L'amore probabilmente

Trama

Sofia, allieva di una scuola di recitazione, viene colpita dalla prolusione _L'invito alla menzogna_ che Mariangela Melato rivolge ai suoi discepoli. Secondo lei fare l'attore vuol dire mentire. Sofia, colpita da queste parole, decide di sperimentare nella vita il potere della menzogna. Ne ricaverà guai a non finire. Sconvolta Sofia si ritrova su un treno dove legge il titolo di un intervista a Stefania Sandrelli nella quale sostiene che di fronte alla macchina da presa è impossibile mentire. Sofia decide di dire sempre la verità, ma anche stavolta capisce che dire quello che si pensa non paga. Non resta che l'illusione, affidata ad Alida Valli e a un provino che l'aspirante attrice deve sostenere con un regista e che diventa un viaggio alla scoperta di sé stessa.

Note

Bertolucci danza come a un ballo delle debuttanti, volteggia, rovesciando i punti di vista quasi a volere accompagnare fuori dalla porta, con educazione, il vecchio "cinema pesante". Leggiadro e leggero filosofeggia sull'amore, scrive ti amo sullo schermo come avesse tra le mani la caméra stylo di Astruc e Cocteau. L'audiovisivo come la penna del poeta, come un verso di Giorgio Caproni, come una parola sentita dire in casa chissà quante volte da papà Attilio. Un film che spera e sperimenta: spera di nascere e sperimenta quanto sia impossibile dire la verità, recitare la menzogna, illudersi che non sia solo un gioco. Bertolucci confessa di non sapere (ancora) cosa sarà il cinema, ma dichiara di avere capito cosa non è più. Eroico.
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

Viola96 di Viola96
10 stelle

'Se non dovessi tornare sappiate che io non sono mai partita. Il mio viaggiare è stato tutto un restare. Qui, dove non fui mai.' Giorgio Caproni   Il cinema è menzogna, verità e illusione. Lo sa bene Giuseppe Bertolucci, tra i più sperimentali, geniali e controversi autori cinematografici nostrani. In 'L'amore, probabilmente', film stralunato, complicato, eppure semplicissimo, fa... leggi tutto

6 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle negative

mm40 di mm40
4 stelle

Menzogna? Verità? Illusione? Cosa è davvero la recitazione? Sofia, attrice in erba, tenta tutte le strade possibili pur di raggiungere il successo, scoprendo che nessuna è quella giusta.   Un film su verità e menzogna, su realtà e finzione, un po' documentario e un po' fiction, un po' recitato e un po' recitato nel recitato: non è Godard,... leggi tutto

2 recensioni negative

Il meglio del 2015
2015

Recensione

mm40 di mm40
4 stelle

Menzogna? Verità? Illusione? Cosa è davvero la recitazione? Sofia, attrice in erba, tenta tutte le strade possibili pur di raggiungere il successo, scoprendo che nessuna è quella giusta.   Un film su verità e menzogna, su realtà e finzione, un po' documentario e un po' fiction, un po' recitato e un po' recitato nel recitato: non è Godard,...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2012
2012

Recensione

Viola96 di Viola96
10 stelle

'Se non dovessi tornare sappiate che io non sono mai partita. Il mio viaggiare è stato tutto un restare. Qui, dove non fui mai.' Giorgio Caproni   Il cinema è menzogna, verità e illusione. Lo sa bene Giuseppe Bertolucci, tra i più sperimentali, geniali e controversi autori cinematografici nostrani. In 'L'amore, probabilmente', film stralunato, complicato, eppure semplicissimo, fa...

leggi tutto
Recensione
Utile per 12 utenti

Bertolucci ti vogliamo bene

hallorann di hallorann

E’ con grande dispiacere che ho appreso la notizia della scomparsa di Giuseppe Bertolucci, regista di cinema e teatro, scrittore e documentarista, fratello di Bernardo e figlio del poeta Attilio. Tralasciamo...

leggi tutto
Il meglio del 2011
2011

Recensione

emmepi8 di emmepi8
8 stelle

Giuseppe Bertolucci si è sempre distinto con i suoi film, che hanno fatto sempre un percorso diverso da quello del fratello, la suo voglia di sperimentazione supera ogni ostacolo e si lascia andare, alle volte con alterne fortune, ma sempre su un piano interessante e personale, a tematiche e realizzazioni particolari e che vanno anche oltre il cinema di autore, su cui alle volte si...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Il meglio del 2003
2003

Il mio Giuseppe Bertolucci

emmepi8 di emmepi8

Con Bernardo sono fratelli.. ma quante diversità..di scelte, produttive.. che poi li fanno essere fratelli e si vede.. peccato che mi mancano diverse opere, il fatto è che nn è facile ritrovare i suoi film,...

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2002
2002
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito