Espandi menu

La sposa turca

Regia di Fatih Akin vedi scheda film

Recensioni

L'autore

joe cavana

joe cavana

Iscritto dal 24 gennaio 2003 Vai al suo profilo
  • Seguaci 9
  • Post -
  • Recensioni 907
  • Playlist 47
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su La sposa turca

di joe cavana
8 stelle

Orso d'oro a Berlino 2004, il film di Akin è veramente notevole: intenso, vivo e sincero. La prima parte dove i due personaggi tentano il suicidio e la ragazza di origini turche vuole ribellarsi alle convenzioni sociali (per avere la propria libertà sessuale), sposando un alcolizzato più grande di lei che non riesce a riprendersi dalla morte della moglie (Unel è veramente eccezionale) riesce ad avere un non so che di ironico. La seconda parte, dopo che Unel si innamora della moglie, ammazza il suo amante e finisce in carcere vira nel dramma per lui e nell'autodistruzione della ragazza (le violenze che lei subisce provocando). Il finale è invece perfetto e rimane impresso, soprattutto per il senso di disillusione che rimane alla fine nello spettatore attraverso i volti dei personaggi. Un grande film sulla difficoltà dell'integrazione tra culture (la comunità turca in quella tedesca). Notevole la fotografia (le luci sono incredibilmente "calde") e le ambientazioni periferiche. Voto: 7,5. 

Sulla trama

Una ragazza sfidando le convenzioni sociali, si sposa con un tizio che conosce da pochissimo per avere la propria agognata libertà.

Sulla colonna sonora

Originale e ben mixata.

Cosa cambierei

E' un film intenso, che non necessita di cambiamenti.

Su Fatih Akin

Il suo messaggio è chiaro e forte e la forza delle sue immagini rimane impressa negli occhi dello spettatore. Voto: 8.

Su Sibel Kekilli

Molto brava: ha talento ed è molto sensuale.

Su Birol Ünel

Perfetto per la parte con quella sua aria perennemente sfatta.

Su Catrin Striebeck

Piccola parte, niente di speciale.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati