Sorrisi di una notte d'estate

Regia di Ingmar Bergman

Con Ulla Jacobsson, Eva Dahlbeck, Harriet Andersson, Gunnar Bjõrnstrand Vedi cast completo

Questo film non è disponibile. Prenotalo o aggiungilo alla tua Watchlist.

Trama

Fredrik Egerman, un noto avvocato, ha sposato una donna giovanissima, Anne cui fa un po' di corte il nipote di Fredrik, Henrik. Fredrik ne è un po' geloso e si consola con Désirée un'attrice sua ex-amante (dalla quale ha avuto un figlio). L'attrice è attualmente l'amante del conte Malcolm la cui moglie, la contessa Charlotte, si allea con Anne per la riconquista dei rispettivi mariti. Durante una cena, e la successiva nottata, grazie ad una magica atmosfera, tutto andrà a posto. Fu il film che rivelò il talento di Bergman, quando, nel 1956, venne premiato a Cannes. Si tratta di un film a metà tra la commedia elegante e il dramma, che mescola sapientemente la leggerezza shakespeariana del testo alla grazia ophülsiana della messa in scena.

Commenti (3) vedi tutti

  • I matrimoni sono solo una recita di facciata, perché il deisderio anela sempre verso un'altra direzione.

    leggi la recensione completa di Baliverna
  • Film raffinato e profondo, elegante nelle immagini e nella recitazione, ma freddo e intellettualistico.

    commento di fornarolo
  • 8

    commento di incallito
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

ethan di ethan
8 stelle

L'attempato avvocato Egerman (Gunnar Bjornstrand) flirta con l'affascinante attrice di teatro Désirée (Eva Dahlbeck), nonostante sia sposato con la giovane Anne (Ulla Jacobson), a cui fa la corte il nipote Henrik, interpretato da Bjorn Bjelfvenstam (nella versione italiana, edulcorata, mentre in originale è il figlio di primo letto), il quale tenta dei goffi approcci con... leggi tutto

10 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

Baliverna di Baliverna
6 stelle

E' un Bergman un po' insolito questo, meno introspettivo e un po' faceto (le parole umorismo e commedia sarebbero esagerate). Secondo me si tratta di una pellicola cinica che sostanzialemnte afferma l'impossibilità dell'amore duraturo, e men che meno matrimoniale. Tutti i personaggi sono sposati e hanno l'amante, compresi quelli di cui si parla ma non si vedono (il re con il letto... leggi tutto

2 recensioni sufficienti

Recensioni
Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

DavideKingInk80 di DavideKingInk80
8 stelle

Episodi e situazioni intriganti e stuzzicanti rendono interessante un soggetto, di base, piuttosto semplice ed apparentemente banale.. Sceneggiatura di grande spessore da ogni punto di vista: narrazione, caratterizzazione dei personaggi, tematiche affrontate.. Recitazione convincente, un poco sommessa ed accademica quella maschile,  più spontanea, esuberante disinibita quella...

leggi tutto

Recensione

Baliverna di Baliverna
6 stelle

E' un Bergman un po' insolito questo, meno introspettivo e un po' faceto (le parole umorismo e commedia sarebbero esagerate). Secondo me si tratta di una pellicola cinica che sostanzialemnte afferma l'impossibilità dell'amore duraturo, e men che meno matrimoniale. Tutti i personaggi sono sposati e hanno l'amante, compresi quelli di cui si parla ma non si vedono (il re con il letto...

leggi tutto
Il meglio del 2016
2016

Recensione

ethan di ethan
8 stelle

L'attempato avvocato Egerman (Gunnar Bjornstrand) flirta con l'affascinante attrice di teatro Désirée (Eva Dahlbeck), nonostante sia sposato con la giovane Anne (Ulla Jacobson), a cui fa la corte il nipote Henrik, interpretato da Bjorn Bjelfvenstam (nella versione italiana, edulcorata, mentre in originale è il figlio di primo letto), il quale tenta dei goffi approcci con...

leggi tutto
Il meglio del 2015
2015

Recensione

luca826 di luca826
8 stelle

Il Bergman che non ti aspetti. O forse no... Mascherato da toni brillanti come una commedia degli equivoci, Sorrisi di una notte d'estate è l'ennesima indagine bergmaniana sulle pulsioni dell'individuo tra frustrazioni esistenziali e bisogni istintivi o peggio 'sociali'. L'alone tragico e pessimista a volte mette in ombra il gioco amoroso, creando una profondità del dramma...

leggi tutto
Il meglio del 2013
2013

Recensione

EightAndHalf di EightAndHalf
8 stelle

La sensazione è che Bergman, per una volta, volesse, almeno da un punto di vista prettamente formale, divertirsi, specie dopo tutti i drammi in cui già nei primi anni si era cimentato, facendo comunque divertire (a malincuore) anche noi. Il suo Sorrisi di una notte d'estate è un ironico ma graffiante apologo sulla lotte dei sessi ma non solo, sulla natura diabolica e quasi crudele delle...

leggi tutto
Il meglio del 2012
2012
Il meglio del 2010
2010

I miei preferiti

katharine di katharine

Questi sono solamente alcuni dei miei film preferiti, la lista sarebbe stata molto molto più lunga ma se ne potevano mettere solamente sette....

leggi tutto
Playlist

Recensione

fox1969 di fox1969
8 stelle

La critica lo definisce a metà tra commedia e dramma...giustamente perchè il film presenta tratti comici e allo stesso tempo tristi che si sviluppano nell'analisi dei rapporti affettivi dei vari protagonisti. Un film tuttaltro che superficiale, che ti porta a dover cogliere con attenzione ogni dialogo per poter capire a fondo la psicologia ed i problemi delle varie coppie che...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2009
2009

Recensione

mm40 di mm40
6 stelle

Curioso destino quello di Bergman, che sale agli onori della popolarità internazionale con una commedia scanzonata come questa, vincendo un premio a Cannes (per l'umorismo poetico, singolarmente). Nonostante l'apparente semplicità degli eventi narrati, la profondità dei personaggi non è da meno di quella usuale del regista svedese e gli sviluppi procedono nel nome di un divertimento...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2008
2008

Recensione

steno79 di steno79
9 stelle

Premiato a Cannes per il suo umorismo poetico, è un film che oscilla fra commedia e dramma e apre la fase della maturità nell'opera di Bergman. I critici citarono nomi illustri della letteratura e del cinema (ad esempio Max Ophuls e il suo film La Ronde, realizzato pochi anni prima, di cui Bergman riprende il motivo del girotondo di coppie e della provvisorietà dell'amore)...

leggi tutto
Il meglio del 2006
2006

Recensione

Aquilant di Aquilant
8 stelle

Per sua stessa affermazione, nel lontano 1951 Bergman fu risollevato da una serie di ristrettezze economiche grazie ad una serie di nove spot pubblicitari non privi di un certo senso dell’umorismo realizzati per “Bris”, una marca di sapone “orrendo” a suo parere. E nelle proprie memorie l’autore ammette candidamente di avere realizzato le varie commedie per lo stesso motivo, vale a...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2005
2005
Il meglio del 2003
2003

Recensione

ed wood di ed wood
9 stelle

il fatto che Bergman abbia diretto anche delle grandi commedie ("Sorrisi..." in primis) non deve stupire: la commedia rivela il carattere fasullo, artificioso e ingannevole dell'amore, visto come un gioco alle cui regole si puo'(e talvolta si e' costretti a) trasgredire. In definitiva, il film e' un apologo piu' amaro che dolce sull'immoralita' e il cinismo degli adulti, l'egoismo degli...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2002
2002
Il meglio del 1956
1956
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito