Trama

Incaricato di restaurare un affresco dipinto da un pittore suicida in un paese del ferrarese, Stefano assiste a eventi e morti inquietanti, indagando sulle quali scopre (e ci svela) tutto il torbido e il sordido che si agita nelle pieghe profonde della provincia.

Note

Per chi conosce solo l'Avati degli ultimi anni questo film di vent'anni fa rappresenterà certamente una vera sorpresa.

Commenti (24) vedi tutti

  • Capolavoro. Voto 8.

    commento di ezzo24
  • Grande film di genere, da vedere.

    commento di Stelvio69
  • Un piccolo gioiello del thriller italiano: trama solida e intrigante, ambientazione padana da incubo, colpo di scena finale spaventosamente meraviglioso. Un film che c'ha gli anni che c'ha, ma forse questo lo rende ancora più bello. Voto: 9 Buono (Legnani)

    commento di ProfessorAbronsius
  • Thriller che va avanti lentamente con una buona trama. Pensavo che fosse diverso sinceramente, ma anche così non è malvagio. Il colpo finale è qualcosa di epico e sorprendente!

    commento di IzzyCinephile
  • Horror lento e costante che trasmette suspense e curiosità, ambientato in un mondo che vive in una natura troppo silenziosa dietro le vesti dei suoi abitanti con le bocche chiuse,la storia d'amore è patetica e impaccciata.

    commento di wang yu
  • Film horror di Avati(genere poco frequentato dall'autore bolognese)Buono

    commento di antonio de curtis
  • Un film che si ripropone a spot nella memoria. Una magistrale regia e la fotografia avvolgente creano un'atmosfera di grande suggestione.

    commento di toni70
  • Piccolo capolavoro di Avati realizzato all'epoca con un budget ridotto, dalle atmosfere cupe e inquietanti e con un ottima fotografia. Da vedere e rivedere,soprattutto per gli amanti del genere.

    commento di metropolis79
  • Appassionante thriller di Pupi Avati, Inquietudine dietro lo sguardo di ogni personaggio. Atmosfera malata che trasuda dalle pareti di ogni casa. Come già scritto da qualcuno, finale davvero notevole.

    commento di miawallace
  • Un film che non sembra nello stile di Avati, ma che è comunque un ottimo horror, ricco di suspense ed un colpo di scena ed un finale che lasciano col fiato sospeso. Tabellino dei punteggi di Film Tv ritmo:2 tensione:3 erotismo:1

    commento di Carlo Ceruti
  • Il classico di Pupi Avati,ricco di atmosfera,molto angosciante.

    commento di SaintlySinner
  • penalizzato da una confezione molto artigianale (i dialoghi talvolta sono imbarazzanti) manca di ritmo ma si riscatta con un finale mitico!! Cupo come pochi altri.

    commento di robynesta
  • Inquietante thriller-horror che tiene attaccati alla poltrona per tutta la sua durata 8forse un pocp eccessiva). Ottima fotografia. Voto 7,5

    commento di jeffwine
  • stupendo!

    commento di Bet
  • Uno degli horror più apprezzati del cinema italiano, da un regista che si trasformerà in un prolifico realizzatore di commedie. Tutto funziona bene, con una discreta suspense ed attori molto bravi.

    commento di stalker63
  • Splendido giallo con l'affascinante ambientazione delle campagne emiliane ed un finale da saltare sulla poltrona. Il ritmo volutamente lento accoglie con fragore alcuni colpi di scena. Maestrale regia ed interpretazione

    commento di AlessandroM
  • Un film che presenta un bel finale spiazzante ma anche piuttosto lento.

    commento di florentia viola
  • Il capolavoro di Pupi Avati e il capolavoro, insieme a "Profondo rosso" di Dario Argento, dell'horror all'italiana. L'atmosgera di questo film non ha eguali, secondo me, nella storia del cinema italiano.

    commento di sasso67
  • STRACULT…cupo,inquietante ed avvolgente. I tanti autori di pseudo-horror che girano nelle sale di questi tempi dovrebbero andare a rivedere film come questi…

    commento di luca82
  • Un buon lavoro… c'è giallo, suspance e un pizzico di horror… ci sono affezionato anche perchè è stato girato a pochi chilometri da casa mia

    commento di Band24
  • Davvero una sorpresa. Non solo perchè si tratta di un genere che non pensavo potesse appartenere ad Avati ma soprattutto perchè è uno dei "thriller" italiani dal mio punto di vista più riusciti

    commento di Duke of New York
  • Anni 70, forse troppo anni 70, ma è pur sempre degli anni 70, e per essere degli anni 70 non è niente male.

    commento di Totoro
  • Il miglior film di Avati.un capolavoro della tensione con un finale bellissimo ed un' atmosfera veramante speciale.Compratelo in dvd!!!

    commento di superficie 213
  • piuttosto sopravvalutato, direi!!! Regia spesso e volentieri ingenua e comunque quasi mai particolarmente inventiva; livello di scrittura tutto sommato banalotto e bizzarro; attori insipidi; e, quel che e' peggio, scarsa atmosfera

    commento di ed wood
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

Baliverna di Baliverna
8 stelle

Davvero dignitoso quest'originale giallo-horror, che cattura l'attenzione non tramite l'inizio veloce l'azione a tutti i costi, ma tramite i silenzi, l'aria di mistero, gli strani personaggi, e la torbida vicenda. E' da questo che si vede la capacità di un regista. Avati conduce con sicurezza il tutto, e riesce a raccontarci questa storia in modo originale e un po' bizzarro, caratteristiche... leggi tutto

50 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

Gangs 87 di Gangs 87
6 stelle

Nell'ampia filmografia di Pupi Avati, la pellicola in questione, segna il passaggio, del regista, dalla commedia all'horror, genere a cui si affaccerà in un altro paio di occasioni meno fortunate. Il soggetto di base, sceneggiato dal regista e dal fratello Antonio, è la storia di Stefano, un restauratore incaricato di rimettere in sesto un affresco, situato all'interno di una... leggi tutto

11 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

marlucche di marlucche
4 stelle

Non me ne voglia Pupi Avati... autore di successo che sempre e comunque non è nelle mie corde... non avevo mai visto questo suo film... e tutti mi dicevano "Come? Non l'hai mai visto?? Inconcepibile! Un caposaldo dell'horror italiano..". Ebbene l'ho finalmente visto e devo dire che più che una delusione si è trattato di una noia mortale, di una sceneggiatura basata sulle incongruenze, di... leggi tutto

6 recensioni negative

Trasmesso il 2 novembre 2017 su Iris
Nel mese di ottobre questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti
Trasmesso il 26 ottobre 2017 su Iris

La Forma del Terrore

Mike.Wazowski di Mike.Wazowski

Certamente valutare il Terrore è qualcosa di antico quasi primordiale e quindi stabilire la sua forma è molto difficile tanto che cambia a seconda della propria sensibilità con uno spavento o un...

leggi tutto
Trasmesso il 27 luglio 2017 su Rete 4
Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Trasmesso il 24 gennaio 2017 su Iris
Trasmesso il 17 gennaio 2017 su Iris
Trasmesso il 10 gennaio 2017 su Rete 4
Il meglio del 2016
2016
Il meglio del 2015
2015

Recensione

galaverna di galaverna
9 stelle

Piccolo capolavoro di un Pupi Avati in stato di grazia, lontano anni luce dalla sua successiva produzione (non per questo meno apprezzabile, tranne alcune inevitabili cadute..). Un film che in alcuni punti è veramente pauroso, inserito in un’ambientazione di nebbie e case isolate che aumentano il senso di vuoto e al tempo stesso giocano come ingranaggi perfetti nell’incastro...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Il meglio del 2014
2014

Recensione

Gangs 87 di Gangs 87
6 stelle

Nell'ampia filmografia di Pupi Avati, la pellicola in questione, segna il passaggio, del regista, dalla commedia all'horror, genere a cui si affaccerà in un altro paio di occasioni meno fortunate. Il soggetto di base, sceneggiato dal regista e dal fratello Antonio, è la storia di Stefano, un restauratore incaricato di rimettere in sesto un affresco, situato all'interno di una...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Disponibile dal 3 giugno 2014 in Dvd a 6,09€
Acquista
Il meglio del 2013
2013

Recensione

DeathCross di DeathCross
9 stelle

Un Cult dell'Horror/Giallo italiano. Pupi Avati dimostra, con questo film, di avere (avuto) le potenzialità per competere nel Genere con gente del calibro di Fulci e Argento. La maestosità del film si nota fin dalla primissima sequenza, durante i titoli di testa: le immagini di agonia, il tema musicale inquietante e disturbante e il discorso delirante e sussurrato del poeta ("I miei...

leggi tutto
Il meglio del 2012
2012

Recensione

alfatocoferolo di alfatocoferolo
8 stelle

Horror ben confezionato, dignitoso, di cui andar fieri. Avati ha già una mano ferma e sicura, la sceneggiatura (curata anche da Costanzo) è solida, gli attori all'altezza ed il regista può lavorare serenamente sulla suspance ed il terrore attraverso un intelligente gioco di tempistiche, suggestioni e sonorità. Consigliato, voto: 7/7,5.

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Il meglio del 2011
2011

Recensione

Baliverna di Baliverna
8 stelle

Davvero dignitoso quest'originale giallo-horror, che cattura l'attenzione non tramite l'inizio veloce l'azione a tutti i costi, ma tramite i silenzi, l'aria di mistero, gli strani personaggi, e la torbida vicenda. E' da questo che si vede la capacità di un regista. Avati conduce con sicurezza il tutto, e riesce a raccontarci questa storia in modo originale e un po' bizzarro, caratteristiche...

leggi tutto

Gotico Rurale

GIANNISV66 di GIANNISV66

Boschi folti, vallate dove la presenza umana è rada se non inesistente, fronde che lasciano passare a fatica i raggi del sole e su tutto un silenzio rotto solo da fruscii....potrebbe essere la descrizione di...

leggi tutto
Il meglio del 2010
2010

l'orrore

zombi di zombi

un gesto o una situazione come tanti. l'ordinario che senza che si abbia il tempo necessario per elaborare si trasforma in qualcosa che subito non si ha la forza e la capacità di individuare; di dargli un...

leggi tutto

Recensione

supadany di supadany
8 stelle

VOTO : 7++. Parto dalla fine, questo è un film che amo parecchio e che fa un po’ impressione rivedere oggi e riconoscerci Avati che nel frattempo si è dedicato quasi sempre a scenari decisamente più rassicuranti. Sullo sfondo la provincia ferrarese ricrea già un suggestivo scenario, il resto lo fa l’abitazione dove si svolgono buona parte delle scene...

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti
Il meglio del 2009
2009

Recensione

Utente rimosso (signor joshua) di Utente rimosso (signor joshua)
10 stelle

Avati realizza un horror stupefacente, dotato di un terrore profondo che attanaglia lo stomaco e la gola con scene di incredibile bellezza e fattura (l' inquadratura di Capolicchio nella stanza illuminata fatta dalla stanza buia adiacente) con una storia ottima che, almeno a me, ha toccato le corde giuste dello spavento : i sacrifici umani, la pazzia che segue la mania, la cittadella isolata...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti

Miei cult

deerhunter di deerhunter

Questi film hanno segnato qualcosa, nel mio percorso di appassionato, poi di cinefilo, quindi di studente di cinema, infine di critico e insegnante. Al di là del valore delle pellicole, comunque a mio parere...

leggi tutto
Il meglio del 2008
2008

Halloween italiano

absurda di absurda

Si avvicina la notte di Halloween che per noi non ha un grande significato. Ma perchè non la festeggiamo lo stesso con una bella maratona di horror italiani ?

leggi tutto
Il meglio del 2006
2006

Recensione

ROTOTOM di ROTOTOM
8 stelle

Il Po che fece impazzire Antonio Ligabue. Il Po che ispirò Lovecraft durante un viaggio in italia, da cui trasse Dagon- il dio pesce prendendo spunto dal pesce siluro e dalla desolazione, dal silenzio innaturale, dall’orizzonte piatto e monocolore. La desolazione dell’anima accordata al paesaggio fermo con quell’aria densa, in attesa di qualcosa di innominabile. In ascolto dei pensieri...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti

Case Maledette

DARK LORY di DARK LORY

Case organiche, case che vivono di vita propria, case malate, case in cui non è bene abitare o anche solo addentrarcisi...

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2005
2005

PERCHE' L'ETRUSCO NON UCCIDE PIU'?

CERAUNAVOLTA di CERAUNAVOLTA

Perche' non si fanno piu' film di genere in Italia? E poi erano davvero belli i film di genere di una volta o e' solo nostalgia di un cinema che non c'e' piu? Io credo che i film dei vari Bava,Fulci,Margheriti,di Leo...

leggi tutto
Playlist

Recensione

marlucche di marlucche
4 stelle

Non me ne voglia Pupi Avati... autore di successo che sempre e comunque non è nelle mie corde... non avevo mai visto questo suo film... e tutti mi dicevano "Come? Non l'hai mai visto?? Inconcepibile! Un caposaldo dell'horror italiano..". Ebbene l'ho finalmente visto e devo dire che più che una delusione si è trattato di una noia mortale, di una sceneggiatura basata sulle incongruenze, di...

leggi tutto
Il meglio del 2004
2004

Horror di testa

sasso67 di sasso67

Più che la paura, l'inquietudine, quella che ti attanaglia dall'inizio alla fine del film e che non ti lascia più; e non ti lascia nemmeno cambiare canale o spegnere il televisore.

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2003
2003

Recensione

degoffro di degoffro
8 stelle

Horror di culto a partire dallo splendido titolo: e la casa con immense bocche rosse sorridenti su ogni finestra, è un'immagine che rimane fortemente impressa nella memoria. Pupi Avati, partendo da un soggetto molto originale e suggestivo, suo e di suo fratello Antonio, con la collaborazione in fase di sceneggiatura anche di Maurizio Costanzo e Gianni Cavina, costruisce una storia ricca di...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Il meglio del 2002
2002

Recensione

al3x di al3x
4 stelle

Profondo rosso uscì un anno prima e travolse tutti. Questo filmettino esce un anno dopo, copia l'idea del capolavoro di Argento (il quadro come scena del delitto) e non solo quella (la casa abbandonata che compare a tre quarti del film, guarda caso come il capolavoro, e altro) e pretende pure di fare paura, volendo risultare pure originale. Ma si può? E' sconcertante l'impassibilità con cui...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito