Trama

Una giornata qualsiasi nella vita di nove persone. Linda Partridge che ha sposato Earl solo per interesse si accorge di amarlo proprio adesso che sta morendo. Nel frattempo il suo infermiere, Phil Parma, per esaudire il suo ultimo desiderio si mette sulle tracce del figlio di Earl, Frank, guru del sesso. Il poliziotto Jim Kurring durante un normale servizio di pattugliamento conosce e si innamora della figlia tossicodipendente di un presentatore che ha appena scoperto di avere un tumore. Donnie Smith, ex bambino prodigio della televisione, scopre di avere un sacco d'amore da dare ma non sa a chi darlo. Rick morbosamente attaccato alla genialità del figlio, che non vuole essere considerato un bambino prodigio, è incapace di un solo gesto d'amore.

Note

Intorno a due patriarchi peccatori, arrivati al rendiconto di una malattia terminale, si dipana la narrazione più ambiziosa e dissennata degli ultimi anni: ambiziosa perché non si concentra, come "Boogie Nights", su una rappresentazione lineare, ma mescola l'attimo, il qui e ora, di ognuno, tentando di estrarne il nodo cruciale; dissennata perché non tiene conto delle regole, dei tempi e dei ritmi, delle abitudini e della coerenza, pur di rimandarci quest'immagine complessiva, disperatamente analitica, quotidiana eppure del tutto eccezionale, intima eppure condivisibile.

Commenti (17) vedi tutti

  • Sebbene si concentri sullo sviluppo di ben 9 storie separate ma connesse, la cura nei dettagli e nei peronaggi è massima. Non ci sono cali di tensione (nonostante ben 3 ore di film), cast sorprendente e colpo di scena finale!

    commento di anthoG97
  • Ingarbugliato, noioso, ripetitivo, prolisso. Non bastano l'esaurimento nervoso di Julianne Moore o la grande autostima di Tom Cruise a salvare questo film. VOTO: 3

    commento di Antofroncy
  • VOTO: 9/10. Bellissimo.

    commento di prelelle
  • Salvo solo la "pioggia di rane"…e non paragonatemelo ai capolavori America Beauty o America Oggi.

    commento di Chinasky
  • definirlo un caèpolavoro è dire poco…un film che sulla carta dovrebbe annoiarti per la sua durata(ovvero quasi 180 min), in realtà alla fine del film la prima domanda che sorge è: ma è già finito????? non dico altro: sublime

    commento di clouzio
  • commento di Dalton
  • Davvero un gran film, emozionante e girato incredibilmente bene. Avete letto che Altman ha lasciato una disposizione per cui se non dovesse riuscire a finire di girare un film, vista ormai l'età, vuole che sia Anderson a finirlo?

    commento di Ewan
  • un capolavoro. un nuovo Altman. un nuovo America Oggi, ancor più moderno e spiazzante.

    commento di redrum80
  • UN CAPOLAVORO! Anderson è un maestro del cinema moderno. Un film da vedere fino all'esaurimento. il montaggio, le musiche gli attori e i personaggi che interpretano, le storie ed il loro svilupparsi.. tutto è saldamente tenuto in mano dal regista!

    commento di columbiatristar
  • Grande film "introspettivo" che fa pensare e riflettere molto. Al suo interno ci sono almeno due grandi scene da storia del cinema. Bravi gli interpreti e ovviamente il regista.

    commento di jeffwine
  • Film intenso che purtroppo non riesce a tenere una qualità uniforme per tutta la sua durata, perdendosi in alcune notevoli lungaggini che finiscono per diluirne il valore complessivo. Bel finale comunque.

    commento di rabdo
  • non so come descriverlo…bellissimo, drammatico, recitato magnificamente. il cast vermante non poteva essre che questo, perfetto!è fantastico come tutte le storie si intreccino tra di loro; straordinaria la pioggia finale di rane.

    commento di fernanda
  • Un film semplicemente splendido

    commento di florentia viola
  • Dura tre ore, e allora? sono ore di pura estasi cinematografica, alla corte di 1 film realizzato in maniera eccelsa. Nient'altro da dire, è da vedere.

    commento di Albo
  • struggente e stupendo!soprattutto la finale pioggia purificatrice di rane!

    commento di robertina
  • Intenso, drammatico, divertente, surreale…tutto si fonde perfettamente in questo grandioso film

    commento di Dr.Lynch
  • E' sinceramente notevole e ciò non so se sia da imputarsi alle effettive apacità del regista o a una serie di casualità favorevoli. Comunque sicuramente sopra le righe.

    commento di Totoro
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

AtTheActionPark di AtTheActionPark
7 stelle

«A quasi vent’anni di distanza, dopo il minimalismo blue-collar di Carver, il minimalismo glam-metropolitano di Jay McInerney e Bret Easton Ellis, il minimalismo pop e naif di Douglas Coupland e le altre varie declinazioni e ramificazioni del fenomeno, il romanzo “massimalista” sembra tornato di moda. Da Infinite Jest di David Foster Wallace all’Opera struggente di un formidabile... leggi tutto

68 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

scafoide di scafoide
6 stelle

Un film tecnicamente ben realizzato per chi vuole sorbirsi la dose di drammi di decine di personaggi le cui storie si intrecciano vorticosamente. Schema simile ad American Beauty, anche nella tragicità. Non so quanto possa esserci utile, a me per niente. Le trame drammatiche di questi film, create ad hoc per provocare forti emozioni, scavano i letti dei fiumi nei quali poi forzatamente... leggi tutto

2 recensioni sufficienti

Recensioni

I magnifici di Neymayer

Neymayer di Neymayer

Ci sono film con degli elementi fantastici ma che hanno attinenza con la realtà e i problemi della vita molto più seri di altri film che non hanno nessuna attinenza con essa. In base a queste premesse...

leggi tutto
Playlist
Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti

Recensione

blikubrick di blikubrick
9 stelle

Paul Thomas Anderson è sicuramente uno dei migliori registi contemporanei; il suo stile comunicativo e visivo, la sua scrittura e la sua tecnica riescono a raccontare grandi storie sia per i contenuti e i messaggi che vuole dare al pubblico sia a impatto visivo. Il film su cui volevo soffermarmi su questa analisi è Magnolia del 1999. Quando lo vidi per la prima volta mi piacque...

leggi tutto
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Il meglio del 2016
2016

ciao babbo!

Mike.Wazowski di Mike.Wazowski

Te ne sei andato così in un battito di ciglio dal quale indietro non possiamo tornare!   dedicato a tutti i babbi che non ci sono più accanto a noi, ma che forse ci guarderanno ovunque loro si...

leggi tutto
Il meglio del 2015
2015

Recensione

rocky85 di rocky85
8 stelle

Il caso e la fatalità sono i motori che muovono lo sviluppo narrativo di Magnolia, terza e ambiziosissima opera del giovane Paul Thomas Anderson. Sono proprio il caso e la fatalità a far incontrare, nell’arco di una giornata, le storie e le vite di un gruppo di personaggi della San Fernando Valley di Los Angeles. C’è il vecchio magnate delle comunicazioni Earl...

leggi tutto
Il meglio del 2014
2014

Recensione

cheftony di cheftony
9 stelle

  “Ci s'imbatte in strane storie, fatte di coincidenze, di fatalità, di vicende che si intersecano, di come e di perché e di chi può saperlo. E noi di solito commentiamo: 'Beh, se l'avessi visto in un film non ci avrei creduto'. Il parente di qualcuno incontra l'amico di qualcun altro e così via e...l'umile opinione di questo narratore è che di...

leggi tutto

I film dell'araba fenice

giuvax di giuvax

Ovvero, sottotitolo: Nobody knows you when you're down and out. Perché c'è chi quando è depresso, giù o blue ha bisogno di sentire musica e vedere film che lo tirino su. E poi c'è...

leggi tutto
Disponibile dal 3 febbraio 2014 in Dvd a 9,99€
Acquista
Il meglio del 2013
2013

Recensione

AtTheActionPark di AtTheActionPark
7 stelle

«A quasi vent’anni di distanza, dopo il minimalismo blue-collar di Carver, il minimalismo glam-metropolitano di Jay McInerney e Bret Easton Ellis, il minimalismo pop e naif di Douglas Coupland e le altre varie declinazioni e ramificazioni del fenomeno, il romanzo “massimalista” sembra tornato di moda. Da Infinite Jest di David Foster Wallace all’Opera struggente di un formidabile...

leggi tutto
Il meglio del 2012
2012

Recensione

scafoide di scafoide
6 stelle

Un film tecnicamente ben realizzato per chi vuole sorbirsi la dose di drammi di decine di personaggi le cui storie si intrecciano vorticosamente. Schema simile ad American Beauty, anche nella tragicità. Non so quanto possa esserci utile, a me per niente. Le trame drammatiche di questi film, create ad hoc per provocare forti emozioni, scavano i letti dei fiumi nei quali poi forzatamente...

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti
Il meglio del 2011
2011

Recensione

nicolapalumbo di nicolapalumbo
8 stelle

Dal blog http://250films.splinder.com/ Ecco, un altro film di tre ore. Sta diventando la regola... Questo è un film corale. Cosa vuol dire film corale? Un film con tanti personaggi? Non solo. Ecco le regole del film corale. Numero uno: tanti personaggi, ma quai mai tutti assieme e mai devono fare gruppo (es. Mediterraneo di Salvatores è un film con molti personaggi, ma che...

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti
Il meglio del 2010
2010

Recensione

ed wood di ed wood
10 stelle

Capolavoro del cinema USA contemporaneo. Uno dei più grandi film degli ultimi 30 anni, di quei pochi che si meritano tutte e 5 le stellette. P.T. Anderson dimostra di essere uno dei pochi Autori statunitensi rimasti, per tutta una serie di ragioni: pensa in grande; sa tradurre ambiziose idee di cinema in immagini di rara espressività; raggiunge l'eccellenza sia...

leggi tutto
Il meglio del 2009
2009

Recensione

gene55 di gene55
8 stelle

Intricato ed elaborioso mosaico di storie e personaggi con un ritmo elevatissimo e con una notevole dose di coinvolgimento da parte dello spettatore...Ci si affeziona realmente alle storie raccontate e le oltre tre ore di film non sembrano mai pesanti... Deve molta della sua fama oltre che alla straordinaria interpretazione di Cruise,alla deliziosa,liberatoria e scorretta pioggia di rane...Ma...

leggi tutto

L'importanza di chi non c'è più

Scotty di Scotty

Cari amici di FilmTV, ultimamente mi capita spesso di svegliarmi al mattino e ripercorrere mentalmente alcune tappe della mia vita, ricordando i tempi spensierati della scuola, le escursioni in montagna con gli amici...

leggi tutto
Il meglio del 2008
2008

Recensione

Inside man di Inside man
10 stelle

Un capolavoro? Credo proprio di sì. E’ netta la sensazione di trovarsi di fronte ad un'opera eccelsa, capace di incidere sul panorama cinematografico di fine millennio, rinnovandolo sintatticamente e tematicamente. Appare evidente la dote di Anderson nell’avvicendare con fluidità brani vigorosamente potenti, sorretti da una moltitudine di personaggi concatenati fra loro e splendidamente...

leggi tutto
Il meglio del 2007
2007

Vano tentativo poetico

ROTOTOM di ROTOTOM

Accostamenti, collimazioni di bordi taglienti. Semplici associazioni scaturite da un angolo polveroso, secco, protetto dai ragnetti della polvere come il più sontuoso dei palazzi, nelle cui ragnatele muoiono piano...

leggi tutto
Playlist

Recensione

LAMPUR di LAMPUR
4 stelle

Anderson mette a dura prova le capacita' di sopportazione dello spettatore medio con un garbuglio di storie che vanno dipanandosi ed intrecciandosi, scontando quasi tutte epiloghi presumibili nonostante intriganti premesse. Psicologie fragili a caccia di riscatto tra lentezze mondiali e dialoghi inutili. In questo marasma affogano anche discrete perle (la Moore in farmacia) ed anche le ottime...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2006
2006
Il meglio del 2005
2005

Vademecum contro il luogo comune

Jimmy Dean di Jimmy Dean

State lontani dai proverbi, sono FALSI Ricordate: solo il GENIUS conosce la verità della vita, gli altri raccontano BUGIE. Io sono il più bugiardo di tutti. E' per questo che sono il più sano, e fra un film e...

leggi tutto
Playlist

Recensione

9 gatti di 9 gatti
4 stelle

tronfio di se stesso,il film,gioca di quantità, un ammasso di storie abbastanza presuntuoso. per parlarci del "bisogno d'amore e della vita" Pasolini ci ha dato "che cosa sono le nuvole" in '20 minuti fà molto di più di quanto ha fatto Thomas anderson in '180. fottiti.

leggi tutto
Il meglio del 2004
2004

Grandi vecchi

zio_ulcera di zio_ulcera

Memorabili figure di anziani. Aggiungerei l'anziano Jack Crabb di "Piccolo Grande Uomo" e Bela Lugosi (Martin Landau) in "Ed Wood".

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2003
2003

Recensione

will kane di will kane
8 stelle

Scorrono parallele le vite,una vicino all'altra,si sfiorano,si incrociano,si incastrano,a Los Angeles come in ogni altro posto.P.T.Anderson imbastisce un melodramma a forti tinte su una decina di personaggi,tutti giunti a un modello decisivo della loro esistenza.I drammi di ognuno affiorano,e Anderson,anche grazie a una sceneggiatura di eccezionale densita', gira con eleganza e buona mano...

leggi tutto
Il meglio del 2002
2002

Recensione

Rosencrantz di Rosencrantz
8 stelle

Ciò che colpisce in questo film è la fluidità delle vicende, che pur essendo molto complesse nella loro costruzione scorrono sullo schermo con estrema naturalezza, sostenendo le quasi tre ore di pellicola senza mai un cedimento. I meriti in questo sono molteplici, e vale la pena soffermarsi su tutti. Quelle che vediamo sullo schermo sono vicende umane coinvolgenti, supportate da una...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Il meglio del 2000
2000
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito