8 stelle

Primo film americano di Gabriele Muccino.Ed è anche il primo film decente di Gabriele Muccino.Una storia di sentimentalismi che si unisce ad un'intensa critica sociale che contribuisce a mantenere l'odio popolare verso il cosiddetto "Sogno americano".Il cast è ottimo:il mattatore è un Will Smith in stato di grazia.Muccino dona veridicità alla vicenda narrata da una... leggi tutto

36 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle negative

lamettrie di lamettrie
1 stelle

un film da evitare, brutto. L'opportunismo ha portato il regista ad assecondare le richieste del mondo Usa. Così facendo, ha assecondato quella pessima e nociva educazione del facile, e fasullo, sogno americano. Basta crederci, che diventi miliardario; un paio d'anni di fatica e senza risultati basteranno, per dare il successo economico, milioni che servono per dimenticare ogni... leggi tutto

23 recensioni negative

Recensione

galaverna di galaverna
7 stelle

Se di un film si mette in secondo piano la capacità di allontanarsi da certi clichè narrativi (discesa agli inferi e risalita, uno dei classici americani esportati in tutto il mondo) allora a buon titolo il film di Muccino è pulito, lineare, ben diretto e ben recitato (e forse la sospirata statuetta per Smith non sarebbe poi stata così insensata..). Rimane...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti
Trasmesso il 20 agosto 2017 su Rete 4
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Il meglio del 2016
2016

Recensione

steno79 di steno79
6 stelle

In una rassegna di film sull'ottimismo al cinema non dovrebbe mancare questo esordio americano di Gabriele Muccino, che si sente galvanizzato dal poter lavorare ad Hollywood e ripaga con una regia energica, sicuramente più incisiva rispetto a certi suoi film recenti come "Quello che so sull'amore". La parabola dalle stalle alle stelle di Chris Gardner è un'ennesima declinazione...

leggi tutto
Il meglio del 2015
2015

Recensione

pippus di pippus
6 stelle

Che dire a chi mi dovesse chiedere un parere su quest’opera di Muccino ( dal titolo un po’ pomposo ma, a quanto pare, ripreso niente meno che dal testo della dichiarazione di indipendenza degli Stati Uniti) in trasferta nel Nuovo Mondo? Miglior risposta: “ dipende “! Ovvero, se ci si aspetta una ricostruzione fedele e verosimile della  curiosa quanto inconsueta...

leggi tutto
Il meglio del 2014
2014

Recensione

lamettrie di lamettrie
1 stelle

un film da evitare, brutto. L'opportunismo ha portato il regista ad assecondare le richieste del mondo Usa. Così facendo, ha assecondato quella pessima e nociva educazione del facile, e fasullo, sogno americano. Basta crederci, che diventi miliardario; un paio d'anni di fatica e senza risultati basteranno, per dare il successo economico, milioni che servono per dimenticare ogni...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2013
2013

I film preferiti di mia madre

steno79 di steno79

Oggi sono in vena di una playlist più "personale", non me ne voglia la community... se non ci dovesse essere neppure un commento, no problem. L'anno scorso dedicai una playlist a mio padre dopo la sua scomparsa,...

leggi tutto
Il meglio del 2012
2012
Il meglio del 2011
2011

Recensione

Viola96 di Viola96
8 stelle

Primo film americano di Gabriele Muccino.Ed è anche il primo film decente di Gabriele Muccino.Una storia di sentimentalismi che si unisce ad un'intensa critica sociale che contribuisce a mantenere l'odio popolare verso il cosiddetto "Sogno americano".Il cast è ottimo:il mattatore è un Will Smith in stato di grazia.Muccino dona veridicità alla vicenda narrata da una...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Il meglio del 2010
2010

A mio modesto parere..

Ravid di Ravid

..purtroppo sono solo 7 le scelte e ne vorrei citare molti altri, ma dovendo proporre i miei preferiti vorrei fossero quelli che più hanno segnato la mia adolescenza e che ancora oggi riescono a trasmettermi...

leggi tutto
Il meglio del 2009
2009
Il meglio del 2008
2008

L'ottimismo...

willhard di willhard

Acc... ho scoperto soltanto oggi di essermi perso la newsletter della settimana scorsa. L'avrò gettata inavvertitamente nel cestino senza leggerla insieme agli auguri di Pasqua? Chissà! Andiamo a braccio, quindi....

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2007
2007

LIST X DALTON

Kmode di Kmode

eccoti qui la mia playlist... non sapevo su cosa farla, però poi ho deciso di elencarti i film che per me vogliono dire qualcosa. come avrai notato tutti i film della playlist hanno una cosa in comune...quale? so...

leggi tutto
Playlist

Recensione

RINO di RINO
6 stelle

La felicità non sono i soldi, anche se aiutano a vivere bene e (in alcuni casi) a tenere unita una famiglia... Sicuramente avere un lavoro è un diritto di tutti e senza di esso, un uomo non è più un uomo. Forse doveva intitolarsi "La ricerca di un lavoro" e non "La ricerca della felicità", perché spesso durante la visione del film non si capisce bene cosa abbia veramente ricercato Chris...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Uscito nelle sale italiane l'8 gennaio 2007
Il meglio del 2006
2006
Il meglio del 2002
2002
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito