I quattrocento colpi

Trama

Antoine Doinel (alter ego del regista in questo e in molti altri film) è ragazzo solo, indesiderato e incompreso. Per ribellarsi marina la scuola e rubacchia qua e là. Quando con l'amico René sottrae una macchina da scrivere per pagarsi una gita al mare, lo beccano e lo mettono al riformatorio.

Note

Esordio nel lungometraggio del ventiseienne Truffaut, è un inno alla libertà e alla gioventù considerato tra i film fondanti della nouvelle vague. Una descrizione dell'infanzia attenta e partecipa, priva di stereotipi e unita a una nuova idea del mondo e del cinema. "Il film del futuro sarà un atto d'amore", scrisse poco prima il critico Truffaut, e questa sembra la messa in pratica delle sue aspirazioni. Doinel e Leaud torneranno in altri quattro film, fino all'ultimo "L'amore fugge" del '78. Gran premio speciale della giuria a Cannes nel 1958.

Commenti (15) vedi tutti

  • Truffaut raccoglie il testimone di Jean Vigo nel ’59, Antoine Doinel è il fratello minore di quei quattro bricconcelli di Zéro de conduite

    leggi la recensione completa di yume
  • Meraviglia! Ciò che rende grande questo film sono i piccoli particolari che Truffaut ci offre qui e lì. Inutile fare una recensione, semplicemente da vedere!

    commento di resistenzalibera
  • …bellissimo…

    commento di bellahenry
  • Antoine Doinel/François Truffaut: la scuola, i furti, le bugie, il riformatorio, il cinema… e il suo sguardo finale ed eterno, il mare alle spalle… E davanti? Mai più l'infanzia e l'adolescenza saranno raccontate così.

    commento di HarryLime
  • c'è antoine che fa truffout e francoise che fa doinel: dimmi tu qual è le fin più bel?

    commento di pinoxx
  • commento di Dalton
  • Bellissimo! Finale struggente, merita di essere visto da tutti. Voto: 10

    commento di bose
  • penso sia uno dei quei tanto vicino al cuore e alla memoria da sembrare la storia di ogniuno di noi

    commento di WILDBERRIES
  • Un film bellissimo e toccante Truffaut ha saputo dipingere l'adolescenza con una sensibilita straordinaria

    commento di howard76
  • 8

    commento di nico80
  • Un tenero e spietato ritratto.

    commento di rabbercio.rum
  • 10

    commento di incallito
  • Bellissimo. lo consiglio soprattutto in lingua originale, è ancora più bello!

    commento di Galadriel
  • veramente un bel film, sopra un tema che il cinema raramente tratta e se lo fa, avviene in modo penoso

    commento di Dr.Lynch
  • La giovinezza e la povertà. Pregi fautori di spensieratezza. Solo un malore dalla mancanza di comprensione, di amore. Il periodo dei sogni che plasmano il futuro. Uno sprigionare di emozioni.. che nel percorrere della vita molti smarriscono. (8)

    commento di KAMAN
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

supadany di supadany
10 stelle

Film tra i più amati, ed aggiungerei giustamente, della storia del cinema, Francois Truffaut ha qui il grandissimo merito di essere riuscito a raccontare una storia legata all’infanzia in maniera per niente artificiosa dando vita ad una figura come quella di Antoine Doinel che non si dimentica facilmente per tanti aspetti, ricamati con dura semplicità. Antoine è un... leggi tutto

42 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

Argan di Argan
6 stelle

Antoine ha problemi legati alla scuola e problemi nel rapporto con i suoi genitori, decide così di non tornare più a casa, dormendo da un suo compagno, compiendo piccoli furti per la città,  Truffaut descrive con grande accuratezza le caratteristiche psicologiche di Antoine sullo sfondo di una società francese dipinta molto accuratamente, buon film, ma ritengo che le recensioni siano... leggi tutto

1 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

chribio1 di chribio1
4 stelle

Finalmente sono riuscito a vedere anche questo Capolavoro,da tutti incensato e da nessuno denigrato. Leggendo bene la trama di Filmtv,si evidenzia che dopo qualche furtarello qua e la',il piccolo protagosita s'imbatte in una macchina da scrivere che poi tentera' di vendere (e da qui la trama sembrerebbe muoversi...) solo che il tutto avviene poco dopo 1h e mancano ancora Solo 30' alla fine.... leggi tutto

1 recensioni negative

Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 10 voti
vedi tutti
Trasmesso il 25 febbraio 2017 su Tv 2000
Trasmesso il 20 febbraio 2017 su Tv 2000
Il meglio del 2016
2016

Recensione

galaverna di galaverna
8 stelle

Un Truffaut più intimista del solito, che con la solita maestria racconta il mondo dell’infanzia con tatto ed al tempo stesso disincanto, seguendo una sorta di discesa progressiva verso la piccola delinquenza e la ribellione di un ragazzo vittima più delle disattenzioni degli adulti che della sua presunta “cattiveria”. Forse meno incisivo di altri film del...

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti
Il meglio del 2015
2015
Il meglio del 2014
2014

Recensione

yume di yume
10 stelle

    Il 25 settembre 2014, a trent'anni dalla morte di François Truffaut, è uscita nelle sale di poche città italiane la versione restaurata da Mk2 e distribuita dalla Cineteca di Bologna, in collaborazione con BIM,  di Les 400 coups . Mai svanito dalla nostra memoria, resta comunque un’esperienza unica vedere questo capolavoro su grande schermo....

leggi tutto
Uscito nelle sale italiane il 22 settembre 2014
Mother & Son
giuvax di giuvax

Mother & Son

Tu, Madre, partorirai con dolore, ma quella sarà forse la parte più facile, perché quella peggiore verrà dopo, quando dovrai... segue

Il meglio del 2013
2013

Recensione

Carlo Ceruti di Carlo Ceruti
10 stelle

Non è un film da un significato oscuro e profondo da interpretare attraverso le metafore. Non è un puro esercizio stilistico. E' un film toccante punto e basta. Magistralmente toccante, incredibilmente toccante. Ma il bello è che Truffaut non passa mai il limite. Dal punto di vista del dramma, si contiene. Non fa scorrere fiumi di lacrime dai suoi personaggi, non si lascia andare al cinema...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Il meglio del 2012
2012

Memories Look at Us: Dedo

Spaggy di Spaggy

Personalmente, mi è difficile iniziare questa playlist. Il compito non mi è facile per una serie di motivi, primo tra tutti il rammarico per non aver trovato il tempo di portare a termine una promessa. Non sono...

leggi tutto

Recensione

Stefano L di Stefano L
8 stelle

Una delle storie più gradevoli, divertenti, e (perché no) toccanti, dedicate al periodo del passaggio dall'infanzia all'adolescenza. Considerato dalla critica uno dei capisaldi di quella corrente francese adesso ricordata come "Nouvelle Vague", "Les Quatre cents coups", racconta delle peripezie del dodicenne Antoine Doinel, studente indisciplinato e poco produttivo negli studi,...

leggi tutto
Recensione
Utile per 7 utenti
Il meglio del 2011
2011

Recensione

supadany di supadany
10 stelle

Film tra i più amati, ed aggiungerei giustamente, della storia del cinema, Francois Truffaut ha qui il grandissimo merito di essere riuscito a raccontare una storia legata all’infanzia in maniera per niente artificiosa dando vita ad una figura come quella di Antoine Doinel che non si dimentica facilmente per tanti aspetti, ricamati con dura semplicità. Antoine è un...

leggi tutto

Play per @DALTON in ospedale.

panflo di panflo

Cia Dalton, mi hai chiesto una play per passare il tempo visto che  ti trovi in ospedale da 14 giorni; mi dispiace sinceramente e ti auguro di uscire quanto prima. Ho cercato cosa poter inventarmi per distrarti...

leggi tutto
Il meglio del 2010
2010

Recensione

Axeroth di Axeroth
10 stelle

Questo è IL film sulla gioventù, sull'adolescenza, sui problemi di quando si è ragazzi e che quando siamo adulti vediamo accadere ai nostri figli, nipoti, figli dei vicini di casa, o figli degli amici. La messa in scena è a dir poco eccezionale. L'ambientazione realistica, vera e cruda, sono incredibili e fatte con una facilità disarmante. Debuttare con un...

leggi tutto
Il meglio del 2009
2009

Opere prime folgoranti

steno79 di steno79

Ci sono alcuni registi che sembrano nati per stare dietro una macchina da presa, che già al primo film riescono a creare immagini memorabili, che si imprimeranno nella memoria degli spettatori... Certo, non è...

leggi tutto

Recensione

OGM di OGM
10 stelle

Crescere non significa forse saper scantonare, con astuzia e creatività, di fronte all'ottuso rigore dell'autorità educativa? E il guaio dell'età adulta non è forse la disgrazia di non saper più giocare con la vita come lei gioca con noi? E rispondere ai suoi tiri con una trasgressione cupa, priva di ogni leggerezza, e invece seria ed arrabbiata, che non diverte e si ritorce contro chi...

leggi tutto
Il meglio del 2008
2008

Lampi sull'acqua

joseba di joseba

Al cinema, il mare è amplificazione, sublimazione e trasfigurazione della materia sentimentale messa in scena. Canto e controcanto visivo del tumulto rappreso nei soggetti filmati: emozione che si fa immagine.

leggi tutto

Recensione

almodovariana di almodovariana
10 stelle

Uno sguardo sull'infanzia dolorosa e addolorante di Antoine Doinel, adolescente difficile, emarginato da scuola e famiglia per una sorta di male oscuro che i suoi occhi già adulti rivelano senza bisogno di parlare. Un documento sull'infanzia abbandonata e le miserie della Francia del dopoguerra.

leggi tutto
Il meglio del 2007
2007

Cinema puro

vissari di vissari

I film che secondo me rappresentano la vera essenza del cinema (e perchè no anche dei vari generi)

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2006
2006
Il meglio del 2005
2005

Recensione

Aquilant di Aquilant
8 stelle

Il ragazzo scruta da dietro le sbarre del furgone cellulare il mondo artefatto di una metropoli notturna distante ed inospitale, solcata da freddi bagliori di automobili, con lo sguardo disilluso di chi si rende conto dell’accidentato percorso del proprio ciclo vitale, da poco iniziato e già irto di difficoltà. Ed anche se la macchina da presa indugia sul suo volto alla ricerca di...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

L'INFANZIA NEGATA

spopola di spopola

La guerra, la violenza, la povertà, il disaggio sociale, la famiglia, le istituzioni...la cattiveria e la prevaricazione tutto - troppo - serve a distruggere con l'infanzia anche quella vita futura che non potrà...

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2004
2004

Diamo i numeri

sasso67 di sasso67

Alcuni film con numeri nel titolo (ho cercato di evitare le date altrimenti 2001 sarebbe stato al primo posto... e anche al secondo... e anche al terzo...)

leggi tutto

Recensione

Luisa86 di Luisa86
8 stelle

E' stupendo, assolutamente. Perchè gli date buono? Per me è ottimo e basta! E' un film assolutamente unico, pazzescamente realistico, riuscito ottimamente, il ritratto di un ragazzo e di una generazione triste, bruciata, vittima degli errori dei genitori e dell'incomprensione degli adulti. Un inno alla libertà, alla vita, al cinema. Alla letteratura. Unici rifugi di un bambino altrimenti...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2003
2003

Recensione

superficie 213 di superficie 213
10 stelle

UN VERO GIOIELLO PREZIOSO QUESTO ESORDIO FULMINANTE DI TRUFFAUT DIETRO LA MACCHINA DA PRESA.TUTTO E' BELLISSIMO,A PARTIRE DALL'INTERPRETAZIONE DEI GIOVANI ATTORI CHE HANNO LE FACCE VERE E GIUSTE FINO ALLA FOTOGRAFIA,SPLENDIDA NEL SUO BIANCO E NERO SFRONTATO E AUTORIALE.LA REGIA DEL CRITICO FRANCESE CREA NUOVI SPAZI PER GIRARE,ALLUNGA I TEMPI ALLA RICERCA DELLE EMOZIONI,CERCA (SENZA NESSUNA...

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti

Triste y solitario il final

pirruccio di pirruccio

Chiudere una storia è una qualità fondamentale per ogni narratore che si rispetti. Ecco elencati quelli che, secondo me, sono tra i finali più belli della storia del cinema.

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2002
2002
Il meglio del 1959
1959
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito