Trama

Armand e Leila sono innamorati, vivono a Parigi e insieme hanno in programma di andare a New York per uno stage. Pochi giorni prima della partenza, però, da un lungo viaggio in Yemen torna Mahmoud, il fratello di Leila, profondamente cambiato. Volendo riformulare la vita della sorella che ritiene indecente, Mahmoud decide di imporle delle limitazioni e di allontanarla dal fidanzato. Armand non accetta la sua decisione e, con l'aiuto degli amici, non ha altra scelta che introdursi in casa dell'amata indossando un niqab e presentandosi come Shéhérazade.

Approfondimento

DUE SOTTO IL BURQA: L'ARTE DEL TRAVESTIMENTO E LE SUE CONSEGUENZE

Diretto e sceneggiato da Sou Abadi, Due sotto il burqa racconta la storia di Armand e Leila, una giovane coppia di universitari che hanno in programma dopo la laurea di andare a New York per uno stage alle Nazioni Uniti. Quando però Mahmoud, il fratello maggiore di Leila, fa ritorno a Parigi dopo un lungo soggiorno nello Yemen che lo ha radicalmente trasformato, i due vedono minacciata la loro storia d'amore dalla sua opposizione e dal suo desiderio di allontanare Armand a qualsiasi costo. Per rivedere Leila e aggirare Mahmoud, Armand non ha altra scelta che quella di ricorrere al travestimento. Indossando un burqa, si trasforma nella misteriosa Schéhérazade. Così facendo, può far visita a Leila ma contemporaneamente non lascia indifferente Mahmoud, letteralmente conquistato dalla "ragazza".

Con la direzione della fotografia di Yves Angelo, le scenografie di Denis Gautelier, i costumi di Justine Pearce e le musiche originali di Jérome RebotierDue sotto il burqa segna il passaggio dal documentario al cinema di finzione della regista Sou Abadi, che così racconta la scelta: "Dopo aver realizzato nel 2002 il documentario SOS Teheran in mezzo a mille difficoltà, avrei voluto portare a termine un progetto a me molto caro: il racconto della vita di un ex spia israeliana che lavora per i sovietici. Non si sono però trovati i finanziamenti e il mio produttore mi ha detto che, essendo nata in Iran, non ero la persona più adatta a raccontare la storia di un israeliano. Dopo cinque anni in cui ci lavoravo sopra, ho dovuto mettere da parte il soggetto e dedicarmi ad almo. Non avevo mai scritto una storia di finzione, non sapevo nemmeno da dove cominciare ma ero consapevole di una sola cosa: scrivere una commedia è più difficile che scrivere un dramma. Fortunatamente, nel caso di Due sotto il burqa, la scrittura si è rivelata molto facile per via di una storia con elementi vicini alla mia vicenda personale. Ho vissuto gran parte della mia vita nella Repubblica islamica d'Iran. L'educazione religiosa obbligatoria, le restrizioni sull'abbigliamento e gli obblighi morali sono elementi che hanno segnato indelebilmente i miei ricordi da adolescente. Quando sono tornata in Iran per girare SOS Teheran ho dovuto indossare lo chador e ho potuto ricordare quanto fossero difficili anche alcune operazioni banali come bere un bicchiere di te. Ecco, alcuni episodi di cui rendo protagonista Armand sono capitati veramente a me. L'idea del travestimento, poi, mi è venuta sentendo una vecchia intervista a Hojat-ol-eslam Rafsandjani, ex leader iraniano che  è fuggito alla polizia dello Scià vestito da donna (stesso episodio è capitato poi a un ex presidente iraniano ora rifugiato in Francia). Poi, ho sempre amato A qualcuno piace caldo di Billy Wilder, anche se ho scritto Due sotto il burqa pensando più a Cyrano de Bergerac: come Cyrano che si fa passare per Christian per conquistare il cuore di Roxane, Armand si finge Schéhérazade per conquistare Mahmoud".

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

A dirigere Due sotto il burqa è la regista Sou Abadi. Nata nei pressi del Mar Caspio in Iran, la Abadi è arrivata in Francia all'età di 15 anni dopo aver vissuto due diverse dittature in patria. Ha iniziato a fare cinema occupandosi in un primo momento di montaggio per passare poi alla realizzazione di... Vedi tutto

Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

obyone di obyone
7 stelle

  Mahmoud ha abbracciato gli ideali dei Fratelli Musulmani dopo un lungo periodo trascorso nello Yemen. Una volta rientrato in Francia impone regole rigide alla sorella Leila e al fratello adolescente Sinna. Leila non può uscire di casa, frequentare l'università e tanto meno prestare servizio di volontariato insieme al fidanzato Armand. Insieme a quest'ultimo ha la... leggi tutto

1 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

alan smithee di alan smithee
6 stelle

Nella Parigi multirazziale del mondo universitario, Armand e Leila si amano e sono elettrizzati quando scoprono di essere stati ammessi entrambi ad un prestigioso stage dell'Onu a New York. Peccato che proprio in quei giorni faccia ritorno a casa della giovane, che vive assieme ad un fratello adolescente, ancora in età scolare, il fratello Mohammud, di ritorno dallo Yemen: un... leggi tutto

1 recensioni sufficienti

Recensione

obyone di obyone
7 stelle

  Mahmoud ha abbracciato gli ideali dei Fratelli Musulmani dopo un lungo periodo trascorso nello Yemen. Una volta rientrato in Francia impone regole rigide alla sorella Leila e al fratello adolescente Sinna. Leila non può uscire di casa, frequentare l'università e tanto meno prestare servizio di volontariato insieme al fidanzato Armand. Insieme a quest'ultimo ha la...

leggi tutto
Il meglio del 2017
2017

Recensione

alan smithee di alan smithee
6 stelle

Nella Parigi multirazziale del mondo universitario, Armand e Leila si amano e sono elettrizzati quando scoprono di essere stati ammessi entrambi ad un prestigioso stage dell'Onu a New York. Peccato che proprio in quei giorni faccia ritorno a casa della giovane, che vive assieme ad un fratello adolescente, ancora in età scolare, il fratello Mohammud, di ritorno dallo Yemen: un...

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti
Uscito nelle sale italiane il 4 dicembre 2017
Il meglio del 2016
2016
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito