Trama

Andrej, un musicologo sovietico, è a Bologna per ricerche. Lo accompagna nelle sue ricerche Eugenia, una donna avvenente e inquieta. Un giorno incontra un uomo dimesso dal manicomio. Tra Andrej e l'eccentrico personaggio si crea un rapporto di solidarietà che allontana lo studioso dalle sue ricerche e lo porta a escludere sempre più l'accompagnatrice. Elogio della lentezza, pieno di lunghi piani sequenza e denso di simbolismi di ardua comprensione, il film è uno dei più ermetici del cineasta russo. Una pellicola che affida il suo senso soprattutto alla forte suggestione delle immagini.

Commenti (2) vedi tutti

  • E’ quel malessere nostalgico che prende chi è costretto a vivere lontano dalla propria terra. Un intellettuale russo viene nella nostra bella Toscana, magicamente illuminata, per ripetere il viaggio intrapreso in passato da un suo compatriota compositore dell’ottocento. Prevale il pessimismo di Tarkovskij, tanto per cambiare.

    commento di marco bi
  • 7 ma puttana eva non è del 93

    commento di nico80
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Recensioni

La recensione più votata è positiva

Peppe Comune di Peppe Comune
8 stelle

Andrej (Oleg Yankovskiy) è un intellettuale russo che vive in Italia da un paio di anni per delle ricerche su un musicista del settecento suo compatriota. Lo accompagna Eugenia (Domiziana Giordano), un'avvenente ragazza italiana che le fa da traduttrice. Un giorno incontra Domenico (Erland Josephson), un uomo alquanto eccentrico e tra i due si instaura un rapporto fatto di reciproca... leggi tutto

10 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

Baliverna di Baliverna
6 stelle

E' un film estremo, nel senso che Tarkovskij in esso porta all'estremo la rarefazione, la dilatazione del tempo e lo straniamento presente almeno in "Lo specchio" e "Stalker". Del secondo c'è anche l'ambientazione spoglia, con edifici diroccati invasi dall'acqua. Il problema è, scondo me, che il regista da me così amato qui si spinge un po' troppo oltre. Gli ostinati campi... leggi tutto

5 recensioni sufficienti

Il meglio del 2016
2016

Recensione

mm40 di mm40
6 stelle

Uno scrittore russo si reca in Italia per alcune ricerche. Ha una breve storia con la sua accompagnatrice, una donna del luogo sposata, e rimane affascinato dalla bellezza del paesino termale in cui soggiorna. Un giorno un invasato predicatore lo sfida a trasportare una candela accesa lungo una vasca termale; lo straniero, pure perplesso, si cimenta nell'impresa.   All'interno della...

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Disponibile dal 6 maggio 2016 in Dvd a 6,99€
Acquista
Il meglio del 2015
2015

Recensione

ed wood di ed wood
10 stelle

Certe volte faccio fatica a comprendere le certezze sbandierate dalla critica cinematografica. Per quest’ultima, “Andreij Rublev” sarebbe il massimo esito dell’arte tarkovskijana, laddove “Nostalghia” sarebbe invece un “minore”, una lieve caduta nel poeticismo e nella maniera. Perché, mi domando. L’unica colpa che si può...

leggi tutto
Il meglio del 2014
2014

Recensione

Pietro1729 di Pietro1729
8 stelle

L'immagine contiene una coscienza dell'infinito, un'interiorità spirituale. - Andrej Tarkovskij Andrej Tarkovskij è il grande maestro. Tarkovskij guarda dall'alto seduto su un trono. Tarkovskij ha una propria effige nella storia cinematografica. Nostalghia non balla e non sbatte le ali, non si muove come un giullare e non danza come Natalia Makarova, bensì è lo...

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti

Quando l'uomo si avvicina a Dio #2

Pietro1729 di Pietro1729

Saranno 10 playlist composte da 10 film per un totale di 100 film. 100 pellicole che sono riuscite ad rendere più sottile quella linea di separazione che è stata imposta tra Dio e l'uomo. Una serie di...

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2012
2012
Il meglio del 2011
2011
Il meglio del 2010
2010

Recensione

Peppe Comune di Peppe Comune
8 stelle

Andrej (Oleg Yankovskiy) è un intellettuale russo che vive in Italia da un paio di anni per delle ricerche su un musicista del settecento suo compatriota. Lo accompagna Eugenia (Domiziana Giordano), un'avvenente ragazza italiana che le fa da traduttrice. Un giorno incontra Domenico (Erland Josephson), un uomo alquanto eccentrico e tra i due si instaura un rapporto fatto di reciproca...

leggi tutto
Il meglio del 2009
2009

Piano sequenza d'autore

steno79 di steno79

Il pianosequenza è una tecnica cinematografica che consiste in un'inquadratura piuttosto lunga, caratterizzata da un'ininterrotta continuità temporale, che svolge di per sé il ruolo di un'intera...

leggi tutto
Il meglio del 2008
2008

tarkovskiana

sasso67 di sasso67

Lo so, playlist tarkovskiane esistono già, ma non ho resistito a regalare un altro omaggio a questo grandissimo cineasta, uno dei maggiori Autori della storia mondiale del cinema. E poi ha realizzato, purtroppo,...

leggi tutto

Recensione

sasso67 di sasso67
8 stelle

Quasi sempre, quando grandi registi, magari fioriti sotto atroci dittature, sono andati a girare all'estero, spesso nell'opulento occidente europeo o nordamericano, anche quando hanno saputo mantenere un alto standard qualitativo, hanno snaturato il loro modo di fare cinema. Questo non succede con Tarkovskij, che viene in Italia, collabora con lo sceneggiatore Tonino Guerra, e realizza un...

leggi tutto
Il meglio del 2007
2007

PETRECTEK E CRIPSTAK

LAMPUR di LAMPUR

Riprendo (non lo nego) e rafforzo, l'impopolare elogio uscito su Epolis alla coppia Manera e Penoni, di Zelig, che sbeffeggia in maniera esilarante quei polpettoni da Cineforum (ed anche meno polpettoni ma ugualmente...

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2006
2006
Il meglio del 2005
2005
Il meglio del 2004
2004

Recensione

Aquilant di Aquilant
8 stelle

Inizia con la sequenza della Volkswagen immersa in un paesaggio nebbioso ai limiti di un’irrealtà che sembra riproporci l’atmosfera di “Striker” e dintorni. Continua con le inquadrature di un interno di chiesa turbato da un tempestoso volteggiare di stormi di volatili. Aleggiano vanamente nell’aria quesiti che l’uomo nei dimessi panni di un ipotetico sagrestano non é in grado di...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Il meglio del 2003
2003
Il meglio del 2002
2002

I migliori film di Tarkovskij

LS di LS

Il "rullo compressore e il violino" cortometraggio per la laurea 7 In generale quando ha fatto film lineari mi sono piaciuti, quando si è avvitato sulle sue teorie ha fatto film pretenziosi ma poco...

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 1983
1983
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito