Trama

Rémy, ex docente universitario e gran donnaiolo, ha un cancro. Il figlio Sébastien, broker di successo a Londra, torna nel Québec con la fidanzata per assisterlo. Esasperato dalla burocrazia che affligge la sanità pubblica, Sébastien sborsa somme ingenti per assicurare al padre (col quale ha sempre avuto rapporti tesi) il massimo dei comfort. Al capezzale di Rémy, intanto, si riuniscono l'ex moglie e i vecchi amici, per aiutarlo a sopportare la tragica realtà e il peso dei ricordi...

Note

Arcand orchestra un ideale seguito del suo film del 1986: cinema di parola e di attori, che ha però il pregio di trasmettere ancora qualche dubbio e qualche inquietudine.

Commenti (16) vedi tutti

  • 7, verboso, ma intenso.

    commento di okkio
  • Noioso, troppo banale, troppo parlato, troppo studiato.

    commento di sillaba
  • Interessante film sull'eutanasia ma troppo intellettuale.

    commento di sonicyouth
  • Molto carino, intelligente…anche triste…

    commento di Totororesurrection
  • VOTO 4 grossa stronzata francese.come se uno che va a trovare un tizio in fin di vita si mette a parlare di cazzate intellettuali-politiche e lo stesso tizio le spara ancora più grosse.palloso

    commento di arcarsenal
  • Film che parla di morte e di eutanasia fatto esclusivamente di dialoghi. Senz'altro un buon film che mi ha fatto venire voglia di vedere Il declino dell'impero americano (diretto dallo stesso regista con gli stessi attori).

    commento di jeffwine
  • Un ottimo film corale. Ben scritto, diretto e interpretato. Uno di quei film che fa sempre piacere vedere al cinema, per riflettere ed emozionarsi. Con intelligenza.

    commento di scream
  • Un film semplicemente straordinario. E non ho null'altro da aggiungere, per una volta.

    commento di Iacopo
  • Vi dirò che a me non è tanto piaciuto…ma mi impegno a vederlo di nuovo, tante le volte…

    commento di aquila79
  • film piuttosto noiosetto e saccente, sinceramente mi aspettavo di più.

    commento di florentia viola
  • Film d'attori(tutti bravissimi)molto intenso ed emozionante.A mio avviso un piccolo CAPOLAVORO!

    commento di gene55
  • Pensandoci a mente fredda, dopo averlo visto, sembra un po' troppo… patinato; però chissenefrega, resta comunque, a mio parere, un gran bel film.

    commento di bluk
  • Convincente opera sul decadimento della società e lucida analisi dei rapporti umani, scritta molto bene (a parte qualche dialogo un po' troppo pedante) e dal finale struggente ma non patetico. Da evitare per chi ha la lacrima facile!

    commento di Alabamaglam
  • La forza del film sta in una solida sceneggiatura che sa far oscillare lo stato d'animo dello spettatore e lo porta a ridere di gusto per una battuta irriverente e a commuoversi un momento dopo…

    commento di paolista
  • Assolutamente intelligente, nel senso che invita la parte del tuo cervello che deve ragionare e la spinge a mettere più cuore e sentimento nel vivere quotidiano. Viene voglia di rivederlo per convincersi che D.Arcand ha ragione.

    commento di Rutland
  • splendido, una vera emozione!

    commento di cloe70
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

pippus di pippus
9 stelle

Dopo la seconda visione per poterne apprezzare appieno le sfumature, l'aspetto che più mi stupisce consiste nelle motivazioni negative di alcuni detrattori: " Film noioso, statico, non ha nulla da dire ecc". Dandone per scontata la trama, non avrei remore, sono del parere che  i vari premi siano tutti ampiamente meritati. Riterrei il film tutt'altro che noioso, con moltissimo da... leggi tutto

56 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

bradipo68 di bradipo68
6 stelle

mi sono avvicinato a questo film con estrema circospezione perche'non ho mai nutrito verso Arcand nessun tipo di stima particolare,anzi a dire la verita'gli altri suoi film che ho visto mi avevano ammorbato abbastanza.Qui la situazione migliora,mentre gli altri film con i loro dialoghi estenuanti erano come staccati dalla realta'odierna,qui Arcand parla con linguaggio svelto e comprensibile... leggi tutto

11 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

michel di michel
4 stelle

L’AMANTE DELL’ULTIMA ORA Un professore innamorato dei piaceri della vita muore di cancro con il concorso di un’infermiera compiacente circondato dalle persone care e riconciliato con il figlio. Solo chi vive bene muore bene, sembra dirci un Arcand incline al sentimentalismo. Forse neppure il linguaggio sboccato e il tasso intellettivo dei suoi personaggi lo distingue ormai... leggi tutto

8 recensioni negative

Il meglio del 2016
2016

Calpestare nuove aiuole.

mck di mck

Calpestare nuove aiuole, ovvero: galantuomo sarà lei.      Grazie, Marco.      Grazie al cazzo, avrebbe probabilmente (ed ipoteticamente) risposto lui, il...

leggi tutto
Il meglio del 2015
2015

Recensione

pippus di pippus
9 stelle

Dopo la seconda visione per poterne apprezzare appieno le sfumature, l'aspetto che più mi stupisce consiste nelle motivazioni negative di alcuni detrattori: " Film noioso, statico, non ha nulla da dire ecc". Dandone per scontata la trama, non avrei remore, sono del parere che  i vari premi siano tutti ampiamente meritati. Riterrei il film tutt'altro che noioso, con moltissimo da...

leggi tutto
Il meglio del 2014
2014

Recensione

port cros di port cros
7 stelle

In "Le Invasioni barbariche" il regista franco-canadese Denys Arcand racconta il commiato dalla vita di Remy, un intellettuale di Montreal, professore universitario di storia, un tempo grande viveur e donnaiolo, che scopre di essere affetto da una malattia incurabile. Al suo capezzale si riuniscono inizialmente familiari, con cui i rapporti non sono facili: l'ex moglie gli rinfaccia i...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Il meglio del 2013
2013

Recensione

tonypolster di tonypolster
8 stelle

Un uomo che ha sempre celebrato il fondo dionisiaco -tragico ed insieme esaltante- dell'esistenza si trova di fronte alla prova della malattia del tempo: il cancro. Si può dare un senso a ciò? Chi lo circonda e lo stesso protagonista riescono a dare senso a quest'evento e a dire di si alla vita, anche alla fine. Veramente in questo film sono compendiate - attraverso la recitazione altissima...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Disponibile dal 20 marzo 2013 in Dvd a 9,10€
Acquista

Farewell.

montelaura di montelaura

Cinque anni fa era domenica, come oggi. E te ne andavi per sempre. L'ultima cosa di cui abbiamo parlato, la sera prima, era un film: "Eyes wide shut". L'ironia della sorte è che la prima cosa di cui parlammo quando...

leggi tutto
Il meglio del 2012
2012

Arsenale

jonas di jonas

Questo non è un omaggio a Dovzenko. Per chiunque viva a Pisa o dintorni, Arsenale è il nome di uno storico cineclub che sopravvive in un vicolo del centro storico nonostante le difficoltà (l’anno passato ha...

leggi tutto
Il meglio del 2011
2011

The Reminder Strikes Again

Immorale di Immorale

Il De Mattei non conosce sosta e rimane sulla breccia. Invito tutti gli interessati ad ascoltare le (ancora) sferzanti parole del fustigatore, ben saldo al vice comando del C.N.R., maestro nell’appropriarsi di...

leggi tutto

Recensione

barabbovich di barabbovich
10 stelle

A un anziano professore universitario di Montreal (Girard), attaccatissimo alla vita, sottaniere ed epicureo, viene diagnosticato un cancro in stato ormai avanzato. Da Londra arriva suo figlio (Rousseau), epitome in carne e ossa della barbarie neocapitalista, che farà di tutto per lenirgli le sofferenze degli ultimi giorni di vita, a dispetto dei rapporti non proprio fluidi che i...

leggi tutto
Il meglio del 2010
2010

Recensione

maghella di maghella
4 stelle

Film pretenzioso,personaggi  abbozzati,dialoghi banali e con gandi pretese,che a tratti sembravano estrappolati dal telefilm "sex and the city"...Per poi finire tutto in una banalità scontatissima.Non mi è piaciuto per niente,apprezzabile solo per qualche spunto sull'ambientazione.

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Il meglio del 2009
2009

Recensione

michel di michel
4 stelle

L’AMANTE DELL’ULTIMA ORA Un professore innamorato dei piaceri della vita muore di cancro con il concorso di un’infermiera compiacente circondato dalle persone care e riconciliato con il figlio. Solo chi vive bene muore bene, sembra dirci un Arcand incline al sentimentalismo. Forse neppure il linguaggio sboccato e il tasso intellettivo dei suoi personaggi lo distingue ormai...

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti
Il meglio del 2008
2008

Recensione

Dalton di Dalton
8 stelle

Arcand, eterna promessa del Canada francese (ha diretto solo 4 opere in vent'anni), è un regista d'indubbio talento. Alle volte pecca di compiacimento nel nozionismo intellettuale, scivolando così nella nicchia degli indipendenti da Sundence festival (può essere un bene) ma anche nel qualunquismo: il Michael Moore di SICKO lo strangolerebbe se vedesse la sua descrizione sulla sanità...

leggi tutto

Padri e figli

Michael OHara di Michael OHara

Da Edipo e Luke Skywalker, com’è dura essere padri e com’è dura essere figli. Generazioni a confronto, in conflitto e in competizione. Chi è la guida? Chi è il maestro? Chi è il saggio e chi è l’esempio?...

leggi tutto
Il meglio del 2007
2007

Recensione

Darjus di Darjus
8 stelle

Chi sono i barbari che insediano l’impero? Sono i vecchi sessantottini imborghesiti e delusi? Sono gli americani che vogliono esportare in tutto il mondo il loro libero mercato? Sono gli ignoranti? Oppure gli intellettuali? E’ la nuova generazione che barbaramente rimpiazza la vecchia? Forse, sono tutti dei barbari. Forse, il vero impero, da difendere con tutte le forze sino ad accettarne...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2006
2006
Il meglio del 2005
2005

Recensione

buckets of rain di buckets of rain
8 stelle

Un film molto intelligente e divertente! Un argomento "difficile" come la morte (e l'eutanasia...) è trattato in modo cinicamente lieve, quasi con buonumore... Nulla è sentimentale o, in ossequio alla fastidiosa ed imperante morale buonista, "corretto". ...e c'è uno dei più begli scambi di battute "razziste" contro le tettone che abbia mai sentito!

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2004
2004

Recensione

chinaski di chinaski
8 stelle

Ci sono un padre e un figlio. E una distanza che sembra incolmabile fra i due. Il primo è un professore. E' uno stronzo, ama il vino, le donne e tutto quello che ti fa sentire vivo. Tutto quello che giudicheresti deprecabile se tu fossi un moralista. Il secondo è uno che lavora con i soldi. E' uno stronzo, ha le sue certezze, e pensa che con i soldi sia possibile comprare tutto. E forse ha...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2003
2003
Uscito nelle sale italiane il 1 dicembre 2003
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito