La maman et la putain

Regia di Jean Eustache

Con Jean-Pierre Léaud, Bernadette Lafont, Françoise Lebrun, Isabelle Weingarten Vedi cast completo

Questo film non è disponibile. Prenotalo o aggiungilo alla tua Watchlist.

Trama

L'educazione sentimentale del giovane parigino Alexandre diviso tra due ragazze: Veronika, infermiera in un ospedale, e Marie, proprietaria di una piccola boutique. Vagabondaggi, notti insonni, passeggiate nel Quartiere Latino, conversazioni tra il filosofico e il banale nei caffé, tenerezze e angosce nella stanza da letto...

Note

Jean Eustache, promessa del cinema francese morto suicida nel 1981, tirò con questo film il tipico sasso nello stagno. Perché scorse nella sua generazione quel barlume di disillusione e disimpegno che la porto a vivere allo sbando la fine della Contestazione. Cinematograficamente potente.

Commenti (2) vedi tutti

  • Un film fantasma, bellissimo e introvabile

    leggi la recensione completa di Springwind
  • è un film stupendo, per come descrive i casi della vita con grande profondità e al tempo stesso ironia, quasi sarcasmo. E' un film di parole ma anche di immagini, parigi in b/n cattura.

    commento di filstooge
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

Peppe Comune di Peppe Comune
9 stelle

Alexandre (Jean-Pierre Lèaud) è un dandy parigino che passa il suo tempo al "Deux Magots" di Saint Germain de Près, legge Proust e sorseggia whiski. Vive nell'appartamento di Marie (Bernadette Lafont), una donna più grande di lui a cui è molto legato affettivamente. E' ancora innamorato di Gilberte (Isabelle Weingarten), una studentessa che lo lascia per... leggi tutto

10 recensioni positive

Recensione

Gundawane di Gundawane
10 stelle

Quando pensiamo alla Nouvelle Vague la nostra mente ritorna automaticamente ai suoi due registi feticci:Godard e Truffaut. Ma il vero(e forse unico)capolavoro di questa corrente cinematografica porta la firma del quasi sconosciuto Jean Eustache. Ci vuole un'immenso talento per rendere interessante un tema tutto sommato poco interessante come puo essere un mènage à trois e...

leggi tutto
Il meglio del 2016
2016

Recensione

Springwind di Springwind
10 stelle

Il piacere di un film fantasma. Non esiste in dvd, non passa mai in televisione, la copia su YouTube è stata ritirata, quando uscì fu visto in tutto da 350000 francesi, e certo non molti spettatori in più nel resto del mondo. Eppure, è un imperdibile affresco sulla Parigi post-68 e sul ripiegamento su se stessi subentrato alle lotte collettive dei tardi anni...

leggi tutto
Il meglio del 2015
2015

Recensione

steno79 di steno79
10 stelle

Voto 10/10 Geniale ma impegnativo. Jean Eustache raccoglie l’eredità della Nouvelle Vague per comporre un disincantato ritratto di un dandy parigino che non riesce a scegliere fra diverse opzioni sentimentali e risente in negativo del crollo degli ideali che avevano infiammato il Maggio sessantottino nella capitale francese. Alexandre ha circa trent’anni, non ha un lavoro e...

leggi tutto
Il meglio del 2014
2014
Il meglio del 2013
2013

1, 2, 3, 4, 5, 6, 7

Mi è apparso a destra lo spazio "i tuoi magnifici sette", ho pensato a sette film che forse dicono qualcosa sui miei gusti; i primi sette che mi sono venuti in mente, lista un po' impulsiva, un po': questi sette mi...

leggi tutto
Playlist

Recensione

hupp2000 di hupp2000
10 stelle

Lo considero un film importantissimo e necessariamente molto lungo. E’ il  primo bilancio quasi a caldo della rivoluzione psicologica e culturale (non politica) che aveva visto come protagonisti i giovani del ’68 in Europa e negli Stati Uniti. E’ un sublime canto del cigno della “Nouvelle Vague”, una gloriosa conclusione quasi fuori tempo massimo. E’ forse la più grande...

leggi tutto
Recensione
Utile per 7 utenti
Il meglio del 2011
2011

Recensione

Peppe Comune di Peppe Comune
9 stelle

Alexandre (Jean-Pierre Lèaud) è un dandy parigino che passa il suo tempo al "Deux Magots" di Saint Germain de Près, legge Proust e sorseggia whiski. Vive nell'appartamento di Marie (Bernadette Lafont), una donna più grande di lui a cui è molto legato affettivamente. E' ancora innamorato di Gilberte (Isabelle Weingarten), una studentessa che lo lascia per...

leggi tutto
Il meglio del 2010
2010

Recensione

Axeroth di Axeroth
10 stelle

Quando il manifesto dell'amour fou si fonde al nichilismo nietzschista, alla poesia decadentista rimbaudiana... quando il nero della notte si fonde alla luce del giorno, quando una bionda ed una mora fanno l'amore con un uomo in comune. Poesia, filosofia, rottura totale dello spaziotempo, il macrocosmo delle emozioni si tramuta in un microcosmo, nel quale solo 3 anime condividono il male ed il...

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti
Il meglio del 2009
2009

Recensione

luca826 di luca826
10 stelle

VOTO 9,5 TOTALE Un film eccezionale, fugace e intenso come solo i capolavori sanno esserlo. 3 ore e 30 minuti piacevolissimi nella prima parte e scioccanti nel finale-resa dei conti. Eustache sembra filmare alla Rohmer ma poi parte per la tangente e si allontana da ogni modello raggiungendo vertici incredibili di realismo e profondità espressiva. La storia che ruota intorno alla...

leggi tutto
Il meglio del 2008
2008
Il meglio del 2006
2006
Il meglio del 2005
2005
Il meglio del 2003
2003
Il meglio del 2002
2002
Il meglio del 1973
1973
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito