Trama

I tredicenni Luna e Giuseppe sono due compagni di scuola tra loro molto diversi ma innamorati l'uno dell'altra. Il loro amore però avrà il potere di sovvertire le leggi del tempo e dello spazio per sconfiggere un mondo oscuro dominato dalla morte quando Giuseppe, figlio di un boss della mafia, verrà rapito.

Approfondimento

SICILIAN GHOST STORY: ISPIRATO ALLA VERA STORIA DEL PICCOLO GIUSEPPE DI MATTEO

Diretto e scritto da Fabio Grassadonia e Antonio Piazza, Sicilian Ghost Story racconta della scomparsa in un piccolo paese siciliano ai margini della foresta di Giuseppe, un ragazzino di tredici anni. Luna, sua compagna di classe innamorata di lui, non riesce a capacitarsi della sua scomparsa e, ribellandosi contro il silenzio e la complicità circostante, decide di ritrovarlo, entrando attraverso un misterioso lago nel mondo oscuro che lo ha inghiottito. Solo il loro indistruttibile amore potrà farla ritornare in superficie.

Con la direzione della fotografia di Luca Bigazzi, le scenografie di Marco Dentici, i costumi di Antonella Cannarozzi (candidata all'Oscar per Io sono l'amore) e le musiche di Soap&Skin e Anton Spielmann, Sicilian Ghost Story è stato scelto come film di apertura della Semaine de la Critique 2017, dove il duo di registi siciliani aveva già presentato in competizione l'opera di debutto Salvo. A prosposito di Sicilian Ghost Story, interpretato dai due adolescenti Julia Jedlikowska e Gaetano Fernandez, Grassadonia e Piazza dichiarano: "Sicilian Ghost Story si ispira a eventi realmente accaduti. Il 23 novembre 1993, Giuseppe Di Matteo, il figlio del collaboratore di giustizia Santino Di Matteo, è rapito da Cosa Nostra affinché il padre la smetta di cooperare con le autorità. Poiché il padre continua a parlare, Giuseppe viene tenuto nelle mani della mafia per 779 giorni e notti. Giuseppe è dunque come un fantasma intrappolato in una storia senza possibilità di redenzione, un fantasma che attende di essere liberato. Il solo modo che avevamo per raccontare la sua storia era quello di creare una collisione tra la realtà e la fantasia. Il nostro punto di partenza è stato dunque quello di realizzare sul piano del reale una favola oscura e sul piano del fantastico una favola romantica.

La decisione di raccontare la storia di Giuseppe ha avuto due conseguenze naturali: il ricorso a  differenti generi cinematografici e l'adozione del punto di vista di un personaggio fittizio, ovvero Luna, la protagonista di un racconto dello scrittore italiano Marco Mancassola basato sugli stessi eventi. Secondo noi, questa era la premessa migliore per presentare una storia d'amore impossibile tra due adolescenti. Ogni svolta drammatica del film risponde al bisogno interiore di Luna di trovare e salvare Giuseppe. La storia non è altro che il suo "sogno". Ma, come la storia progredisce, ci rendiamo conto di non essere sempre nella sua immaginazione e di vedere le cose non solo con il suo punto di vista. Questo perché Luna è anche il "sogno" di Giuseppe. Gli elementi fantastici che veicolano le visioni di Luna ma anche i sogni di Luna e Giuseppe costituiscono il solo modo di rendere possibile l'impossibile. Il loro comune desiderio e la loro fantasia permettono la loro riunificazione e, alla fine, si impone un'altra realtà... una realtà in grado di superare sogni e incubi, una realtà in cui i fantasmi rivelano la natura, l'onnipotenza e l'indistruttibilità del loro essere anime".

Leggi tuttoLeggi meno

Commenti (2) vedi tutti

  • Un film bellissimo, portatore di una potente e originale idea di cinema.

    leggi la recensione completa di ROTOTOM
  • Dal più agghiacciante episodio di estorsione mafiosa risalente ai '90, i registi di Salvo costruiscono con grande stile di regia quasi un fantasy che riflette su un percorso di vita che ci fa tornare all'elemento originario. Magico, tragico, potente e commovente.

    leggi la recensione completa di alan smithee
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

Cantagallo di Cantagallo
5 stelle

E' un titolo indovinato e promettente "Sicilian Ghost Story", che bendispone e incuriosisce lasciando immaginare una rielaborazione libera e propositiva di temi ultranoti legati alla realtà isolana. Uno dei punti di pregio del film sta effettivamente nell'idea di allargare le maglie del racconto di una vicenda reale e drammatica per seminarvi aperture oniriche, suggestioni indotte dalla... leggi tutto

1 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

alan smithee di alan smithee
8 stelle

CANNES 70 - SEMAINE DE LA CRITICHE La drammatica, sconcertante vicenda del figlio del collaboratore di giustizia messinese (o "infame", secondo il concetto deprecabile della parte avversa), rapito, strangolato e disciolto nell'acido dopo quasi 800 giorni di prigionia, è nota anche oltre il nostro confine nazionale. I registi dell'ottimo Salvo, già premiati a Cannes,... leggi tutto

3 recensioni positive

Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 12 voti
vedi tutti

Recensione

Cantagallo di Cantagallo
5 stelle

E' un titolo indovinato e promettente "Sicilian Ghost Story", che bendispone e incuriosisce lasciando immaginare una rielaborazione libera e propositiva di temi ultranoti legati alla realtà isolana. Uno dei punti di pregio del film sta effettivamente nell'idea di allargare le maglie del racconto di una vicenda reale e drammatica per seminarvi aperture oniriche, suggestioni indotte dalla...

leggi tutto

Recensione

ROTOTOM di ROTOTOM
8 stelle

C'era una volta un bambino... In contemporanea con l’apertura a Cannes 70 della Semaine de la Critique, arriva nelle sale Sicilian Ghost Story secondo film della coppia di autori Fabio Grassadonia e Antonio Piazza che proprio a Cannes nel 2013 vinsero il Grand Prix de la Semaine de la Critique e il Prix Révélation con il bellissimo Salvo. Sicilian Ghost Story, montato dal...

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti

Recensione

alan smithee di alan smithee
8 stelle

CANNES 70 - SEMAINE DE LA CRITICHE La drammatica, sconcertante vicenda del figlio del collaboratore di giustizia messinese (o "infame", secondo il concetto deprecabile della parte avversa), rapito, strangolato e disciolto nell'acido dopo quasi 800 giorni di prigionia, è nota anche oltre il nostro confine nazionale. I registi dell'ottimo Salvo, già premiati a Cannes,...

leggi tutto
Recensione
Utile per 13 utenti

Recensione

nickoftime di nickoftime
8 stelle

Prima di parlare di "Sicilian Ghost Story" bisognerebbe dire qualcosa sulla tesi per cui nel cinema italiano certi generi e, in particolare, quelli meno ancorati al reale, siano stati, a partire dalla fine degli anni settanta, progressivamente abbandonati da registi e produttori. La scusa, si affermava, era quella di non poter competere con le possibilità miliardarie dei prodotti...

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Uscito nelle sale italiane il 15 maggio 2017
locandina
Foto
locandina
Foto
Julia Jedlikowska, Gaetano Fernandez
Foto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito