Trama

Roma, oggi. A un primo sguardo Vincent, cinquantenne francese che delle sue origini ha mantenuto soltanto l'accento, e Maria, di una quindicina di anni più giovane, sembrano una coppia simile a tante altre. Quando prendono il metrò, si siedono vicini, abbracciati. Quando tornano a casa, fanno l'amore con passione, legati a doppio filo da un'attrazione reciproca che di solito caratterizza gli esordi di una storia d'amore e non i rapporti consolidati come il loro. In una quotidianità vissuta prevalentemente al riparo delle mura di casa, anche la presenza di persone esterne sembra non soltanto superflua, ma persino evitata, come se entrambi bastassero all'altro e il resto del mondo non avesse importanza o, addirittura, non esistesse. Eppure, a uno sguardo più attento, è difficile non notare piccoli segni di inquietudine che provengono dalla metà femminile di questa coppia all'apparenza così unita. Maria è troppo vulnerabile (e troppo innamorata) per affermare il proprio malessere. E i suoi tentativi di ribellione, più che indicare una reale volontà di allontanamento dal compagno, assomigliano a richieste d'aiuto quasi disperate rivolte al suo "Vincenzo", e da lui puntualmente ignorate. Quello che Vincent non sembra capire è che Maria non sta mettendo in discussione il loro rapporto, ma il progetto di vita che finora hanno portato avanti insieme e che, di quell'isolamento dal mondo, è stato ed è tuttora il vero e unico motivo: un progetto spaventoso e segreto che Maria non ha più intenzione di far convivere con il suo amore.

Commenti (2) vedi tutti

Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è negativa

M Valdemar di M Valdemar
3 stelle

        *Ispirato a storie vere*. La didascalia iniziale funge già da atto/manifesto giustificatorio e autoassolutorio, programmatico. Assieme alla semplicistica sarabanda di fatti e contenuti e tematiche che fanno scattare, immediata e altrettanto fugace, l'indignazione popolare, da talk show pomeridiano. Un film, Una famiglia, che si colloca mollemente in... leggi tutto

2 recensioni negative

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

EightAndHalf di EightAndHalf
6 stelle

Un pensiero veloce sull'ultimo film di Sebastiano Riso. Non siamo più abituati all'idea che certi soggetti possano essere trattati in maniera onesta senza che se ne traggano melensaggini e ricatti emotivi, tanto che anche di fronte a un film come Una famiglia, più crudo che patetico, il primo pensiero è che Riso stia esagerando. Ma nel suo film non ci sono che... leggi tutto

2 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

Stefanylevi di Stefanylevi
10 stelle

Un film bellissimo potente e soprattutto CORAGGIOSO! finalmente il cinema Italiano che dimostra di esserci e di saper picchire duro! film politico che mi ha emozionata profondamente! consiglio questo film a chiunque sappia guarda e apprezzare l'arte del cinema! attori bravissimi con un altissimo senso del film! combattono e sono tutti vittime di una società che non tutelandoli li... leggi tutto

3 recensioni positive

Nel mese di ottobre questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti

Recensione

M Valdemar di M Valdemar
3 stelle

        *Ispirato a storie vere*. La didascalia iniziale funge già da atto/manifesto giustificatorio e autoassolutorio, programmatico. Assieme alla semplicistica sarabanda di fatti e contenuti e tematiche che fanno scattare, immediata e altrettanto fugace, l'indignazione popolare, da talk show pomeridiano. Un film, Una famiglia, che si colloca mollemente in...

leggi tutto
Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 19 voti
vedi tutti

Recensione

bavabeccaris di bavabeccaris
10 stelle

Film da vedere. La si pensi come si vuole sul tema trattato, si dibatta pure a tutta lingua, si disputi selvaggiamente ma questo lavoro non può passare inosservato. Del resto non è un caso se i selezionatori di Venezia lo hanno preso in concorso. Avevo raccolto opinioni discordanti, anche da amici di cui mi fido, e ho fatto male. La bravura degli attori va da se. La regìa...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

OrazioSagoneManzella di OrazioSagoneManzella
10 stelle

Con Una famiglia L'Italia vive Uno dei momenti piu' felici del suo cinema, dopo Piu buio di mezzanotte Sebastiano insieme ad Andrea a Stefano ci regalano la possibilita' di abbattere l'assopimento sociale oppresso dal sistema Italia e con uno slancio sfrontato di coraggio e vitalita' ci invitano ad una possibilita' di ribellione che è ancora possibile. Una Famiglia concentra in se...

leggi tutto
Uscito nelle sale italiane il 25 settembre 2017

Recensione

Stefanylevi di Stefanylevi
10 stelle

Un film bellissimo potente e soprattutto CORAGGIOSO! finalmente il cinema Italiano che dimostra di esserci e di saper picchire duro! film politico che mi ha emozionata profondamente! consiglio questo film a chiunque sappia guarda e apprezzare l'arte del cinema! attori bravissimi con un altissimo senso del film! combattono e sono tutti vittime di una società che non tutelandoli li...

leggi tutto

Recensione

alan smithee di alan smithee
2 stelle

VENEZIA 74 - CONCORSO  Avere in pugno il proprio partner: una coppia apparentemente molto affiatata nasconde entro il proprio menage familiare un turpe commercio di neonati che l'uomo concepisce di volta in volta con la sua donna, per poi cederli clandestinamente a coppie sterili o impossibilitate al concepimento per altre ragioni. Crisi di coscienza e scrupoli materni ormai...

leggi tutto
Venezia 2017. Madre!
Spaggy di Spaggy

Venezia 2017. Madre!

La parola madre è una delle più abusate dall’essere umano. Tutti pensiamo di conoscerne il significato ma le sue implicazioni rimangono... segue

Post
Venezia 2017. Madre!
Spaggy di Spaggy

Venezia 2017. Madre!

La parola madre è una delle più abusate dall’essere umano. Tutti pensiamo di conoscerne il significato ma le sue implicazioni rimangono... segue

Post
Venezia 2017. Madre!
Spaggy di Spaggy

Venezia 2017. Madre!

La parola madre è una delle più abusate dall’essere umano. Tutti pensiamo di conoscerne il significato ma le sue implicazioni rimangono... segue

Post
Venezia 2017. Madre!
Spaggy di Spaggy

Venezia 2017. Madre!

La parola madre è una delle più abusate dall’essere umano. Tutti pensiamo di conoscerne il significato ma le sue implicazioni rimangono... segue

Post
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito