Mouchette - Tutta la vita in una notte

Trama

Mouchette ha quattordici anni, è molto povera e maltrattata dal padre. Come se la sua situazione non fosse già abbastanza disperata, un bracconiere la violenta. Lei è una vittima, ma per la gente del villaggio l'episodio rappresenta la vergogna e tutti si abbandonano ai più biechi pettegolezzi. Mouchette si avvicina al fiume, che l'accoglie tra le sue acque.

Note

Tratto da un racconto di Georges Bernanos, un'altra parabola sulla sofferenza e l'indifferenza umana. La visione di Bresson non è laica ma spiritualissima, anche se i disegni divini sono contemplati con un certo sgomento. Il "Magnificat" del commento musicale è implacabile.

Commenti (5) vedi tutti

  • ...un mondo cupo e senza speranza attraverso gli occhi innocenti di Mouchette...

    leggi la recensione completa di fratellicapone
  • Il gran regista francese rappresenta in modo schietto e conciso, drammatico e senza pudori inutili, il calvario terreno di Mouchette, una sfortunata bambina costretta a crescere troppo in fretta tra i dolori di una famiglia troppo problematica per poterla amare, ed una vita di stenti così dura che merita di essere abbandonata. Un capolavoro.

    leggi la recensione completa di alan smithee
  • La griglia cezanniana nascosta tra gli uomini cattura solo gesti di fredda malvagità. Se non sei nel quadro è perché sei già morto.

    commento di michel
  • Ricordo un film essenziale, triste, malinconico, preciso e di livello come tutti quelli di Bresson da me visti…lo rivedrei ora…

    commento di carlos brigante
  • 8,5

    commento di incallito
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

alan smithee di alan smithee
10 stelle

Fine anni Sessanta in un paesino di contadini immerso nella campagna francese. Mouchette è la figlia quattordicenne di due coniugi non più giovanissimi. La madre ha appena partorito un neonato ma le sue condizioni di salute si aggravano ogni giorno, e la bimba è costretta ad occupaersi del lattante quasi fosse la sua giovane madre. Poveri e vestiti di stracci, i... leggi tutto

10 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

mm40 di mm40
6 stelle

Mouchette è il sequel di Balthazar, idealmente parlando, ma in fondo anche le vicende stesse non sono poi così diverse da quelle che capitavano all'asinello protagonista del precedente film di Bresson. Purtroppo però non è all'altezza del suo predecessore: questa volta il regista sceglie di raccontare le bassezze, l'immoralità, la violenza e il marchio del... leggi tutto

1 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

barabbovich di barabbovich
3 stelle

L'adolescente Mouchette (Nadine Nortier) vive nella provincia francese, emarginata dai compagni. Un giorno viene violentata da un bracconiere. Torna a casa, dove trova la madre - la sola persona con la quale vive - in fin di vita. Torna sul luogo della violenza e, rotolandosi per una scarpata, si suicida. Tratto ancora da Georges Bernanos dopo Il diario di un curato di campagna, il film, che... leggi tutto

1 recensioni negative

Piango, evviva!

karugnin di karugnin

Qualche giorno fa lessi la bella e accorata recensione di @Badu D Shinya Lynch su "Der Freie Wille": fui talmente colpito dall'intensità del suo coinvolgimento emotivo che procurai di vedere il film il giorno...

leggi tutto
Il meglio del 2016
2016

Recensione

alan smithee di alan smithee
10 stelle

Fine anni Sessanta in un paesino di contadini immerso nella campagna francese. Mouchette è la figlia quattordicenne di due coniugi non più giovanissimi. La madre ha appena partorito un neonato ma le sue condizioni di salute si aggravano ogni giorno, e la bimba è costretta ad occupaersi del lattante quasi fosse la sua giovane madre. Poveri e vestiti di stracci, i...

leggi tutto
Recensione
Utile per 11 utenti
Uscito nelle sale italiane il 2 maggio 2016
Il meglio del 2015
2015
Il meglio del 2014
2014

PlayList Libera

vicky13 di vicky13

 ci sei riuscito   Che non sia un Eterno Saluto, ma un Arrivederci,  spero.     L'uomo che cammina sui pezzi di vetro dicono ha due anime e un sesso di ramo duro il cuore e una luna e...

leggi tutto
Il meglio del 2013
2013
Il meglio del 2011
2011

Recensione

ed wood di ed wood
9 stelle

Tra i grandi film di Bresson, questo è il più lineare. Il maestro francese lascia da parte tutte quelle ellissi, sottrazioni, allusioni ed elusioni che avevano caratterizzato opere come “Pickpocket” e, soprattutto, “Au Hazard Balthazar”, pervenendo ad un apologo di asciuttezza ed essenzialità insuperabili. Questa sua trasparenza rende forse...

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti
Il meglio del 2010
2010

Recensione

ligeti di ligeti
8 stelle

Alla quattordicenne Mouchette, la vita non ha niente di bello da offrire. Vive in una misera casa in un paese agricolo della Provenza con il padre ubriacone che la maltratta continuamente e la madre gravemente ammalata e deve prendersi cura del suo fratellino ancora in fasce. A scuola subisce i soprusi degli insegnanti e dei suoi compagni, cui reagisce incattivendosi con dispetti...

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti
Il meglio del 2009
2009

Recensione

Peppe Comune di Peppe Comune
10 stelle

Mouchette (Nadine Nortier) è un'adolescente di quattordici anni che deve accudire la madre malata e in fin di vita (Marie Cardinal), crescere il fratellino di pochi mesi e subire la prepotenze di un padre violento (Paul Hebert) che la picchia sempre.     Tratto da un racconto di Georges Bernanos, "Mouchette" è un film tremendamente crudo, costruito sulla totale...

leggi tutto
Recensione
Utile per 8 utenti

I miei magnifici sette

steno79 di steno79

Approfitto di questo spazio richiesto dal sito per inserire sette film che hanno avuto un'importanza particolare per me a livello emotivo e affettivo, dunque non i sette più grandi film della storia (per...

leggi tutto
Il meglio del 2008
2008

Recensione

steno79 di steno79
9 stelle

Secondo film di Bresson tratto da un romanzo dello scrittore cattolico Georges Bernanos, dopo Il diario di un curato di campagna: ma in questo caso, rispetto all'altro film, la visione del regista si è fatta decisamente più cupa e disperata e non c'è più la consapevolezza che "Tutto è grazia", che chiudeva l'opera precedente. Mouchette è...

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Il meglio del 2007
2007

TRAGICI EPILOGHI

spopola di spopola

Si può “decidere” di uscire all’improvviso per apatia, insicurezza, rimorso, ribellione o semplice incapacità di vivere, si può “essere costretti” a farlo, si può delegare qualcun altro per mancanza di...

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2006
2006

Adolescenza infranta

strangerinworld di strangerinworld

Spesso, se non sempre, sono gli innocenti a pagare la pazzia ed il male degli adulti. Ragazzi stroncati nel momento in cui sbocciano alla vita, quando tutto ciò che desiderano è solamente amore.

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2005
2005

Recensione

Aquilant di Aquilant
8 stelle

Personalità scontrosa, chiusa in sé stessa, in silenziosa lotta con un mondo che non riesce ad accettarla, Mouchette erge come estremo baluardo contro tutte le avversità del destino quale unica arma di difesa l’ostinata passività che la circonda quasi come una barriera impenetrabile negandole per contro qualsiasi possibilità di redenzione, in una vibrante metafora dell'innocenza...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2004
2004
Il meglio del 2003
2003

Recensione

fuoriposto di fuoriposto
8 stelle

E’ il ritratto di un’anima ancor prima che di una società. Tramite una vicenda frammentata si delinea l’isolamento che avvolge una ragazzina di una arretrata provincia francese, territorio senza speranza. La vicenda è marginale, come la vita della ragazzina. Non ci sono sogni, solo attese insoddisfatte; non c’è pietà, solo moralismo ipocrita; non c’è dialogo, solo un disperato...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2002
2002
Il meglio del 1967
1967
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito