Espandi menu

Echi da un regno oscuro

Regia di Werner Herzog vedi scheda film

Recensioni

L'autore

mm40

mm40

Iscritto dal 30 gennaio 2007 Vai al suo profilo
  • Seguaci 123
  • Post 16
  • Recensioni 8219
  • Playlist -
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Echi da un regno oscuro

di mm40
6 stelle

Come aveva già ampiamente dimostrato in passato, l'Herzog documentarista non si tira indietro di fronte a nulla, quando si tratta di testimoniare i lati sconvolgenti, le esasperazioni dell'umanità (Ultime parole, La grande estasi), anche in situazioni di estremo pericolo (La soufrière) e soffermandosi in particolare su una questione: cos'è la pazzia? Qui, ci spiega nell'incipit il regista stesso, riceve dal giornalista Michael Goldsmith la proposta di accompagnarlo durante un sopralluogo nella Repubblica Centrafricana a inseguire, con una serie di interviste mirate, i misteri e i segreti del sanguinario Bokassa, imperatore decaduto accusato di torture e cannibalismo. L'indagine di Goldsmith è affascinante, Herzog sa limitarsi con molta modestia e offre quanto più spazio possibile al percorso investigativo del giornalista, limitandosi ad aprire e chiudere con due sequenze decisamente suggestive, ovvero quelle dell'invasione dei granchi (la follia che si espande incontrollata nell'uomo e fra gli uomini?) e quella della scimmietta fumatrice (la violenza che prende piede e diventa normalità, viene accolta spontaneamente). Echi da un regno oscuro sarebbe stato completato da un'intervista a Bokassa in persona, in quel momento in carcere (ne uscirà tre anni più tardi, ormai fisicamente logorato e prossimo alla sua fine), se all'ultimo momento le autorità centrafricane non avessero fatto marcia indietro e impedito al regista di incontrare l'ex dittatore. E' significativo ricordare che Goldsmith, anni prima, trascorse circa un mese incatenato nelle carceri del Paese perchè accusato ingiustamente di spionaggio; l'esperienza gli permise di cominciare a raccogliere testimonianze sull'efferatezza dell'imperatore e quindi elaborare il progetto del film. 6,5/10.

Sulla trama

Herzog accompagna un giornalista (Michael Goldsmith) a indagare sui segreti di Bokassa, sanguinario dittatore centrafricano al momento in carcere. Fra gli intervistati, oltre alla gente comune, personaggi vicini a Bokassa, nonchè qualche sua ex moglie.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati