Trama

Tommi, undici anni, vive a Roma, con il padre Renato e la sorella Viola. Il ritorno improvviso di Stefania, la madre che tempo prima aveva abbandonato la famiglia non dando più notizie di sé, riapre laceranti conflitti. In particolare, Tommi mette in discussione la figura paterna...

Note

La delicatezza di certi passaggi (quelli apparentemente secondari a scuola, tra le cose migliori) rendono sopportabili i difetti, che per onestà - specie trattandosi di un esordio - è bene sottolineare. Nonostante le intenzioni, più che Gianni Amelio ci pare che Rossi Stuart segua il metodo Cristina Comencini: alla sintesi tra psicologie e messa in scena preferisce la radicalità della sceneggiatura, la scrittura che precede i gesti e gli sguardi. Per questo motivo, un certo schematismo attraversa il film: il padre a un estremo gridato e sopra le righe; la madre all'altro, taciturno ed evanescente fino alla sparizione. Senza sfumature, senza misteri disseminati tra le inquadrature. È insomma sul "cinema" che Rossi Stuart deve lavorare, magari imparando proprio dal mentore Amelio per il quale le sceneggiature sono solo canovacci, "pizzini" rosselliniani che, se di ferro, pesano.

Commenti (11) vedi tutti

  • Buon film, dove tutto fila liscio. Ottimo cast.

    commento di Stelvio69
  • Film toccante, imprezziosito da una interpretazione fantastica del piccolo Alessandro Morace.

    commento di enandre
  • assolutamente da vedere,film profondo che tocca il cuore

    commento di danandre67
  • 8

    commento di Max76
  • Bellissimo titolo per un bel film. Incantevole il piccolo protagonista Alessandro Morace.

    commento di miawallace
  • 8/10

    commento di alex77
  • Un colpo al cuore

    commento di sillaba
  • Film bello denso, che appassiona nonostante qualche momento di stanca nella fase centrale. Bravi gli attori, scelti e diretti bene; il ruolo del padre non avrebbe dovuto essere del regista e forse il film ne avrebbe giovato.

    commento di robynesta
  • Davvero un bell'esordio, un film che resta dentro.

    commento di florentia viola
  • Cinema "cool",fresco,interessante,calibrato nonostante l'impianto neo-neo-realistico un po' dimesso.Un film che colpisce al cuore.

    commento di COOL
  • Il paragone con il regista che amava i bambini, Francois Truffaut, mi sembra esagerato..Comunque l'esordiente Kim Rossi Stuart alla regia riesce ad emozionare e descrive con meticolosità le difficoltà del rapporto padre-figlio

    commento di battista82
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

Lord Holy di Lord Holy
8 stelle

L'obiettivo era ambizioso, probabilmente anche troppo, nel trovare un'ispirazione originale per descrivere il rapporto travagliato fra un padre e un figlio in una maniera che potesse apparire sincera, genuina e appunto pure inedita. Ma il regista/attore Kim Rossi Stuart dimostra di avere le ali (non di cera) per spiccare questo volo senza fallire. Il fondamento delle sue basi si evince dai... leggi tutto

50 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

Dying Theatre di Dying Theatre
6 stelle

Anche retorico va bene. O, senonaltro, ce lo facciamo andare bene per forza. Già perchè se le alternative si chiamano Brizzi, Muccino e Veronesi, ben venga pure questa 'comencinata' (ha ragione Gervasini) tutto sommato sincera e mediamente emozionante firmata Rossi Stuart. Che dire.. il nuovo 'cinema da camera' italiano è così. Non può che esser così. Mette in mezzo i bambini... leggi tutto

5 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

mm40 di mm40
4 stelle

Renato è un giovane padre single, con i piccoli Tommi e Viola a carico. Fra alti e bassi la vita del terzetto procede in maniera sufficientemente serena, almeno fino all'arrivo-ritorno della madre, che squilibrerà il traballante assetto famigliare impostato con fatica da Renato.   Anche libero va bene è il primo film - e tuttora, dieci anni dopo, l'ultimo - in cui... leggi tutto

4 recensioni negative

Il meglio del 2016
2016
Il meglio del 2015
2015

Recensione

Lord Holy di Lord Holy
8 stelle

L'obiettivo era ambizioso, probabilmente anche troppo, nel trovare un'ispirazione originale per descrivere il rapporto travagliato fra un padre e un figlio in una maniera che potesse apparire sincera, genuina e appunto pure inedita. Ma il regista/attore Kim Rossi Stuart dimostra di avere le ali (non di cera) per spiccare questo volo senza fallire. Il fondamento delle sue basi si evince dai...

leggi tutto
Il meglio del 2014
2014

Recensione

ezio di ezio
9 stelle

Non ricordo un esordio alla regia cosi' duro cosi' realista cosi' preciso a descrivere una situazione di vita familiare allo sfascio da far tremare i polsi, da rabbrividire ,da pelle d'oca.Un Kim Rossi Stuart rabbioso ,duro,quasi esagerato.Tanti aggettivi mi sembrano sprecati se non si e' visto il film....ma ricordatevi...non esagerati.Non resta che procurarvelo....poi ne riparliamo.

leggi tutto
Il meglio del 2012
2012

Padri e figli (maschi)

Redazione di Redazione

Relazione primaria, assoluta: parlare del rapporto, nel cinema come ovunque, tra il padre e il figlio maschio (o i figli se più di uno) significa aprire un elenco sterminato. Abbiamo atteso a lungo prima di...

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2011
2011

Recensione

barabbovich di barabbovich
10 stelle

L'undicenne Tommi (Morace) vive a Roma con il padre Renato (Rossi Stuart) e la sorella Viola (Nobili). Da quando, per l'ennesima volta, la mamma (Bobulova) se n'è andata di casa, i tre - sotto la guida paterna - cercano di restare uniti. Quando la mamma torna ancora a casa, si riaccendono le speranze, che saranno irrimediabilmente eclissate. All'esordio dietro la macchina da...

leggi tutto
Il meglio del 2010
2010

Recensione

XANDER di XANDER
10 stelle

Uno dei migliori film italiani degli ultmi anni. Kim Rossi Stuart oltre ad esser un ottimo regista è un grande attore e ci soprende con questa straordinaria parte. Ma non solo lui è bravo anche il bambino è eccellente. Duro, pesante (come nel classico cinema italiano) e che fa capire che i problemi che hanno i genitori li fanno scaricare sui figli. Consigliatissimo

leggi tutto
Il meglio del 2009
2009
Disponibile dal 19 gennaio 2009 in Dvd a 8,99€
Acquista
Il meglio del 2008
2008

Recensione

degoffro di degoffro
8 stelle

L'esordio alla regia del bravo attore Kim Rossi Stuart è bello, intenso, onesto, sicuro. Pur partendo da un soggetto oltre modo abusato, ormai oserei dire quasi facile, il neo regista riesce, con abilità e saggezza, ad evitare le rischiose trappole di un'opera ricattatoria, patetica, superficiale, stereotipata (la lezione di Gianni Amelio e del suo "Le chiavi di casa" di cui Kim era...

leggi tutto
Il meglio del 2007
2007

Recensione

Dying Theatre di Dying Theatre
6 stelle

Anche retorico va bene. O, senonaltro, ce lo facciamo andare bene per forza. Già perchè se le alternative si chiamano Brizzi, Muccino e Veronesi, ben venga pure questa 'comencinata' (ha ragione Gervasini) tutto sommato sincera e mediamente emozionante firmata Rossi Stuart. Che dire.. il nuovo 'cinema da camera' italiano è così. Non può che esser così. Mette in mezzo i bambini...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Ciak d'oro 2007

LorCio di LorCio

Sono stati assegnati i Ciak d'oro 2007. Non sono citati sotto: "L'aria salata" (Miglior produttore"), "La stella che non c'è" (Miglior fotografia), "Sangue" (Bello&Invisibile) e "La ricerca della felicità" (Miglior...

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2006
2006

Anche LIBERO

Un film notevole, per coraggio, scarno, autunnale, perfino metafisico. Un Kim Rossi Stuart, l'"uomo" che non ne azzecca una, che mangiucchia la vita, un Serpico contro sè stesso, la parte buia, più violenta del...

leggi tutto
Playlist

Recensione

shadgie di shadgie
stelle

non ho ancora visto il film. ce ne sono almeno 10 che vedrei in questo periodo. ma oggi scopro che kim rossi stuart, vera passione giovanile e infantile, all'esordio come regista, ha utilizzato la banda osiris per le musiche dei suoi film. pazzi ed equilibrio (quello che vedo in kim r.s.). splendido appaiamento, spero. ciò mi rende ancora più curiosa

leggi tutto
Uscito nelle sale italiane il 1 maggio 2006
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito