Espandi menu

A Futile and Stupid Gesture

Regia di David Wain vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Paul Hackett

Paul Hackett

Iscritto dal 2 gennaio 2007 Vai al suo profilo
  • Seguaci 74
  • Post -
  • Recensioni 1460
  • Playlist 6
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su A Futile and Stupid Gesture

di Paul Hackett
6 stelle

La (breve) vita e le (squinternate) opere di Doug Kenney, co-fondatore nei primi anni 70 della rivista umoristica National Lampoon, fucina di talenti comici (in gran parte riversati nel celeberrimo Saturday Night Live) e in qualche modo all'avanguardia nella produzione di film che si sarebbero rivelati capisaldi del genere demenziale.

 

Interessante biopic Netflix su un personaggio decisamente poco noto alle nostre latitudini, ma che ha avuto un ruolo fondamentale nell'evoluzione della comicità nel cinema americano. Da vecchio appassionato dell'indimenticabile National Lampoon's Animal House, non posso che apprezzare un film che, tra le altre cose, racconti la genesi di quella pionieristica pellicola e, in tal senso, A Futile And Stupid Gesture si lascia guardare volentieri: il suo più grosso limite risiede nella fondamentale banalità degli avvenimenti narrati (in buona sostanza, non succede praticamente nulla per un'ora e mezza abbondante e anche la narrazione della discesa di Kenney nell'abisso della depressione e della dipendenza da cocaina è risolta in maniera frettolosa e superficiale). Cast discreto (Will Forte è bravo e Emmy Rossum uno schianto), ma gli attori che dovrebbero impersonare attori noti come Bill Murray e Chevy Chase sono troppo caricaturali e/o irriconoscibili. Regia molto "televisiva" di David Wain.

 

Risicata sufficienza: 6/10.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati