Espandi menu

La sposa turca

Regia di Fatih Akin vedi scheda film

Recensioni

L'autore

emmepi8

emmepi8

Iscritto dall'8 giugno 2002 Vai al suo profilo
  • Seguaci 64
  • Post -
  • Recensioni 5310
  • Playlist 169
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su La sposa turca

di emmepi8
6 stelle

Reminiscenze Fassbinderiani???.. Ma forse la critica non sa proprio quello che dire. Vinto il Festiva di Berlino....spero che ci siano state pellicole migliori. Non voglio esagerare, ma non mi sembra un grande film od un film molto interessante; un film confuso nella linea del racconto e nella scenggiatura. Si è partiti con una contestazione parafemminista, finendo con un ritorno ad un mondo chiuso e preordinato.La figura femminile faceva nascere, inizialemnte, qualche prurito di singolarità, ma poi tutto si è dissolto in un racconto a precipizio ed all'inverso, che ci ha portato ad un nostalgico sogno di ritorno. Forse il personaggio più interessante mi sembra quello maschile, anche con un attore abbstanza bravo, anche se vittima di una sceneggiatura falsa. Il quadetto dei musicanti ad Istambul è pretestuoso, e riempie un vuoto di sceneggiatura, che può prendere al lamo solo gli sciocchi!

Sulla trama

Una ragazza turca, che vive con la famiglia in Germania, tenta il suicidio per u escogitare un sistema di autonomia. All'ospedale incontra un tale di circa quaranta anni, a cui lei proprone un matrimonio di facciata, per uscire dalla famiglia. I due però dopo si innamoreranno veramente, andando incontro a fatti drammatici.

Sulla colonna sonora

Musica riepitiva

Su Catrin Striebeck

La cugina indipendente, ruolo davvero poco sincero e significativo solo in parte

Su Birol Ünel

Diciamo che riesce a dare un impronta decisa, ed anche a tratti interessanti, malgrado una sceneggiatura monca

Su Sibel Kekilli

Dicono (la mia amica Letizia!!!) che viene dal porno.... ma qui lascia desiderare anche quello!

Su Fatih Akin

Non ho visto l'esordio, ma questo mi è sembrato un filmetto, in cui si vuole strafare, e che di cinema sappiamo poco. Forse ha trovato terreno fertile in una Germania, dove il cinema non sta vivendo un grande momento.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati