Trama

Apparentemente Cathy e Frank Whitaker hanno tutto: un solido matrimonio, due splendidi bambini, una bella casa. Ma quando lei scopre il marito in intimità con un altro uomo, tutto precipita. Cathy trova un po' di conforto nell'amicizia con Raymond, colto e sensibile giardiniere di colore, attirandosi il disprezzo di amici e conoscenti. Si apre così un nuovo capitolo - più doloroso, ma anche più sincero - nelle rispettive esistenze.

Note

Haynes dedica un rarefatto e appassionato omaggio a Douglas Sirk e ai suoi fiammeggianti melodrammi (in particolare _Secondo amore_, 1955). Eccezionali i cromatismi della fotografia "emozionale" firmata da Ed Lachman.

Commenti (14) vedi tutti

  • Il ruolo della donna, il razzismo, l'intolleranza di genere e l'ignoranza di fondo che la alimenta, la politica del sospetto, il pettegolezzo inquisitorio, le falsità dietro le apparenze, il conformismo come regola del quieto vivere, l'ipocrisia della società. Un film notevole, mai manicheo, mai moralista, mai stucchevole, eppure profondissimo.

    commento di Ghenesios
  • 7 Curato nei minimi particolari, un'ottima scenografia, Haynes riproduce un efficacie spaccato dell'America degli anni '50. E lo fa anche con buona sensibilità. Brava Julianne Moore

    commento di GanaJuza
  • Voto 6,5. [22.01.2012]

    commento di PP
  • VOTO 5 noiosetto

    commento di arcarsenal
  • Un' altra delle splendide pellicole involontariamente comiche della storia recente… chapeau

    commento di Ramito
  • Un film veramente bello, completo vero, sembra veramente farci tornare agli anni passati con una delicatezza veramente unica!!!! Bello!

    commento di faromagico
  • mettere a sconto i sentimenti non è mai stato impresa divina. GIocare a palla con il cervello altrui nemmeno. Un film da cestinare…

    commento di brando
  • Poca sostanza

    commento di movieman
  • Il film è godibile anche se ho trovato la parte finale un pò lenta. Molto bella la scenografia e la fotografia.

    commento di pirtus
  • proprio un bel melò, come non se ne vedevano da anni!! La Moore è deliziosa in questo ruolo e la regia di Haynes è bellissima,riproduce perfettamente l'atmosfera anni 50

    commento di Dr.Lynch
  • Un film veramente bello, completo vero, sembra veramente farci tornare agli anni passati con una delicatezza veramente unica!!!! Bello!

    commento di orsotenerone
  • Il sorriso tirato di Julianne Moore che cerca di nascondere la disperazione di un'esistenza che va in pezzi vale il film, non originalissimo ma sicuramente efficace.

    commento di princess Galadriel
  • Un bel film vecchio stampo con una ricostruzione perfetta delle ipocrisie degli anno cinquanta. Forse però tutto è troppo perfetto.

    commento di florentia viola
  • Un'ottima Julianne Moore in un film troppo politically correct per risultare appassionante. In ogni caso una prova di gran mestiere per Todd Haynes ed una stupenda fotografia.

    commento di rossaxsempre
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

EightAndHalf di EightAndHalf
8 stelle

In Far From Heaven l’estetica sirkiana dell’ “immagine pulita” è costantemente messa in dubbio da una maglia di incertezze che la trama mette a disposizione, narrando il crollo emotivo ed esistenziale di Cathy Whitaker (Julianne Moore, eccezionale). Haynes si confronta con il cinema del passato domandandosi il ruolo che il tabù comunemente inteso... leggi tutto

53 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

scarlettdiva di scarlettdiva
6 stelle

julianne è grandiosa. nn si può fare a meno d ammirarla ogni volta d più. qst film, invece, un po' meno. storia struggente e interpretazioni strappa-lacrime sn alla base della pellicola. la verità è ke nn mi pare ke introduca nuovi elementi al tema della donna-bianca-e-l'uomo-nero, se volevo m riguardavo "indovina chi viene a cena?" ed era meglio. leggi tutto

9 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

Rosebud77 di Rosebud77
4 stelle

I rispettabilissimi anni ’50 secondo la filosofia pseudo-liberale di Todd Haynes. Come già in SAFE e POISON, il regista respira una malsana aria casalinga che mischia falsità nascoste e struggenti verità col suo stile freddo e raggelato. Solo che stavolta si destreggia niente meno che coi melò di Douglas Sirk e Ophuls, e invece del technicolor rispolvera sapienti scenografie pastello... leggi tutto

8 recensioni negative

Trasmesso l'8 giugno 2017 su Rai Movie
Trasmesso il 7 giugno 2017 su Rai Movie
Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 9 voti
vedi tutti
Trasmesso il 19 febbraio 2017 su Rai 5

Recensione

galaverna di galaverna
8 stelle

Una magnifica fotografia fa da cornice a questo buon resoconto di un'America ancora stretta tra razzismo ed omofobia nei patinati anni '50. Un'ottima Jiulianne Moore, stretta in un ruolo bifronte tra un marito che si scopre omosessuale ed un'accesa passione per un giardiniere nero, attraversa tutte le difficoltà e le cattiverie rimanendo comunque fedele al suo ruolo di moglie e madre...

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Trasmesso il 14 febbraio 2017 su Rai 5
Il meglio del 2016
2016
Disponibile dal 15 giugno 2016 in Dvd a 9,99€
Acquista

Calpestare nuove aiuole.

mck di mck

Calpestare nuove aiuole, ovvero: galantuomo sarà lei.      Grazie, Marco.      Grazie al cazzo, avrebbe probabilmente (ed ipoteticamente) risposto lui, il...

leggi tutto

Recensione

EightAndHalf di EightAndHalf
8 stelle

In Far From Heaven l’estetica sirkiana dell’ “immagine pulita” è costantemente messa in dubbio da una maglia di incertezze che la trama mette a disposizione, narrando il crollo emotivo ed esistenziale di Cathy Whitaker (Julianne Moore, eccezionale). Haynes si confronta con il cinema del passato domandandosi il ruolo che il tabù comunemente inteso...

leggi tutto
Il meglio del 2015
2015
Il meglio del 2014
2014
Il meglio del 2013
2013

Relazioni scandalose

Redazione di Redazione

Lolite e nonite; relazioni tra individui di razze diverse in nazioni e periodi dove la cosa dava scandalo; matrimoni impossibili tra persone di diversa religione o di diverso censo; storie di omosessualità in...

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2012
2012

Recensione

sasso67 di sasso67
8 stelle

Come tutte le opere più mature e consapevoli, Lontano dal paradiso appartiene al genere cui si riferisce - il melodramma - e ne costituisce anche il superamento e/o la revisione critica. Pur ambientato nel 1957, infatti, il film di Todd Haynes, rispetto a Secondo amore (1955) di Douglas Sirk, che aveva messo in scena un amore contrastato tra una vedova di mezza età ed un uomo...

leggi tutto
Recensione
Utile per 10 utenti
Il meglio del 2010
2010

Recensione

Stuntman Miglio di Stuntman Miglio
8 stelle

Un melodramma intenso e struggente per quella che, ad oggi, rimane la prova più riuscita del talentuoso Todd Haynes. "Lontano dal paradiso" mette in scena una di quelle vicende che colpiscono dritte allo stomaco senza dover ricorrere ad artifici di sorta ; forse perchè affronta in modo mai banale tematiche scomode come l' omofobia, il razzismo e l' amore impossibile,...

leggi tutto
Il meglio del 2009
2009

Recensione

Peppe Comune di Peppe Comune
8 stelle

I Whitaker sono una famiglia da fiaba, bella casa con giardino,il prototipo della donna di casa che veglia giorno e notte a che i figli crescano bene lei,dirigente di successo di una grande azienda lui. Insomma,la famiglia che viene presa a punto di riferimento ideale. Poi un giorno il giocattolo inizia ad avere delle crepe. Per evitare che si rompa del tutto Frank va in cura per sconfiggere...

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti

Omaggio ai maghi del colore

steno79 di steno79

Nel cinema, il vero autore del film è il regista, ma, essendo il film frutto di un lavoro di squadra, spesso i meriti a livello creativo possono andare anche ai suoi collaboratori, fra cui sono molto...

leggi tutto
Il meglio del 2008
2008

Recensione

steno79 di steno79
9 stelle

Ottimo melodramma girato in puro stile anni '50 che rende un omaggio eloquente ai maestri del genere come Douglas Sirk e, in particolare, a film come "Secondo amore" ("All that heaven allows" in originale, e il titolo "Far from heaven" è un rimando pessimista alla difficoltà di conciliare i propri sogni con una realtà sociale soffocante). Todd Haines non cede alla facile...

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Il meglio del 2007
2007

Recensione

bradipo68 di bradipo68
8 stelle

Condivido in pieno il recensore di Film Tv:la prima cosa che viene in mente guardando questo film sono i melodrammi fiammeggianti di Sirk.Questo non solo per la scelta cromatica(con colori pastello molto incisivi)ma anche per la materia del film ostentatamente retro'.Sara'lento,potra'apparire noioso ma in realta'è un film che studia approfonditamente i personaggi e che mostra una violenza...

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Il meglio del 2006
2006

Buon compleanno Julianne Moore

BobtheHeat di BobtheHeat

Faccio gli auguri (sono oggi 46) ad una delle mie attrici preferite, sicuramente tra le migliori della sua generazione.Purtroppo spesso non e' altrettanto impeccabile nella scelta dei ruoli...

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2005
2005

le lacrime amare del mèlo

garbo di garbo

nella mia mente resteranno sempre le immagini dell'appartamento fassbinderiano,i sentimenti repressi dei personaggi di sirk,i girotondi sentimentali di almodovar e l'interpretazione di julienne moore. per favore mi...

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2004
2004

Recensione

ed wood di ed wood
8 stelle

grande film! Degno di Sirk. Il suo merito e' quello di non essersi chiuso in uno sterile citazionismo e di aver ripreso e sviluppato il discorso iniziato 50 anni fa da Sirk. Un magnifico melo sulla societa' perbenista e conformista degli anni 50, sorretto da una sceneggiatura equilibrata, una regia perfetta, una fotografia sfavillante e un trio di interpreti all'altezza. Pudico, raffinato, amaro

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2003
2003

Recensione

cantautoredelnulla di cantautoredelnulla
8 stelle

La parola chiave di questo film è: SOGNO. Sono rimasto abbagliato dalla bellezza delle scene, dall'interpretazione di tutti gli attori, in particolare ovviamente di Julianne Moore. Sebbene il film non mi abbia folgorato, il coinvolgimento è stato totale. Tra i colori di un'America bellissima, una storia anni '50, le discriminazioni intolleranti e le ipocrisie borghesi, si svolge una trama...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2002
2002

Recensione

Rosebud77 di Rosebud77
4 stelle

I rispettabilissimi anni ’50 secondo la filosofia pseudo-liberale di Todd Haynes. Come già in SAFE e POISON, il regista respira una malsana aria casalinga che mischia falsità nascoste e struggenti verità col suo stile freddo e raggelato. Solo che stavolta si destreggia niente meno che coi melò di Douglas Sirk e Ophuls, e invece del technicolor rispolvera sapienti scenografie pastello...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Uscito nelle sale italiane il 16 dicembre 2002

La mia Venezia 59..

Hawke di Hawke

Salve..nn ho visto molto quest'anno alla mostra di Venezia,ma quel poco tutto sommato mi ha coinvolto..questa è la mia piccola personale classifica.Sono ben accette contestazioni..opinioni o quant'altro arriverà...

leggi tutto
Playlist
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito