Espandi menu

Brothers of War - Sotto due bandiere

Regia di Kang Je-gyu vedi scheda film

Recensioni

L'autore

braddock

braddock

Iscritto dal 26 novembre 2009 Vai al suo profilo
  • Seguaci 190
  • Post 34
  • Recensioni 909
  • Playlist 21
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Brothers of War - Sotto due bandiere

di braddock
8 stelle

Spettacolare produzione bellica sudcoreana diretta da Kang Je-gyu, che tornerà a dedicarsi al genere ben 7 anni dopo con MY WAY. Pur risultando migliore da ogni punto di vista il secondo film, anche questo BROTHERS OF WAR conta di un budget molto elevato e di un certo interesse dovuto alla perfetta simbiosi tra il melò e l'esaltazione delle sequenze d'azione seguendo la tradizione dei lavori di John Woo. La storia viene incentrata sul conflittuale ma amorevole rapporto vissuto in periodo di guerra dei fratelli Jin-tae (Jang Dong-gun) e Jin-seok (Won Bin). In epoca contemporanea, un'operazione di scavi archeologici riporta alla luce resti umani appartenenti a un militare che combattè nella Guerra di Corea avuta luogo tra il 1950 e il 1953. Da questa introduzione si torna indietro agli albori degli anni '50, quando il conflitto stava per esplodere e tutti i giovani tra i 18 e i 30 anni erano obbligati ad arruolarsi. Jin-tae e il fratello minore Jin-seok, entrano così a far parte dell'esercito della Corea del Sud senza potersi opporre, trovandosi precipitosamente sbattuti nei più drammatici terreni di guerra. Jin-tae vorebbe in tutti i modi che Jin-sae facesse riotrno a casa per poter proseguire i suoi studi, stabilendo quindi un patto col comandante della sua compagnia per permettere al fratello di lasciare l'esercito nel più breve periodo. Quest'ultimo non vuole però far ritorno da solo, sopportando di mal grado i gesti eroici attuati da Jin-tae che lo espongono a continui pericoli. Il rapporto tra i due peggiora quando Jin-tae viene ripetutamente decorato mostrandosi sempre più inacidito dalla guerra, mentre Jin-sae continua a pensare prevalentemente ai parenti che ha lasciato. I due hanno anche una sorella, la quale per sopravvivere è stata costretta a sottomettersi al partito comunista del Nord. Accusata di tradimento la ragazza viene giustiziata mentre i due fratelli, che tentavano di farla scappare, si vedono arrestati. In seguito alle medaglie d'onore ricevute, Jin-tae viene presto rilasciato e una volta libero chiede la scarcerazione anche per il fratello. Nel frattempo però il capo del suo reparto è stato cambiato, rimpiazzato da un sadico senza scrupoli che ordina di bruciare vivi tutti i prigionieri. Accecato dall'ira, Jin-tae decide così di disertare e di arruolarsi per l'esercito del Nord. Jin-sae, che è riuscito a scappare all'incendio grazie all'aiuto di un altro detenuto a cui aveva salvato la vita, affronterà un selvaggio campo da guerra per ritrovare il fratello... Soprattutto nel secondo tempo lo sviluppo della storia mi è sembrato un po' confuso, forse troppo ingarbugliato, da risultare non del tutto credibile. Il film, questo uscito almeno in home video anche in Italia, si rivela comunque ugualmente godibile e avvincente senza cali di ritmo e con ottimi attori. Le oltre due ore di durata trascorrono infatti senza farsi pesare, mostrando una messa in scena e un'imponenza scenografica non inferiori ai filmoni hollywoodiani. In particolare sono ben rappresentati i paesaggi vittime degli scenari di guerra, con campi lunghi delle cineprese molto efficaci. Si sa ormai che le complicate storie di amicizia virile sono una prassi nel cinema asiatico e la relazione di fratellanza tra i due protagonisti viene caratterizzata in maniera intensa e coinvolgente, anche se la parte finale mi è parsa poco lineare e distaccata col resto della storia. Nel complesso è di certo un titolo di spessore, imponente e drammatico che presenta tutti gli elementi che saranno poi ripresi con uno sviluppo più convinente in MY WAY.

Su Kang Je-gyu

Non male e a tratti addirittura esaltante, dovrebbe dirigere più film

Su Jang Dong-Kun

Ottima

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati