Espandi menu

The Post

Regia di Steven Spielberg vedi scheda film

Commenti brevi
  • Sarà stata forse colpa del doppiaggio, ma io l'ho trovato un po' noiosetto.

    commento di mosez78
  • Steven Spielberg è un maestro e da tale si è comportato per questo notevolissimo film, perfetto ed equilibrato in ogni momento, dal crescendo degno di un’opera di classe, non fermandosi mai, dando ritmo perfino per una storia essenzialmente verbale e di cui sappiamo già tanto.

    leggi la recensione completa di michemar
  • classicone, prodotto di qualità, ma ovviamente già visto varie volte da Woodward-Bernstein/Redford-Pacino in poi, e quindi da vedere in originale visto che la cosa migliore sono le interpretazioni (sulla fonte Ellsberg imperdibile l'emozionante http://www.filmtv.it/film/42173/the-most-dangerous-man-in-america-daniel-ellsberg-and-the-pe/)

    commento di carloz5
  • Uno Steven Spielberg sulla scia del noto film di Alan J. Pakula del 1976 con Robert Redford e Dustin Hoffman, racconta la battaglia sulla libertà di stampa che il Washington Post, nel 1971, ha intrapreso quando è venuto in possesso di documenti scottanti sui trent'anni di rapporti poco idilliaci fra America e Vietnam.

    leggi la recensione completa di Marco Poggi
  • Troppo lungo, troppo lento, troppo scontato. Pur riconoscendo dei pregi nell'idea, nel portare alla luce qualcosa di attuale come la libertà di stampa, già 40 anni fa ed oggi in casi simili attualissima, ad esempio il nuovo Snowden, ancora perseguitato, ma molto più attraente e accattivante (Stone docet) the Post risulta banalotto e sonnecchioso.

    leggi la recensione completa di gaiart
  • Splendido! Spielberg in grande forma per un bel film, recitato in modo sublime dalla coppia Streep Hanks. E in momenti come questi anche l'oggetto "media" non è secondo me per nulla causale!

    commento di mike53
  • ... mi caverei un testicolo per essere coinvolto!

    leggi la recensione completa di champagne1
  • Grande prova d'attori....ma niente di più. piuttosto monotono.....lo Spielberg che conoscevo io emozionava.....qui è solo cronaca....basta un telegiornale.

    commento di ripley2001
  • The Post è un inno alla libertà di stampa, di pensiero, di conoscenza, soprattutto quando in contrasto con gli organi di potere, quindi sovversiva.

    leggi la recensione completa di Malpaso
  • Vado controcorrente e, come accaduto per il Ponte delle spie, esco dal cinema insoddisfatto. Grandi prove attoriali, qualche momento di intensità ma nel complesso trovo il film piuttosto piatto. Però, viste le osservazioni del pubblico e della critica, devo essermi perso qualcosa.

    commento di Arpo05
  • basta leggere i seguenti cognomi SPIELBERG - HANKS - STREEP per aver detto già tutto. Qui mia recensione https://andrealeonettidivagno.com/2018/02/04/the-post-spielberg-hanks-streep/

    commento di registandre
  • Sembra ovvio consigliare la visione del film, che ha da insegnare molto anche oggi, a chi ha a cuore la democrazia, fermo restando che l’utilità di questo lavoro non lo colloca automaticamente fra le cose migliori di questo grande regista.

    leggi la recensione completa di laulilla
  • Riesumando l’impegno civile del cinema americano anni ’70, Steven Spielberg espone una nuova "lectio magistralis" su cinema, etica e valori. Sovrappone temi di ieri alle urgenze attuali, con un’esecuzione precisa e idee chiare. Inutile aggiungere che Meryl Streep e Tom Hanks sono un ulteriore fiore all’occhiello.

    leggi la recensione completa di supadany
  • Fatti noti, cronaca di cinquanta anni fa (1971), qualcosa che oggi si può definire Storia, eppure il film riesce a rendere presente quel passato e a creare attesa e, non di rado, stupore.

    leggi la recensione completa di yume