The Killer

Regia di John Woo

Con Chow Yun-fat, Sally Yeh, Danny Lee, Kenneth Tsang Vedi cast completo

Questo film non è disponibile. Prenotalo o aggiungilo alla tua Watchlist.

Trama

Frank (Yee Fan-Wei) è un sicario, forse il migliore nel suo campo, che ha incidentalmente reso cieca la donna di cui è innamorato, la cantante Jenny (Sally Yeh). Egli accetta quello che dovrebbe essere l'ultimo lavoretto prima di ritirarsi e dedicarsi interamente alla sua amata, ma i gangster che lo hanno ingaggiato lo tradiscono. Per vendicarsi di loro, Frank si allea al poliziotto che da tempo dà loro la caccia.

Note

Action thriller prodotto a Hong Kong, scritto e diretto con straordinaria energia creativa dal maestro indiscusso di questo genere, John Woo. Esplosive le scene d'azione, potenti i risvolti melodrammatici, eccellente il disegno dei caratteri.

Commenti (9) vedi tutti

  • Orientato al consueto parossismo tipico di Woo, la pellicola (che forse è l'opera omnia del regista), salvo qualche sbavatura della trama, è galvanizzante e carica di elementi thriller "scoppiettanti". Capolavoro o no, rimane un cult!

    commento di Stefano L
  • film di azione altamente spettacolare e sanguinoso

    commento di chen kuan tai
  • non un capolavoro, ma grandissimo film. Si respira aria di cinema ragazzi.

    commento di emil
  • commento di Dalton
  • Un capolavoro!Uno dei film d'azione più belli e intensi della storia del cinema.Personaggi e risvolti melodrammatici veramente stupendi, gran cast e storia con grandi ,e profondi, significati.

    commento di MIK64
  • Non capisco come non possa piacere a certe persone: è un film di grandi passioni, di fedeltà, di tormenti; le atmosfere, l'azione, la musica, gli attori, il regista: tutti eccezionali. 10

    commento di kotrab
  • Eccezionale film d'azione diretto da un bravissimo John Woo. Molto accurata la parte psicologica dei personaggi.

    commento di IGLI
  • capolavoro. e quando si usa questo termine non si aggiunge nient'altro.

    commento di il tebro
  • STUPENDO, UNA DISCESA AGLI INFERI LENTA ED INELUTTABILE, UN BLUES TRISTE ED AFFASCINANTE, IL FINALE CHE SA DDI REDENZIONE E' BELLISSIMO E POETICO.

    commento di Gold&Blood
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

supadany di supadany
8 stelle

Con questo “The killer” John Woo raggiunge uno dei suoi massimi risultati cinematografici, molto distante da quanto poi lo ha reso popolare a 360° nella sua trasferta americana (“Face off” a parte che rimane uno dei miei film preferiti, gli altri sono al più discreti esercizi di stile). Infatti qui l’azione, e tutto lo spettacolo visivo che ne... leggi tutto

21 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

PP di PP
6 stelle

Voto 6. A mio giudizio è del tutto esagerato l’entusiasmo sfrenato della critica, che da più parti ha gridato al capolavoro. Ancorché interessante ed intenso nello sviluppo del tema del doppio – che torna in modo quasi ossessivo in tutto il cinema di Woo – manca naturalezza, sicché il raggiungimento dei toni epici ha un che di meccanico, di ricercato a tutti i costi. Penalizzato dal... leggi tutto

3 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

sasso67 di sasso67
4 stelle

A parte qualche somiglianza nel ritmo azione violenta - pausa sentimentale, c'è una grandissima differenza tra i film di John Woo e quelli di Kitano. I personaggi di Woo sono marionette verbose con psicologie pressoché pari a zero, che si muovono in parossismi di violenza dove sovrabbondano proiettili e cadaveri. Quelli di Kitano parlano solo quando è (a volte meno del) necessario, anche se... leggi tutto

6 recensioni negative

Il meglio del 2016
2016

Old Wild City

wilco di wilco

Poliziesco, noir, thriller, film che ci ricordano quanto poco sicure siano le strade! L'intento era raccogliere i film più interessanti di questo genere dagli anni '70 ad oggi. Sono gradite aggiunte,...

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2015
2015

Recensione

AndreaVenuti di AndreaVenuti
9 stelle

The Killer è un film del 1989 diretto da John Woo con ovviamente Chow-Yun-Fat (suo attore feticcio) protagonista.   Sinossi: Jeffrey (versione italiana, interpretato da Chow-Yun-Fat) è apparentemente un killer spietato tuttavia le sue azioni seguono un preciso codice d'onore e  per via di questo codice aiuterà una povera donna, Jennie (sally yen)  da lui...

leggi tutto
Il meglio del 2014
2014

Recensione

Raffaele92 di Raffaele92
8 stelle

Amore. Colpa. Pentimento. Riscatto. Rabbia. Rispetto. Emancipazione. Dolore. Passione. Ma prima di tutto, l’amicizia: come tema dominante, come collegamento tra i personaggi, come motivazione ad andare avanti e non arrendersi. John Woo è riuscito ad includere tutto questo nel suo capolavoro, senza nulla togliere alla spettacolarità del complesso e all’efficacia della...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Il meglio del 2012
2012
Il meglio del 2011
2011

Recensione

braddock di braddock
10 stelle

Assieme ad HARD BOILED probabilmente è il miglior film di John Woo. Il genere è sempre quello tra l' azione e il noir con protagonista ancora l' ottimo Chow Yun-Fat assieme a Danny Lee. La storia è molto appassionante con un ritmo serrato, buona recitazione, regia eccellente e anche un' indovinata colonna sonora. Il film si concentra parecchio sulla drammaticità...

leggi tutto
Il meglio del 2010
2010

Recensione

supadany di supadany
8 stelle

Con questo “The killer” John Woo raggiunge uno dei suoi massimi risultati cinematografici, molto distante da quanto poi lo ha reso popolare a 360° nella sua trasferta americana (“Face off” a parte che rimane uno dei miei film preferiti, gli altri sono al più discreti esercizi di stile). Infatti qui l’azione, e tutto lo spettacolo visivo che ne...

leggi tutto

Ronin

Francisg di Francisg

Samurai solitari o Ronin o gishi (uomini retti) Hagakure (nascosto dalle foglie) Hagakure kikigaki, "annotazioni su cose udite all'ombra delle foglie", di Yamamoto Tsunetomo- Yamamoto Jocho. "La via del samurai" di...

leggi tutto
Il meglio del 2009
2009

Cecità

Redazione di Redazione

Non vedenti, a volte anche invisibili. Una moltitudine come in Cecità, il film di Mereilles tratto dal lavoro del premio nobel Saramago, o solitari e disperati come la protagonista di Dancer in the Dark, una...

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2008
2008

Orient Express.

montelaura di montelaura

Il cinema orientale non è fatto solo di tempi morti, ralenti, immagini di stupefancente bellezza riflessiva, la cristalizzazione visiva dei versi di un Haiku. Il cinema orientale sa anche creare veloci, incalzanti ...

leggi tutto
Il meglio del 2007
2007

Recensione

Utente rimosso (kenshiro85) di Utente rimosso (kenshiro85)
4 stelle

Diciamo quello che è, questo film è una cacata. Ora, capisco quelli che lo vogliono far passare per capolavoro perchè nel 1989 queste coreografie originali, questo modo iperrealista originale e le solite minchiate ............ma quando ve ne uscite, e ve ne siete usciti, con parole del tipo "grande e profonda psicologia dei personaggi".......c'era un certo Fedor in Russia che scriveva...

leggi tutto
Il meglio del 2006
2006
Il meglio del 2005
2005

Recensione

sasso67 di sasso67
4 stelle

A parte qualche somiglianza nel ritmo azione violenta - pausa sentimentale, c'è una grandissima differenza tra i film di John Woo e quelli di Kitano. I personaggi di Woo sono marionette verbose con psicologie pressoché pari a zero, che si muovono in parossismi di violenza dove sovrabbondano proiettili e cadaveri. Quelli di Kitano parlano solo quando è (a volte meno del) necessario, anche se...

leggi tutto

Schermosauro.

Crawford di Crawford

Alcuni film tanto gonfi da uscire dallo schermo, con le loro mostruose proboscidi, e le loro squame gelatinose, i lunghi colli minacciosi.

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2004
2004

Recensione

freccia di freccia
4 stelle

Non vedevo l'ora di vederlo da quando avevo letto 'Un capolavoro!' e 'Imperdibile', poi l'ho visto e mi sono detto: 'Ma anche Morandini si è rincretinito?' Gli ha dato 4/5, ma questo film è inequivocabilmente una merdata ispirata (male) agli stereotipi del poliziesco americano che ha per protagonisti un improbabile killer, un poliziotto coglione (e rincoglionito, per giunta) e una cantante...

leggi tutto
Il meglio del 2003
2003

Recensione

superficie 213 di superficie 213
10 stelle

girato in modo talmente virtuoso ed originale che la prima volta che si segue questo noir si ha l'impressione di essere in oriente.non scherzo.ogni inquadratura e' splendida,la colonna sonora,nonoante non sia bellissima ,ti entra nel cervello e la storia assume sempre meno imprtanza.ne "la ricotta" di pasolini orson welles dichiara che "fellini danza",io mi permetto di dichiarare lo stesso su...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti

I miei luoghi del cinema: Il cinema massimo.

ty di ty

Ci sono luoghi che una persona lega indissolubilmente a qualcosa. Nella mia vita ci sono tre luoghi che identifico con il cinema: il laboratorio video del sesto piano della mia università, il cinema Massimo e il...

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2002
2002
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito