Trama

Kumail, un comico nato in Pakistan, e la studentessa americana Emily si innamorano a dispetto delle diverse culture a cui appartengono e che spesso sono fonte di scontro. Quando Emily contrae una misteriosa malattia, Kumail dovrà far fronte alla crisi con i genitori di lei, confrontandosi anche con la propria famiglia e con i desideri del suo cuore.

Approfondimento

THE BIG SICK: INNAMORARSI, NONOSTANTE IL COMA

Diretto da Michael Showalter e sceneggiato da Emily V. Gordon e Kumail Nanjiani, The Big Sick racconta la storia di Kumail, un aspirante comico nato in Pakistan, che si innamora della dottoranda Emily, incontrata dopo uno dei suoi monologhi in pubblico. Tuttavia, quella che pensavano essere solo una notte insieme si trasforma presto in qualcosa di molto più complicato che porta Kumail a confrontarsi anche con i suoi genitori, musulmani convinti. Quando Emily è poi colpita da una misteriosa malattia, Kumail è costretto a destreggiarsi tra le crisi mediche, i suoceri Beth e Terry (che non aveva mai incontrato prima) e i dissidi con la sua famiglia che ancora non si placano.

Con la direzione della fotografia di Brian Burgoyne, le scenografie di Brandon Tonner-Connolly, i costumi di Sarah Mae Burton e le musiche di Michael Andrews, The Big Sick si basa sulla vera storia dei due sceneggiatori Nanjani e Gordon, che ha colpito l'interesse del produttore Judd Apatow. Dopo aver incontrato Nanjani sul set di 5 anni di fidanzamento, Apatow lo ha rivisto nel 2012, durante la prima della serie Girls. L'occasione ha fornito ai due lo spunto per cominciare a lavorare insieme sulla vera storia di Kumail, del suo incontro con la futura moglie Emily V. Gordon dopo un suo spettacolo da monologhista e delle conseguenze tragicomiche a cui il giovane di origini pakistane è andato incontro. L'incontro tra Kumail ed Emily avvenne nel 2006 quando, mentre vivevano a Chicago, Kumail stava cominciando la sua carriera da comico ed Emily, da poco laureata, quella di terapista. Nonostante nessuno dei due cercasse una relazione seria, l'incontro si è trasformato ben presto in una relazione in piena regola, complicata dai valori conservatori della famiglia musulmana di Kumail, che per lui avevano in servo un tradizionale matrimonio combinato. Per mesi, i due hanno continuato a vedersi in segreto fino al giorno in cui nella primavera del 2007 Emily ha scoperto di essere gravemente malata. Nel tentativo di capire cosa avesse realmente, i medici hanno allora deciso di tenerla in coma farmacologico, lasciando così Kumail a fare i conti con una realtà del tutto inaspettata, tanto drammatica quanto caotica e folle. Il ricovero di Emily ha poi fatto arrivare dalla Carolina del Nord i suoi genitori, con cui Kumail ha dovuto relazionarsi per la prima volta. Fortunatamente, sono bastati 12 giorni ai medici per capire cosa affliggesse Emily e salvarle la vita. Tre mesi dopo, Kumail ed Emily si sono felicemente sposati. A colpire in particolar modo Apatow è stato un aspetto singolare della storia: l'innamoramento vero e proprio di Kumail mentre Emily era in coma.

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

A dirigere The Big Sick è il regista Michael Showalter. Nato a Princeton nel giugno del 1970, Showalter è principalmente attore e sceneggiatore: dalla sua penna sono nati ad esempio film come Wet Hot American Summer e le collegate serie Wet Hot American Summer e Wet Hot American Summer: 10 Years Later. Tra i... Vedi tutto

Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

leporello di leporello
5 stelle

      Commediola frivola che prova a darsi un tono ricorrendo un po’ a tematiche sociali (integrazione razziale, valori costitutivi di una famiglia), un po’ a citazioni e riferimenti al cinema (grande e meno grande) di passato e presente, ma che non si sposta dai cliché abituali già ampiamente conosciuti tanto nella regia quanto nella sceneggiatura. In... leggi tutto

1 recensioni sufficienti

locandina
Foto

Recensione

leporello di leporello
5 stelle

      Commediola frivola che prova a darsi un tono ricorrendo un po’ a tematiche sociali (integrazione razziale, valori costitutivi di una famiglia), un po’ a citazioni e riferimenti al cinema (grande e meno grande) di passato e presente, ma che non si sposta dai cliché abituali già ampiamente conosciuti tanto nella regia quanto nella sceneggiatura. In...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2016
2016
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito