Trama

Giovanni Vivaldi (Alberto Sordi) ha lavorato per una vita come modesto impiegato del ministero. Il suo unico sogno è quello che suo figlio Mario (Vincenzo Crocitti), diplomatosi ragioniere, lo sostituisca nell'impiego. Per agevolare il figlio al concorso ministeriale, Vivaldi accetta di iscriversi alla loggia massonica a cui appartiene il dottor Spaziani, il suo superiore. Il guaio è che, proprio il giorno dell'esame, davanti agli occhi del padre, Mario viene ucciso da un rapinatore di banca. Vivaldi allora si mette alle ricerca dell'assassino, lo trova e, invece di consegnarlo alla polizia, lo sequestra e lo uccide torturandolo piano piano. Feroce ritratto di un uomo qualsiasi che diviene il ritratto dell'Italia violenta e mostruosa degli anni Settanta. Pregevole l'interpretazione di Alberto Sordi che, per una volta, supera la maschera della macchietta e dà vita a un personaggio che, pur non rinunciando ai tic e ai vezzi del repertorio abituale, riesce a raggiungere uno spessore insolito per l'Albertone nazionale. Forse l'ultima vera, grande interpretazione di un Sordi avviato a un lento quanto inesorabile declino.

Commenti (19) vedi tutti

  • Questo film è la realtà, la tristezza, e lo schifo generazionale. Grazie Maestro.

    commento di Fiesta
  • Capolavoro di Monicelli

    leggi la recensione completa di Furetto60
  • Film molto intenso, con Alberto Sordi bravissimo.

    commento di Laura82
  • Un Monicelli cupo e inquietante proprio come gli anni in cui è stato girato questo film.La prima parte sembra un Fantozzi un po' meno grottesco. Poi a metà c'è l'episodio che segna una virata decisa dalla parodia alla tragedia.

    commento di Artemisia1593
  • è più inquietante questo film di tutti i vari Rec Paranormal Activty ecc messi insieme.

    commento di anddaz
  • mi ha colpito davvero questo film…bravissimo sordi davvero un capolavoro!

    commento di picciotto
  • sordi come toto' da solo ti fa un film

    commento di danandre67
  • ..drammatico…vero…crudo…Sordi magistrale …8,5/10

    commento di GAPRO
  • Voto 7,5 Minaccioso

    commento di luca826
  • commento di Dalton
  • Drammatico, spietato, per certi versi sadico. Alberto Sordi si conferma (per chi aveva qualche dubbio)un grande attore anche nelle parti drammatiche…

    commento di carlos brigante
  • E' UN FILM ALLUCINANTE! ALCUNE SCENE SONO SCONVOLGENTI! IL FILM RENDE EFFICACEMENTE IL DRAMMA DEL PASSAGGIO DALLA 'NORMALITA' ' ALLA TRAGEDIA IMPROWISA E 'INPENSABILE'.DURO E PER NULLA CONSOLATORIO.GROTTESCO ANCHE,COME LA TRISTE REALTA'. DA OSCAR!

    commento di GREENY
  • Forse il piu' bel film di Sordi.Commovente e crudele,difficile da dimenticare.

    commento di Il Fede
  • Uno dei film piu' belli di Monicelli.Una pellicola amara che rispecchia le miserie piccole borghesi,scritto benissimo e con un Sordi mai piu' cosi' bravo. Capolavoro.

    commento di CERAUNAVOLTA
  • Un film che stringe il cuore. Un titolo che dice tutto. Un film che lascia parecchie domande da risolvere… Le piccole gioie di una borghesia appese ad un filo.

    commento di sillaba
  • Monicelli dirige Alberto Sordi che da vita ad un altro personaggio notevole, contraddistinto da mediocrità e meschinità; in questo caso agli aspetti macchiettistici si uniscono aspetti critici più diretti ed espliciti.

    commento di LReno
  • film duro, critica al bel paese dei 60-70 post "boom", in una borghesia incallita e corrotta

    commento di Dr.Lynch
  • Amaro e folle allo stesso tempo, pecca di autocompiacimento nel finale.

    commento di Ramito
  • Ottimo film con un ottimo Sordi.

    commento di IVANSELVA
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

FABIO1971 di FABIO1971
8 stelle

"Papà, papà, questa è per me!". "Che cos'è? Ministero dei Lavori Pubblici... È la convocazione per gli esami!". "Lo vedi? Io già me comincio a caca' sotto". "Mario, non fare così, mannaggia... Quando fai così sembri tua madre". "E che c'entro io con quello che fa lui?". "Ma perchè, non è tuo figlio?". "E allora?". "E allora,... leggi tutto

47 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

luisasalvi di luisasalvi
6 stelle

Secondo il gusto di Monicelli, di mescolare umorismo, anche nero, al dramma; ma ora scade spesso nel macchiettismo. Tematicamente è stato travisato dalla critica proprio l'aspetto più interessante, la violenza repressa della piccola borghesia italiana (ormai ben nota in quella americana): Giovanni, piccolo burocrate frustrato, sogna un impiego un po' migliore per il figlio, a... leggi tutto

1 recensioni sufficienti

Recensione

099999999 di 099999999
10 stelle

Uno dei più grandi capolavori del maestro Mario Monicelli, che con questo film riesce a descrivere in maniera straziante, quella che è l'Italia, quello che è il mondo, quello che è la vita. Un film tutt'ora attuale, di un'attualità quasi impressionante, dove la crudeltà la fa da padrona, e dove l'ironia è ridotta al minimo indispensabile; uno...

leggi tutto
Recensione
Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 6 voti
vedi tutti

Recensione

Furetto60 di Furetto60
10 stelle

Giovanni Vivaldi è un modesto impiegato ministeriale,alla soglia della pensione, che coltiva grandi aspettative per il figlio Mario, neo-diplomato ragioniere, un ragazzo non molto brillante, che non avendo grandi capacità e non nutrendo grandi ambizioni , asseconda volentieri i maldestri tentativi, che il padre industria, per impiegarlo nello stesso ufficio del suo...

leggi tutto
Recensione
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Piango, evviva!

karugnin di karugnin

Qualche giorno fa lessi la bella e accorata recensione di @Badu D Shinya Lynch su "Der Freie Wille": fui talmente colpito dall'intensità del suo coinvolgimento emotivo che procurai di vedere il film il giorno...

leggi tutto
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Il meglio del 2016
2016
Il meglio del 2015
2015

Recensione

movieman di movieman
8 stelle

Destino crudele per un padre che cerca in tutti i modi, leciti e non, di instradare il figlio verso un futuro professionalmente sicuro, ma poi se lo vede ammazzare per strada accidentalmente durante una rapina. La vendetta sarà per l'uomo il piatto da mangiare freddo. Il film è come una sineddoche dove Sordi rappresenta un'intera generazione e un sistema-paese la cui decadenza, i...

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Il meglio del 2014
2014
Disponibile dal 1 ottobre 2014 in Dvd a 9,99€
Acquista

Recensione

jonas di jonas
8 stelle

La prima parte è occupata dalle macchinazioni di un impiegato ministeriale per far ottenere un posto di lavoro al figlio, appena diplomato ragioniere ma palesemente incapace di fare alcunché: questo è il minuscolo orizzonte di riferimento del protagonista, che ha puntato tutto sulla sua realizzazione per interposta persona e neanche si accorge dell’ordinaria...

leggi tutto
Recensione
Utile per 9 utenti
Il meglio del 2013
2013

Recensione

steno79 di steno79
8 stelle

Omaggio a Vincenzo Cerami. Tratto dal primo romanzo dello scrittore romano, è un apologo inquietante sui pericoli del conformismo sociale e sulla degenerazione di un concetto di "giustizia privata", derivante da una mentalità sostanzialmente fascista, mascherata sotto le apparenze e i rituali rassicuranti della piccola borghesia. Il film parte come una commedia di costume con notazioni...

leggi tutto
Il meglio del 2012
2012

Padri e figli (maschi)

Redazione di Redazione

Relazione primaria, assoluta: parlare del rapporto, nel cinema come ovunque, tra il padre e il figlio maschio (o i figli se più di uno) significa aprire un elenco sterminato. Abbiamo atteso a lungo prima di...

leggi tutto
Playlist

Recensione

GIMON 82 di GIMON 82
10 stelle

"Un borghese piccolo piccolo" e' un film dal realismo eccezionale,privo di momenti morti e  con  un'Alberto Sordi che da vita a un personaggio di quelli che valgono un'intera carriera,il maestro Monicelli da il via con questa pellicola alla fine della commedia all'italiana e quindi dei personaggi cialtroni e furbastri che nonostante la loro dubbia morale destavano nel pubblico una certa...

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Il meglio del 2011
2011

Recensione

FABIO1971 di FABIO1971
8 stelle

"Papà, papà, questa è per me!". "Che cos'è? Ministero dei Lavori Pubblici... È la convocazione per gli esami!". "Lo vedi? Io già me comincio a caca' sotto". "Mario, non fare così, mannaggia... Quando fai così sembri tua madre". "E che c'entro io con quello che fa lui?". "Ma perchè, non è tuo figlio?". "E allora?". "E allora,...

leggi tutto
Il meglio del 2010
2010

Recensione

sasso67 di sasso67
8 stelle

Qualsiasi osservazione si potesse fare su questo film è già stata fatta dagli utenti che l'hanno commentato prima di me e non sarebbe dunque originale. È un film che mi portavo dentro fin da quando lo vidi al cinema, in compagnia dei miei genitori, quando avevo meno di dieci anni. Me ne ricordavo ampi tratti, quasi tutto, direi, tranne che l'episodio - grottesco, surreale,...

leggi tutto
Recensione
Utile per 7 utenti
Il meglio del 2009
2009

A casa mia!

owein di owein

Se qualche aficionado delle playlist venisse a casa mia, rovistando nella mia videoteca potrebbe vedere questi film da me...consigliati! Varrebbe la pena? Ciao!

leggi tutto

Recensione

will kane di will kane
8 stelle

Si sa che gli autori della commedia all'italiana della fase più felicemente ispirata hanno sempre presentato un digestivo amaro al loro pubblico, ma quanto era irto di spine questo progetto di Mario Monicelli:tratto da un romanzo al vetriolo di Vincenzo Cerami, con partecipazione alla sceneggiatura di un campionissimo quale Sergio Amidei, con un altro rischio alto come la scelta di Alberto...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Il meglio del 2008
2008

Caro papà

LorCio di LorCio

Sterminata la filmografia paterna. Sette titoli per riflettere su una figura non sempre nitida, sfuggente, da esaminare nelle sue mille sfaccettature.

leggi tutto

Recensione

LorCio di LorCio
8 stelle

Nel 1976 Vincenzo Cerami diede alle stampe – anche grazie all’aiuto di Pier Paolo Pisolini, che ne sollecitò la pubblicazione presso la Garzanti – un breve romanzo dal titolo insolito. Difatti quella di Un borghese piccolo piccolo è proprio una storia insolita, che vede al centro della scena il romano Giovanni Vivaldi, impiegato ministeriale prossimo alla...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2007
2007

Recensione

frankwalker di frankwalker
8 stelle

Nel pieno di una commedia all’italiana prossima alla conclusione, di cui elargisce mestamente gli ultimi scampoli, imminenti sono i segnali di un cambiamento che si ripercuote, a mo’ di riflesso sociale e politico, sulla successiva produzione cinematografica nazionale. Volenti o nolenti, i colonnelli della risata e i loro pigmalioni sono costretti a lasciare spazio a nuove leve, a quella...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2006
2006

Recensione

ROTOTOM di ROTOTOM
8 stelle

Splendido affresco di una società in crisi. Il borghese di Monicelli è un omino arrogante e naturalmente meschino in bilico tra l'indigenza di una vita passata tra scartoffie ministeriali e la rivalsa verso quella vita da parte del figlio fresco ragioniere. Il pezzo di carta che egli conquista vale una vita da buon padre di famiglia la cui diligenza è macchiata da quelle quotidiane...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2005
2005

Recensione

zombi di zombi
8 stelle

leggo su filmtv nello spazio cultmovie di gervasini che pasolini ha scritto o detto che la nostra borghesia è la peggiore d'europa. questo di monicelli è un film che amo rivedere. in gioventù lo vidi e ci rimasi male perchè nonostante sordi, non è un film comico. o meglio pare lo sia, ma poi si trasforma in qualcosa di feroce. penso che senza sordi non sarebbe stata la stessa cosa....

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

LO SPAVENTAPASSERI

bickle di bickle

Bickle. di brando Ieri, 17:20 Falla finita di nasconderti dietro a dodici nick, inventarti dialoghi, libri,donne che non esistono.La tua pseudogenialità è finta come l'oreficeria del mercatone uno. Ci vuole ben...

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2004
2004

MERITARE ALBERTO SORDI

RAGIONTRAVOLTA di RAGIONTRAVOLTA

Il più grande attore italiano di sempre. Il più feroce nemico che la piccola borghesia abbia mai potuto scambiare per amico. Il geniale fustigatore del malcostume e delle piccole-grandi meschinità italiche....

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2003
2003

Recensione

simon di simon
8 stelle

Un capolavoro. Un padre che ha fatto tanto per il figlio, sacrifici ma alla fine ci si riesce, finalmente l'obiettivo è centrato. Però la vita è dura, è cattiva, cinica, sprezzante, e colpisce, colpisce chi non se lo sarebbe meritato. E' l'analisi dura e commovente di questo film, che riporta un pezzo di vita dell'Italia anni 70, fra terrorismo e stragi. Sarà proprio un colpo di pistola a...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2002
2002
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito