Il cuoco, il ladro, sua moglie e l'amante

Trama

In un elegante ristorante gestito dal cuoco francese Richard si reca quotidianamente a mangiare il volgare e feroce bandito Albert, con i suoi scagnozzi e la moglie Georgina. Quest'ultima si innamora di un solitario avventore: i due diventano amanti. Nonostante la protezione di Richard, Albert si vendica atrocemente, ma la risposta di Georgina è altrettanto spietata.

Note

Commedia crudele e rituale, tra le più sarcastiche opere del regista. Greenaway allestisce un set particolarissimo; si aggiungano uno humour crudele più che nero, la fotografia di Sacha Vierny e le muische di Michael Nyman.

Commenti (5) vedi tutti

  • Grottesco, strano, teatrale, sublime. Come un piatto di alta gastronomia: solo per palati sopraffini.

    leggi la recensione completa di Cocchan
  • Voto 5. [09.10.2012]

    commento di PP
  • La trilogia cibo-sesso-violenza è il tema conduttore di quest'opera che folgora per la sua fotografia e per la regia "cullante" delle carrellate greenawayane…

    commento di carlos brigante
  • Secondo me, il capolavoro di Peter Greenaway.

    commento di ligeti
  • che dire del continuo sproloquiare del ciccione e il dolce e disperato canto del fanciullo, niente speranza per i deboli, saranno uccisi.

    commento di 9 gatti
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

Kurtisonic di Kurtisonic
8 stelle

1989, con questo capitolo Peter Greenaway raggiunge la massima forza espressiva del suo cinema, usando con la provocazione e la trasgressione, il linguaggio a lui più consono che è quello dell’arte. Intesa come vero e unico strumento rivoluzionario, destinato a migliorare l’uomo ma non a salvarlo da sé e dalla  propensione alla distruzione del  suo mondo, della cultura, della storia.... leggi tutto

10 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle negative

ezio di ezio
4 stelle

Bello,grottesco ,crudele,sarcastico,capolavoro,trash,da cinefili,da cultori,noioso,artistico,una puttanata,un colpo allo stomaco,fulminante,scioccante.....signori scusate forse stasera non era la giornata giusta per vedere una pellicola simile,una delle tante.....forse la migliore di uno stano regista che si chiama Greenaway......dimenticavo....la stelletta in piu' l'ho data per il bel finale... leggi tutto

2 recensioni negative

Recensione

Tetsuo35 di Tetsuo35
8 stelle

i film di Greenaway che ho visto fin'ora sono sempre improntati sull'antitesi tra la presenza di temi bassi (merda, sangue, trivialità e violenze varie) in un contesto di sfarzo opulente (puro cinema barocco). In questo caso specifico il cast tecnico è spaventoso: Sacha Vierny alla fotografia - una teatralissima e sovraccarica unica scena ripartita in sotto stanze cromatiche...

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti

Recensione

penelope68 di penelope68
8 stelle

Vedere questo film è come entrare in una dimensione onirica, in cui tutti i punti di riferimento saltano, e segui i protagonisti in un tunnel pazzesco di emozioni e reazioni. Georgina che frequenta il ristorante francese di Richard , si innamora di un cliente riservato e serio , che porta sempre con se dei libri. I due diventano amanti, ma il marito dispotico e rozzo della donna...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

La vendetta al femminile

Immorale di Immorale

Richard Francis Burton (non l’attore), chi era costui ? Nato in Inghilterra nel 1821 e morto a Trieste nel 1890 fu un esploratore, geografo, traduttore, scrittore, soldato, orientalista, cartografo, etnologo,...

leggi tutto
Il meglio del 2016
2016

Recensione

Cocchan di Cocchan
8 stelle

Di sicura difficile "digestione" (in coerenza col filo conduttore gastronomico), il film di Greenaway si presenta come un'opera estremamente estetica e allo stesso tempo grottesca: l'uso dei colori che scandiscono gli ambienti, le scenografie teatrali che si discostano da quella che potrebbe essere una resa realistica della vicenda, le composizioni pittoriche di ogni singolo fotogramma (dalle...

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti
Il meglio del 2015
2015
Il meglio del 2014
2014
Il meglio del 2012
2012

Recensione

Kurtisonic di Kurtisonic
8 stelle

1989, con questo capitolo Peter Greenaway raggiunge la massima forza espressiva del suo cinema, usando con la provocazione e la trasgressione, il linguaggio a lui più consono che è quello dell’arte. Intesa come vero e unico strumento rivoluzionario, destinato a migliorare l’uomo ma non a salvarlo da sé e dalla  propensione alla distruzione del  suo mondo, della cultura, della storia....

leggi tutto
Recensione
Utile per 14 utenti
Il meglio del 2011
2011
Il meglio del 2010
2010

Exxagon

kotrab di kotrab

Breve omaggio a sette film estremi, perché visivamente e concettualmente tali e perché fuori dalla vasta distribuzione, perché combattivi, fuori dagli schemi, problematici in ogni senso,...

leggi tutto

Recensione

Peppe Comune di Peppe Comune
8 stelle

Le Hollandess è un raffinato ristoranto londinese con Chef e cucina rigorosamente francesi. Il proprietario è Albert Spica (il ladro, interpretato da Michael Gambon), un laido individuo che insieme al suo codazzo di sgherri passa ogni sera al ristorante abbandonandosi a ogni sorta di turpiloquio e volgarità. Georgina (la moglie, interpretata da Helen Mirren), rimane...

leggi tutto
Il meglio del 2009
2009

Tradimenti

Redazione di Redazione

Materia oscura per eccellenza, deviazione dall'altro. Il tradimento è maschera, è vigliaccheria, è doppiezza. E spesso, quanto più è atroce, tanto più è spettacolare. Proviamo allora a metterli in fila tutti...

leggi tutto
Playlist

Recensione

maldoror di maldoror
8 stelle

Personalmente lo considero il migliore di Greenaway, se non altro quello che preferisco e forse uno dei pochi che amo veramente (forse insieme a L'ultima tempesta e I misteri...), proprio perchè ritengo che in questo film il regista dia pieno sfogo alla sua visionarietà esagitata, febbrile e estremamente suggestiva, che, pur essendo certamente funzionale alla narrazione, non...

leggi tutto
Il meglio del 2008
2008
Il meglio del 2007
2007
Il meglio del 2006
2006

"Film immorali"

Nattvardsgasterna di Nattvardsgasterna

"Dov'è la morale, perché alla fine non si pentono delle loro azioni, aberrazioni e orribili abitudini!? Oddio, perché mi fanno vedere questi films!" Ossia: Quei film che indagano l'animo umano senza pretendere...

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2005
2005

Schermosauro.

Crawford di Crawford

Alcuni film tanto gonfi da uscire dallo schermo, con le loro mostruose proboscidi, e le loro squame gelatinose, i lunghi colli minacciosi.

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2004
2004
Il meglio del 2003
2003
Il meglio del 2002
2002

Colpire al cuore

Nicola M. di Nicola M.

I film spesso sono oggetti difficili da cogliere al volo, a volte non si riescono a comprendere, ma altre volte ti entrano fino in fondo. Alcuni non saranno dei capolavori, ma hanno un qualcosa che altre pellicole...

leggi tutto
Playlist
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito