In the Mood for Love

Trama

Un uomo e una donna a Hong Kong, nel 1963: storia dei brevi incontri ritrosi tra Chow Mo-Wan e Su Li-zhen, vicini di casa che scoprono casualmente che i rispettivi coniugi sono amanti e inscenano, come in una prova, le rispettive rivelazioni. Si incontrano, si chiedono cosa staranno facendo gli altri due, si parlano come se parlassero a loro, si guardano allontanarsi, e inevitabilmente senza dirserlo mai, finiscono per amarsi.

Note

"In the Mood of Love" non è solo il film più bello di Wong Kar-wai (dove si fondono in filigrana le due anime del suo cinema, quella intimista e romantica e quella che osserva puntigliosa luoghi e ambienti), ma è anche un capolavoro senza tempo del cinema costruito sui vuoti, sui neri che scorrono tra una scena e l'altra, sulle attese, sulle ellissi che riempiono una vita. Sentiamo i pensieri e le emozioni che crescono tra un incontro e l'altro, le parole che i protagonisti non si dicono, il fluire della Storia che cancella il mondo. Quella Hong Kong è sparita, consegnata, come ogni segreto che davvero conti, da Wong Kar-wai alla pellicola, che ci restituirà per sempre le caviglie evanescenti di Maggie Cheung, la passione sottile negli occhi di Tony Leung, la malinconia calda di Nat King Cole che canta "Quizàs, quizàs, quizàs".

Commenti (31) vedi tutti

  • Particolare storia d’amore, sospesa, non vissuta, ‘relegata in un tronco d’albero'!

    commento di marco bi
  • Ottima la regia, la scenografia e la colonna sonora.Tutto il resto è noia e semplicemente strumentale all'enfatizzazione di regia e scenografia.Se non siete registi aspiranti potete evitarlo.

    commento di GARIBALDI1975
  • Qui, indubbiamente, ci troviamo di fronte ad uno dei capolavori assoluti degli ultimi 10 anni. Un film che vive tutto di atmosfere, sguardi e di recitazioni posatissime e perfette dei due protagonisti.

    commento di TheWarOfEcho
  • Noioso film d'autore la cui unica utilità è mostrarci che il regista ci sa fare e ha stile.

    commento di robynesta
  • Il melò dell'era moderna. Uno stile inimitabile, una colonna sonora inimitabile, una fotografia inimitabile, Tony Leung inimitabile e Maggie Cheung semplicemente indimenticabile. Voto: 10 e lode

    commento di Sal Paradise
  • capolavoro

    commento di blade runner apocalipse nov
  • Voto 8!

    commento di Mr Blonde
  • mamma mia 2 pallas

    commento di danandre67
  • Capolavoro che rapisce lo sguardo. E non solo…Un'esperienza sensoriale.

    commento di Travis
  • Grande prova di estetica; però sempre cinema giappocinese, e per questo dare la parola sarebbe importante.

    commento di slim spaccabecco
  • La scelta di non far vedere in volto gli altri due, i colori, gli abiti, gli odori, gli attori, la trama.. ma soprattutto i silenzi, che in questo film dicono più di qualunque parola. Un capolavoro senza tempo.

    commento di taxy driver
  • 7,5/10

    commento di alex77
  • Splendido sotto ogni punto di vista. Chi afferma che è un film lento, è abituato ai ritmi e alle trame dei film hollywoodiani. Provo per questi compassione, ma anche fastidio…

    commento di carlos brigante
  • molto bello, a me è veramente piaciuto. la trama è comunque insolita, gli attori sono molto bravi, la fotografia è perfetta. e poi questo amore per così dire un po' astratto, platonico, invisibile ma immaginabile…bello veramente.

    commento di ladyvendetta
  • Un film bellissimo, appassionante, raffinato, erotico, casto, insomma un vero capolavoro del cinema orientale e non solo. Musiche stupende.

    commento di mise en scene 88
  • In assoluto un film? Che gli altri ne vedano un altro.

    commento di strangerinworld
  • In asholuto un fimm. Che ghli attri shi manghino la mineshtrina.

    commento di johnmerrick
  • In assoluto UN film. Che gli altri si mangino le unghie.

    commento di Nemecseck
  • Bel film; di solito non apprezzo i film cinesi,ma mi son ricreduta. Bravi attori poco dialogo ma intenso

    commento di Lelly
  • Sicuramente uno dei film più belli ke io abbia mai visto.Pura poesia.

    commento di Temperature
  • In assoluto, il film. Che gli altri si mangino i popcorn.

    commento di brando
  • Uno splendido film con una splendida e straziante colonna sonora. Il capolavoro di Wong Kar-wai, che fonde malinconia e romaticismo, silenzi rivelatori e sguardi penetranti. Da vedere e rivedere, da ascoltare e riascoltare.

    commento di scream
  • il silenzio, le inquadrature, le lancette. avrei voluto salire anch'io quelle scale ed essere inseguita spiata aspettata, da un uomo che ha amato intensamente, ma se ne accorgerà troppo tardi. bisogna rischiare a volte.

    commento di demils
  • Girato benissimo,attori eccellenti…ma io mi sono annoiata un pò!

    commento di principessasofia
  • 9

    commento di incallito
  • Incredibile.Suggestioni che grondano sudore, una storia che si intreccia su se stessa, vuoti, silenzi ed un eleganza straziante ed indefinibile.Sicuramente il più bel film del genere di tutti i tempi.

    commento di brando
  • Ho visto molti appunti positivi su questo film, io purtroppo mi sono addormentato, magari lo rivedrò sperando di essere in serata migliore!

    commento di faromagico
  • non trovo le parole…10+ *****

    commento di superficie 213
  • non di certo un capolavoro…

    commento di David Cronenberg
  • Ho già scritto la mia opinione,ma volevo fare i più sinceri complimenti ad Emanuela Martini:la sua critica è semplicemente magnifica. (e c' è chi critica questo capolavoro.Mah…).Perchè sul film tv è premiato con ottimo,e qui solo con buono?

    commento di strangelove
  • Il più grande film degli ultimi 20 anni.Non ci sono dubbi.

    commento di Wong
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

labbro di labbro
9 stelle

Visto che è successo, che importa chi ha cominciato?   Un film di orologi che scandiscono un tempo imprecisato. Di ellissi, di immagini sincopate di particolari, su musiche sinuose; di inutili incroci sulle scale. Di coniugi legittimi che ci sono ma non si vedono; con solo le vere all’anulare ad evocarne la presenza. ... Un film di esistenze fuori campo, di spalle che... leggi tutto

57 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

Dalton di Dalton
6 stelle

Formidabile esercizio di stile, giocato sui contrasti e le analogie tra due protagonisti di una passione non espletata. Il modello registico più evidente è Bresson, dove le atmosfere vengono create con pochi dialoghi contrapposti a mezzi squisitamente cinematografici (i minuziosi dettagli inquadrati, musiche, scenografie, costumi, fotografia: tutti eccellenti). Negli extra del dvd, compaiono... leggi tutto

8 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

Gummitch di Gummitch
4 stelle

Per favore, qualcuno mi spieghi il successo di critica di questo film! Poteva essere una buona idea, la partenza non è male, ma finisce per essere due ore di NOIA mortale. Ci sono altri film in cui l'azione è lenta e non accade granchè, ma qua siamo alla totale immobilità! E' forse cinema? Magari sono io che sono stupida, ma qualcuno potrebbe spiegarmi il finale? Non ho capito nè cosa... leggi tutto

12 recensioni negative

I magnifici sette

Gundawane di Gundawane

Giocando con il titolo di uno dei più noti,e migliori,western mai girati faccio la mia personale classifica dei più grandi film della storia secondo la mia opinione e gusto personale.

leggi tutto
Playlist

I magnifici di flezza

flezza di flezza

Credo che nella vita ognuno cambi il proprio film preferito a seconda del periodo che sta vivendo; ma allo stesso tempo ci sono alcuni film che occuperanno sempre una posizione di rilievo tra tutti quelli visti. I...

leggi tutto
Playlist

I magnifici di Tetsuo35

Tetsuo35 di Tetsuo35

Più che una mera lista dei miei film preferiti, preferisco elencare i film che hanno influenzato la mia vita cinematografica, senza omettere anche i miei peccati di gioventù, perché tutto...

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2016
2016
Il meglio del 2015
2015
Il meglio del 2014
2014

Recensione

labbro di labbro
9 stelle

Visto che è successo, che importa chi ha cominciato?   Un film di orologi che scandiscono un tempo imprecisato. Di ellissi, di immagini sincopate di particolari, su musiche sinuose; di inutili incroci sulle scale. Di coniugi legittimi che ci sono ma non si vedono; con solo le vere all’anulare ad evocarne la presenza. ... Un film di esistenze fuori campo, di spalle che...

leggi tutto

Incondizionatamente

giuvax di giuvax

Come si scopre di essere innamorati? Si è innamorati quando si comincia ad agire contro il proprio interesse. François Truffaut  L'ennesima playlist sull'amore? Può darsi. Il mio pensiero definitivo e...

leggi tutto
Il meglio del 2013
2013
Il meglio del 2012
2012
Il meglio del 2011
2011

Incontri fuggenti

VeniceKrystel di VeniceKrystel

Improvvisamente il carattere (dis)ordinato della vita quotidiana si interrompe. La routine viene sconvolta. In maniera del tutto inaspettata, quando nulla ha un senso preciso e il Nulla ha un senso unico, un incontro...

leggi tutto
Il meglio del 2010
2010

Recensione

steno79 di steno79
10 stelle

VOTO 10/10  Hong Kong, 1962. Il signor Chow, redattore capo di un giornale locale, trasloca con sua moglie in un nuovo appartamento. Incontra Li-Zhen (nella versione italiana chiamata la signora Chan), una giovane segretaria in un'agenzia di trasporti che si è appena trasferita nell'appartamento adiacente con il marito. Poichè i rispettivi coniugi si trovano spesso fuori casa, Chow...

leggi tutto
Recensione
Utile per 12 utenti
Il meglio del 2009
2009

Recensione

pazuzu di pazuzu
10 stelle

In the Mood for Love è un grandissimo film sull'amore. Che non ha alcun interesse a mostrarlo secondo le vie canoniche, ma che partendo da un forte radicamento nel cinema classico si sofferma in maniera del tutto rivoluzionaria sulla sua stessa essenza. Racconta l'incontro tra Chow e Li-zhen (Tony Leung Chiu Wai e Maggie Cheung, belli eleganti e casti come divi d'altri tempi),...

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti
Il meglio del 2008
2008

Recensione

LorCio di LorCio
10 stelle

«Siempre que te pregunto | que cuando y como y donde | tu siempre me respondes: | “Quizas, quizas, quizas”». Nello stato d’animo per l’amore si incontrano varie componenti, ma tutte sono più o meno contraddistinte da una costante: l’inquietudine derivata dalla consapevolezza della breve durata. L’universo che abitano le due anime sole di...

leggi tutto
Il meglio del 2007
2007

film, Part 2:

di

Un ragazzo allampanato cammina lungo i corridoi bui della sua tetra magione. è notte fonda. Tutto interno silenzio rotto soltanto dal crepitio della pioggia e dal suono di qualche tuono estemporaneo. Il giovane...

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2006
2006
Il meglio del 2005
2005

Eh sì, sono tempi duri

Jimmy Dean di Jimmy Dean

ora, nella mia ridicolaggine, senza ritegno alcuno né "dignità", attacco, con infervorante "vacuità" il sistema crasso-grasso e la pasciuta ignoranza che lo domina. Sì, mi si dice, la finisci di...

leggi tutto
Playlist

Recensione

na di na
10 stelle

Un capolavoro. La freddezza che contraddistingue il film, a livello di sceneggiatura e di rapporti tra i protagonisti, è stemperata meravigliosamente da una colonna sonora decisamente 'calda'. La regia è sublime. Sono meravigliose le inquadrature delle gambe dei protagonisti, l'insistenza nell'inquadrare gli orologi per sottolineare il passare del tempo in un film che, altrimenti, non...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2004
2004
Il meglio del 2003
2003

Recensione

montelaura di montelaura
10 stelle

Di questo film ne sentii parlare per la prima volta da una mia carissima amica taiwanese, che essendo di finissima cultura orientale, aveva dato a questo film una mezza dozzina d'interpretazioni, tutte entusiastiche. Ne ho letto le recensioni estasiate su svariati giornali, ma mi è sempre sfuggito, per una ragione o per l'altra, incuriosendomi sempre di più. Finchè Strangelove, che di...

leggi tutto
Il meglio del 2002
2002

Recensione

strangelove di strangelove
8 stelle

1)LA PAROLA AMORE. Partiamo dalla traduzione del titolo di quest’ opera d’ arte: “In the mood for love”:può essere tradotto in diversi modi,ma noi preferiamo tramutarlo in “lo spirito dell’ amore”, “il significato dell’ amore”, “il senso dell’ amore”, “nell’ anima dell’ amore”. Lo...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2000
2000
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito